domenica 10 aprile 2016

[CHAMPIONSHIP 2015/16] La quarantunesima giornata

Diciotto risultati utili per il Burnley e successo di misura sul Leeds. I Clarets sono primi a un punto di distanza dal Middlesbrough, che mette ko il Preston. L'Hull City conquista il pari a tempo scaduto ad Huddersfield. Il Bristol City gela lo Sheffield Wednesday e il Rotherham domina i MK Dons.





Il Bristol City travolge inaspettatamente lo Sheffield Wednesday per 4-1.

Il Burnley non si ferma più, incamera il diciottesimo risultato utile consecutivo e supera di misura nell'anticipo della quarantunesima giornata uno scomodo Leeds United, una mina vagante in queste ultime giornate di campionato.
In attesa dell'esito del match tra Midllesbrough-Preston North End, disputato alle ore 16, e terminato con la vittoria di misura del Boro i Clarets mantengono la prima posizione e il vantaggio di un punto sui loro diretti inseguitori. La rete di Scott Arfield, lasciato libero di calciare con troppa leggerezza, al primo minuto, si è rivelata decisiva per la squadra di Shaun Dyche. Il centrocampista canadese dei Clarets, del tutto indisturbato entra in area e batte Silvestri con un sinistro rasoterra. Nella ripresa l'attaccante del Leeds, Chris Wood, spreca due occasioni per pareggiare e consente al Burnley di allungare la propria imbattibilità a diciotto partite. I Clarets faranno visita al Middlesbrough martedì 19 aprile: un incontro che stabilirà chi tra le due possa fare ritorno immediato in Premier League. Il Leeds, nonostante la sconfitta, è in una zona tranquilla di classifica, a undici punti di distanza dalla zona retrocessione.

Il Middlesbrough, grazie ad una buona prestazione, supera il Preston North End
I ragazzi di Aitor Karanka, mantengono il secondo posto; mettono in campo la solita attenzione nel non subire reti e strappano un risultato importante ai fini della promozione diretta in Premier, con la rete decisiva di Albert Adomah al 32', in momento importante per la stagione. Il Boro mantiene quattro punti di vantaggio sul Brighton al terzo posto nel culmine di un periodo particolarmente sofferto a causa della mancanza di risultati che avevano portato il tecnico Karanka ad allontanarsi dalla squadra per qualche giorno. Si vociferava delle sue possibili dimissioni in quei giorni. Per il North End le speranze di accedere ai play-off potrebbero essersi spente: sono a dodici punti di distanza dallo Sheffield Wednesday a cinque partite dal termine del campionato.

Con una rimonta a tempo scaduto l'Hull City trova un punto importante per il morale e la classifica contro l'Huddersfield. Al Galpharm Stadium finisce 2-2
Sono proprio i Terriers a portarsi in vantaggio al 40' con Jamie Paterson, il quale riesce a superare il portiere Allan McGregor. Nella ripresa, al 76', è l'attaccante dei Tigers, Abel Hernandez, a riportare l'incontro in parità, ma gli uomini di David Wagner tornano in vantaggio al novantesimo con Harry Maguire. Il pareggio viene raggiunto a tempo scaduto da Adama Diomande, che spizzica di testa in area avversaria un corner e gonfia la rete. 
I Tigers hanno ottenuto nelle ultime nove partite solo una vittoria e si presentavano sul campo dell'Huddersfield dopo una pesante sconfitta per 4-0 subita dal Derby County nel turno infrasettimanale. Rimane quarto in classifica, a nove punti di distacco dal Boro, mentre l'Huddersfield è a nove punti dalla zona retrocessione.

Al Ashton Gate, il Bristol City batte lo Sheffield Wednesday 4-1 e in classifica si porta a dieci lunghezze di vantaggio dalla zona retrocessione. A condurre i Robins al successo sono stati i giocatori più rappresentativi e sin dai primi minuti non c'è mai stata partita. Dopo dieci minuti è il tiro di Lee Tomlin a portare in vantaggio i padroni di casa e al 13' è Bobby Reid a raddoppiare con un tiro che si insacca all'incrocio dei pali. Allo scadere del primo tempo è Tomlin a conquistarsi il penalty e a realizzarlo. Nella ripresa, Jonathan Kodjia, realizza un secondo rigore al 52', prima dell'autorete di Richard O'Donnell per il definitivo 4-1. Nonostante la clamorosa sconfitta gli Owls restano sesti, a cinque punti di vantaggio dal Cardiff sconfitto per 2-1 dal Fulham.

