giovedì 27 dicembre 2012

[CHAMPIONSHIP 2012/2013] Analisi e classifica 24° giornata. La voce dei protagonisti.

IN COPERTINA - Nonostante l'8° posto, il Nottingham Forest
ha esonerato Sean O'Driscoll. Annunciato il successore: si
tratta dell'ex Birmingham ed Aston Villa, Alex McLeish.

Grazie alla vittoria sul Leicester e al concomitante pareggio dell'Hull City, il Cardiff tenta la prima fuga della stagione e si porta a sei punti di vantaggio sul terzo posto. Saltano le prime panchine: quella del Nottingham Forest e quella del Blackbur Rovers. In coda, terza vittoria consecutiva per Peterborough e Sheffield Wednesday che tentano di staccare le ultime posizioni.




Non è bastata ai proprietari del Nottingham Forest la vittoria in rimonta sui diretti concorrenti del Leeds. Dopo l'iniziale svantaggio, il Forest è riuscito ad imporsi per 4-2, portandosi così ad una sola lunghezza da duo Millwall e Watford (la cui partita contro il Bristol City è stata rinviata per impraticabilità di campo). Tuttavia, nella giornata di oggi è arrivata la notizia dell'esonero di Sean O'Driscoll ed al suo posto è stato ingaggiato Alex McLeish, ex Birmingham ed Aston Villa. Una scelta  molto discutibile vista la posizione di classifica del Forest.
Nel big-match della giornata, il Cardiff è riuscito ad imporsi per 2-1 sul Leicester City. Queste le parole di Malky Mackay: "C'è voluta mezz'ora prima che entrassimo in partita. Dopo la squadra si è comportata in modo eccellente. Bellamy sta giocando in modo incredibile: è sicuramente lui il nostro valore aggiunto". Perde invece terreno l'Hull City che non riesce ad andare oltre il pareggio contro il Leicester. Rammaricato Steve Bruce: "Quando si hanno delle opportunità bisogna coglierle e avremmo dovuto segnare. Questo specialmente nelle gare importanti dove non capita spesso di trovarsi davanti alla porto. Peccato, perchè avremmo dovuto concretizzare quello che abbiamo creato." A sfruttare il passo falso dell'Hull City è il Middlesbrough che supera il Blackburn Rovers trasformandosi nella causa dell'esonero di Henning Berg, che pure aveva accettato l'incarico con grande entusiasmo. L'esonero ci sembra inevitabile, anche perchè da una squadra retrocessa ci si può (e deve) attendere di più.
In coda è un buon momento per lo Sheffield Wednesday e per il Peterborough. Il Wednesday ha superato di misura in trasferta il Bolton, grazie ad una rete di Sidibe. Felice Dave Jones: "E' stata una perfetta gara di trasferta: negli ultimi cinque minuti abbiamo sofferto molto, ma nel primo tempo abbiamo mantenuto il pallino del gioco."
Se la passa bene anche il Peterborough che conquista (come il Wednesday) la terza vittoria consecutiva.  La netta vittoria esterna (0-3) contro il Wolves potrebbe essere davvero il segnale della fine della crisi. Così Darren Ferguson: "Ho giocato con i Wolves per cinque anni e so quale tipo di ambiente sia questo: non capita a molte squadre di venire qui e vincere 3-0. Ora dobbiamo mantenere questa forma e questa concentrazione: solo così supereremo questa posizione di classifica." Parole di elogio anche per il giocatore del momento, Dwight Gayle, promettente attaccante 22enne che a gennaio siglerà un accordo definitivo con il club (ora è in prestito dal Dag & Red): "Lo abbiamo preso nonostante molti clubs di Premier League avessero messo gli occhi su di lui. Gayle e Tomlin sono la coppia d'attacco perfetta".

CLASSIFICA


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->