Scozia, League Two 5ª giornata: il Bonnyrigg Rose continua a sognare battendo l’Elgin City

Il Bonnyrigg Rose guarda tutti dall’alto in basso, insieme a Dumbarton e Stranraer; prima sconfitta tra i “pro” per gli Spartans, 0-0 tra Clyde e Forfar

Il Bonnyrigg Rose continua a sognare ed è primo in Scozia League Two

Nella sempre splendida e popolatissima cornice del New Dundas Park, il piccolo Bonnyrigg Rose continua a sognare grazie ad un avvio di stagione a dir poco strepitoso. I ragazzi di Robbie Horn, infatti, mantengono attiva la loro striscia di imbattibilità anche alla fine della quinta giornata di campionato di League Two (una sconfitta nelle ultime tredici, in tutte le competizioni) e fanno divertire gli oltre 900 spettatori che si sono presentati a vedere il match contro l’Elgin City, stravinto col punteggio di 5-1.

Per il Rose è fondamentale la parentesi a cavallo dei due tempi: tra il 40o e il 49o, infatti, i padroni di casa vanno a segno per ben quattro volte e negano ai loro avversari ogni tipo di rimonta. Le marcature le apre, dal dischetto, Neil Martyniuk che sfrutta al meglio il fallo commesso proprio su di lui da Nathan Cooney e spiazza il portiere per l’1-0. Tre minuti più tardi è Josh Grigor a raddoppiare: tutto facile per il numero 15 che si avventa sulla bella palla di Currie e da pochi passi deposita in rete.

Scozia, League Two: il Bonnyrigg Rose demolisce l’Elgin City

Non sazio, il Bonnyrigg Rose segna anche il terzo e il quarto goal all’inizio della ripresa. I ragazzi di Horn, infatti, vanno a segno per ben due volte nell’arco di un solo minuto quando Reis Peggie e Smart Osadolor trafiggono McHale per il 4-0 momentaneo. L’Elgin prova a rispondere, ma lo fa quando ormai è troppo tardi. A quindici minuti dalla fine arriva il consolation goal di Russell Dingwall che, su calcio di rigore, addolcisce il passivo per i suoi.

Con il terzo penalty concesso dal direttore di gara, Scott Lambie, il Bonnyrigg Rose completa la festa e, ormai a tempo scaduto, fa firmare la doppietta al “suo” James Tavernier, Neil Martyniuk. Con questo risultato il Rose è incredibilmente primo in classifica in virtù di una miglior differenza reti rispetto a Dumbarton e Stranraer che, come i ragazzi in rosso, hanno portato a casa 11 punti nelle prime cinque uscite stagionali. Non male per un club che solo l’anno scorso aveva conosciuto per la prima volta il mondo del professionismo.

Bonnyrigg Rose, Horn: “La stagione è lunga

Molto soddisfatto della prova dei suoi, Robbie Horn ha affidato al sito ufficiale le sue parole: “É una stagione molto lunga, le cose possono cambiare rapidamente, ma al momento stiamo bene e tutti i ragazzi stanno lottando per avere un posto in squadra. All’inizio dell’anno avevo detto ai ragazzi che, quest’anno, avremmo avuto bisogno di un atteggiamento diverso rispetto alla scorsa stagione: devo dire che non posso che essere orgoglioso di quello che ho visto sin qui”.

Nonostante i giusti complimenti ai suoi giocatori, c’è spazio anche per un pizzico di gloria personale per il mister: quella contro l’Elgin City è stata la sua vittoria numero 200 sulla panchina del Bonnyrigg Rose. Dato ancor più impressionante se si considera che Horn ha diretto, in totale, soltanto 90 partite in più rispetto a quelle che ha vinto.

Scozia, League Two 5ª giornata: Dumbarton e Stranraer tengono il passo

Insieme al Bonnyrigg Rose, in testa alla classifica, siedono anche Dumbarton e Stranraer, entrambe vincenti con il minimo scarto nel weekend. Ai Sons basta un gol all’87o per superare l’East Fife, mentre i Blues amministrano e vincono senza troppi patemi contro il Peterhead, nonostante la rete subita nel finale.

L’unico risultato ad occhiali del weekend, invece, arriva dal New Douglas Park dove Clyde e Forfar Athletic non riescono mai a sbloccare il punteggio. Lo fa all’ultima occasione utile, infine, lo Stenhousemuir che batte così gli Spartans, infliggendo loro la prima e in ogni caso storica sconfitta della loro avventura di League Two.

Fonti
Foto Credits: bonnyriggrosefc.co.uk

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio
Privacy Policy Cookie Policy