Premier League, Everton: Dan Friedkin vicino a diventare il nuovo proprietario

L'attuale proprietario della Roma, Dan Friedkin sarebbe vicinissimo ad acquistare anche l'Everton: a breve il magnate americano dovrebbe trovare l'accordo con Farhad Moshiri

Embed from Getty Images

La saga circa il futuro societario dell’Everton sembra prossima alla conclusione. Dopo quasi un anno di indiscrezioni, trattative, accordi di esclusività e smentite, i Toffees sembrano pronti al definitivo passaggio di mano. Stando alle ultime notizie raccolte dalle principali emittenti inglesi, infatti, l’attuale numero uno del club di Liverpool, Farhad Moshiri, sarebbe in accordi con il proprietario della Roma, Dan Friedkin per la cessione del 94% delle quote.

Dovesse andare in porto la trattativa, la quale sarebbe ora alla fase dell’accordo di esclusività tra il businessman americano e l’imprenditore anglo-iraniano, anche la famiglia Friedkin entrerebbe a far parte del mondo delle multi-proprietà che, in ambito sportivo, stanno trovando sempre più spazio. Contemporaneamente, Friedkin diventerebbe il primo proprietario americano della storia dell’Everton.

Premier League, le trattative sulla cessione dell’Everton

Quella che ha riguardato il futuro societario dell’Everton è stata una vera e propria saga nell’ultimo anno. Dopo aver dichiarato di voler cercare un’uscita dal club, l’attuale proprietario Farhad Moshiri ha stretto, per diverso tempo, un accordo di esclusività con la società d’investimenti americana 777 Partners (già detentrice di numerosi club in giro per il mondo).

A causa del collasso delle trattative registratosi lo scorso 31 maggio, però, il numero uno dei Toffees avrebbe riaperto il discorso cessione, incontrando i favori di numerosi investitori. Tra questi, oltre ad alcune cordate britanniche pronte a rilevare uno dei club più blasonati d’Inghilterra, ci sarebbero stati numerosi altri investitori americani, sempre più interessati al “prodotto Premier League“.

Tra questi, stando a quanto raccontano i quotidiani inglesi, a spuntarla sarebbe stato Dan Friedkin, attuale proprietario della Roma, nonché businessman con all’incirca 6 miliardi di dollari nel proprio portafoglio. La scorsa settimana Friedkin avrebbe approcciato Moshiri circa la possibilità di acquistare il 94% delle quote del club e ora l’iraniano sembrerebbe in procinto di accettare l’offerta del californiano.

Sempre a quanto raccontano gli insider, Friedkin avrebbe messo sul piatto oltre 400 milioni di sterline per acquistare i Toffees, anticipando così la concorrenza di numerosi altri consorzi. Nelle prossime 24-48 ore, infine, Moshiri dovrebbe concedere l’esclusività sull’acquisto al possibile – e forse, per i tifosi dell’Everton, probabile – nuovo proprietario del club.

Premier League, chi sono gli altri fondi interessati ai Toffees

Nonostante Dan Friedkin sia ora molto vicino all’acquisto dell’Everton, la corsa al club di Liverpool non è ancora vinta. L’attuale numero uno della Roma, infatti, sta gareggiando con numerosi altri pretendenti per salire in sella a Goodison Park. Nello specifico, stando a quanto riportano le fonti, nelle ultime settimane la dirigenza dei Toffees avrebbe ricevuto più di cinque proposte per l’acquisizione del club.

La prima di queste, sostenuta a gran voce dalla tifoseria, è stata quella presentata dai due milionari inglesi Andy Bell e George Downing, entrambi di Liverpool e grandi supporters del club. I due sarebbero stati inizialmente supportati anche dal magnate dell’high-tech Michael Dell; una notizia poi smentita col passare delle ore.

Un’altra offerta sarebbe arrivata dal businessman londinese Vatche Manoukian, le cui intenzioni sarebbero però diventate palesi troppo tardi visto l’avanzamento della trattativa con Friedkin. Altro gruppo interessato è quello di A-Cap, un’azienda di fondi d’investimento americana molto vicina a 777 Partners e già all’interno del mondo Everton per alcuni prestiti inerenti il nuovo stadio a Bramley Moore.

Ultimi, ma non meno importanti, anche gli interessamenti di MSP Sports Capital, che con la Premier League aveva già avuto a che fare diventando, qualche anno fa, main sponsor del Bournemouth; e John Textor. Quest’ultimo, già proprietario del Lione tempo addietro, proprio per provare ad acquistare l’Everton, avrebbe messo in vendita anche le sue quote (il 40%) nel Crystal Palace.

Articoli Correlati

5 1 Vota
Vota questo articolo!
Iscriviti!
Avvisami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi, commenta!x
Privacy Policy Cookie Policy
UKCALCIO

GRATIS
VISUALIZZA