Il Rotherham supera nettamente per 4-0 i rivali dei MK Dons.
I Millers partono bene e si portano in vantaggio dopo un minuto con Matt Derbyshire
Al diciassettesimo arriva il raddoppio con il rigore realizzato da Leon Best. 
Nella ripresa il colpo di testa di Kirk Broadfoot al 54' firma il tris e poi siglano il poker con Richard Smallwood al 79'Al triplice fischio finale i ragazzi di Neil Warnock, nominato manager del mese dalla Football League, possono festeggiare i tre punti e la prestazione davvero convincente. Adesso occupano la ventunesima posizione con nove e punti di vantaggio dai MK Dons, che restano terzultimi. Warnock ha tra trasformato il Rotherham: da quando ha assunto la guida dei Miller è riuscito ad ottenere sei vittorie in undici partite.

Pesante sconfitta per il Charlton contro il QPR a Loftus Road
Gli Addicks non sembrano più in grado di evitare la retrocessione e sono stati pesantemente puniti a tempo scaduto dalla rete decisiva di Nasser El Khayati
Sono i Rangers ha portarsi in vantaggio nel primo tempo nei minuti di recupero con Matt Phillips, bravo a sorprendere il portiere degli Addicks con un tiro-cross. Nella ripresa, al 62', il pareggio è opera di Cousins, ma la rete della sconfitta del Charlton arriva a tempo scaduto con l'ex Burton Albion, El Khayati.

Il Fulham è più cinico, il Cardiff invece sciupa l'occasione di avvicinarsi allo Sheffield Wednesday, sconfitto clamorosamente dal Bristol City. Lex Immers, sfrutta un assist di Gunnarsson al 41' e porta in vantaggio i Bluebirds. Cinque minuti dopo arriva il pari dell'ex Spurs e Nazionale inglese Scott Parker, con un bel tiro da posizione defilata. 
Il Fulham non riesce a chiudere il match, sprecando occasioni in serie con Dembele e McCormack. A tempo scaduto i Cottagers vengono premiati dal ventenne statunitense Emerson Hyndman, capace di segnare la rete decisiva nel giorno del suo ventesimo compleanno. I ragazzi di Slavisa Jokanovic si allontanano dalla zona pericolo di dieci punti.

Il Brentford perde Alan Judge fino al termine della stagione, a causa di una frattura alla gamba destra, ma cancella con un colpo di spugna le speranze di play-off dell'Ipswich TownSam Saunders porta i Bees in vantaggio al 29' e Hyam, per i padroni di casa, viene espulso nei minuti di recupero del primo tempo per un terribile fallo ai danni di Judge. Lasse Vibe segna una doppietta nei minuti 64' e 68' e nel finale, Liam Feeney, accorcia le distanze all'88'.  Per l'Ipswich è troppo tardi per rimontare e il Brentford torna a casa con tre punti. La squadra allenata da Mick McCarthy ha vinto una sola volta nelle ultime sette partite, e sono a otto punti di distacco dallo Sheffield Wednesday sesto. 
Per Alan Judge si prevede un lungo stop e la sua presenza ai prossimi europei in Francia, con la maglia della Repubblica d'Irlanda, sono in forte dubbio.

Vince il Birmingham City, per la prima volta in trasferta dal mese di gennaio sul campo del Reading. Per i Royals il pomeriggio si complica in fretta perché il colpo di testa di Clayton Donaldson porta in vantaggio i Blues dopo due minuti. Per il Reading le cose non funzionano come vorrebbe il manager Brian McDermott e in attacco non sono in giornata. Il vantaggio non placa la sete di vittoria della squadra ospite che trova il bis al 27' con Shotton. La vittoria porta il Birmingham a nove punti dallo Sheffield Wednesday, con una partita in meno.


RISULTATI
Sabato 9 aprile
Burnley 1-0 Leeds United
Bristol City 4-1 Sheffield Wednesday
Fulham 2-1 Cardiff City
Huddersfield Town 2-2 Hull City
Ipswich Town 1-3 Brentford
Middlesbrough 1-0 Preston North End
MK Dons 0-4 Rotherham United
Queens Park Rangers 2-1 Charlton Athletic
Reading 0-2 Birmingham City
Wolverhampton Wanderers 0-0 Blackburn Rovers



Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->