[CHAMPIONSHIP] La diciassettesima giornata

I Rams travolgono i Wolves per cinque reti a zero! Pareggio “comodo” a reti inviolate tra Middlesbrough e Bournemouth. L’Ipswich piega il Watford e il Brentford espugna Millwall grazie a un’autorete di Shittu.

L’immarcabile Gray regala il successo al Brentford, grazie a una sua doppietta sul campo del Millwall

I
Rams travolgono i Wolves per cinque reti a zero e si riportano in
vetta al campionato. Sono la squadra che ha realizzato più reti in
questo torneo (33) insieme al Bournemouth, mentre per i Lupi è la
peggior sconfitta della storia in campionato che eguaglia quella del
18 marzo del 2012 all’Old Trafford contro il Manchester United di Sir
Alex Ferguson.
La fiera del gol la inaugura Ryan Shotton che segna di
testa al sedicesimo, su assist di Omar Mascarell da calcio di
punizione. Al ventisettesimo Jeff Hendrick porta sul due a zero il
Derby con una conclusione da fuori area indirizzata alla sinistra di
Ikeme e la quarantunesimo gli uomini di Steve Mclaren segnano la
terza rete. La realizza Johnny Russell abile a inserirsi all’interno
dell’area, dopo che la palla era stata rinviata male dalla difesa dei
Wolves. Nel secondo tempo la musica non cambia; è un continuo
dominio territoriale del Derby che trova la quarta rete con una bella
triangolazione. Nella metà campo dei Wolves Martin passa la palla a
Hughes che serve un assist a Jeff Hendrick che tutto solo non
sbaglia. L’ultima rete dell’incontro la sigla Russell al sessantesimo
che sfrutta la giornata negativa della difesa ospite. Steve McClaren
loda la grande prestazione della sua squadra: “E ‘stata una grande
prestazione, abbiamo segnato delle bellissime reti, giocato un grande
calcio, ma quello che mi piaciuto era l’atteggiamento. I miei
giocatori hanno mostrato grande ritmo, organizzazione, attaccato gli
spazi concessi dagli avversari. Abbiamo giocato un po’ di grande
calcio”
. McClaren si augura che tutti i suoi giocatori al rientro
dalle nazionali siano in buona salute alla ripresa del campionato.
Kenny
Jackett
Manager dei Wolves al termine dell’incontro ha rilasciato le
suguenti dichiarazioni: “A Livello difensivo eravamo poveri
oggi, questa è stata la differenza tra noi e loro. Molte squadre
hanno aspirazioni di cercare di entrare nella Premier League e
dobbiamo fare in modo che alla ripresa del campionato ci facciamo
trovare pronti e al livello di questi club”.
Nell’atteso
big match della diciassettesima giornata pareggiano per zero a zero le
quotate Middlesbrough e Bournemouth. E’ stata una partita a tratti
combattuta ma quello che è emerso in campo e che un pareggio poteva
andare bene a entrambi. Al quattordicesimo Adam Reach colpiva la
traversa con una conclusione da fuori area e anche Tomlin andava
vicino al gol al sedicesimo con una conclusione che sfiorava il palo
alla sinistra di Boruc. Al ventiseiesimo i Cherries potevano portarsi
in vantaggio ma Kostantopoulos compiva un grande intervento su tiro
da distanza ravvicinata di Matt Ritchie. L’ultima azione degna di
nota avviene al cinquantaduesimo con Callum Wilson che spreca da
posizione ravvicinata alzando malamente la palla sopra la traversa.
“E ‘stata una partita difficile per entrambe le squadre – ha
dichiarato l’allenatore del Boro Aitor Karankaper noi è stato un
ottimo punto. Abbiamo dimostrato il nostro stato di forma e siamo
felici. Il Bournemouth è una delle migliori squadre del campionato.
La scorsa stagione, alla diciasettesima giornata, avevamo nove punti
in meno, dobbiamo continuare così”
. “Abbiamo impostato la
partita positivamente
– ha dichiarato il Manager del Bournemouth
Eddie Howe, eletto Manager del Mesema sappiamo che il Boro è una
buona squadra, quindi siamo soddisfatti del punto. Eravamo
consapevoli che il Middlesbrough sarebbe stato un esame difficile, ma
abbiamo fatto bene, questi sono momenti entusiasmanti per noi.
L’atmosfera del pubblico era buono per il Boro, ma ho avuto la
sensazione che avremmo potuto vincere.”
L’Ipswich
Town
batte per una rete a zero il Watford, sconfitto per la seconda
volta in una settimana come a Birmingham. I padroni di casa ottengono
la loro terza vittoria consecutiva e raggiungono il quarto posto in
classifica. Il Watford non ha offerto una buona prestazione, ha
creato poche occasioni da rete e quelle più pericolose sono capitate
a Forestieri, sabato in scarsa vena realizzativa. Dopo alcuni
interventi di Gomes che manteneva inviolata la porta degli Hornets
all’ottantatreesimo Tommy Smith segnava la rete della vittoria. Il
difensore si dimostrava abile, in mischia, a posizionarsi al posto
giusto nel momento giusto scagliando di destro un tiro potente da
distanza ravvicinata. “Sono una buona squadra – afferma Mick
McCarthy
e l’ho detto ai giocatori a fine primo tempo, questo è un
campionatodi qualità. E ‘una grande vittoria, abbiamo dimostrato
qualità contro una squadra che sarà nelle prime posizioni alla fine
della stagione”
. Il difensore del Watford Sebastien Bassong
resta ottimista nonostante la sconfitta per 1-0 al Portman Road.
Sostiene che i Golden Boys potranno riprendersi durante la pausa di
due settimane, anche se alla ripresa li attende un incontro difficile
in casa contro il Derby il 22 novembre. “Abbiamo una pausa adesso,
possiamo riposarci e poi pensare alla prossima partita. La strada è
ancora molto lunga da fare, abbiamo ancora molte partite da giocare.
Alcune le perderemo, ma spero che vinceremo la maggior parte degli
incontri, non siamo in una brutta posizione, abbiamo solo bisogno di
acquistare la nostra mentalità vincente e ottenere alcune vittorie e
penso quindi che andrà tutto bene”.
Grazie
a un’autorete di Danny Shittu il Brentford conquista la sua terza
vittoria consecutiva in campionato sul campo del Millwall, per tre
reti a due dopo essersi fatto recuperare due gol di vantaggio. Il
Millwall continua la sua serie negativa di risultati, ha vinto una
sola volta nelle ultime dodici partite. Al quarantaduesimo Andre Gray
porta in vantaggio il Brentford dopo un ottima triangolazione con
Pritchard. L’attaccante si trova a tu per tu con Forde e non sbaglia.
Al cinquantacinquesimo l’attaccante si ripete approfittando di uno
svarione difensivo del Millwall, realizzando un gol molto simile alla
primo. I Lions si sentono feriti e iniziano a mostrare il loro
carattere ormai troppo tardi. Al cinquantasettesimo, direttamente da
calcio d’angolo di Lee Martin il centrocampista Gregory accorcia le
distanze con un colpo di testa. Incredibilmente Button non trattiene il colpo di testa di Shittu. Il pareggio si realizza con
Dunne
con una conclusione di destro al limite dell’area che sembrava
potesse coronare la rimonta dei padroni di casa. Solo la traversa
impedisce di farlo al minuto sessanta, quando Gray lasciato
colpevolmente solo dalla difesa del Brentford colpisce il legno. La
regola non scritta del calcio afferma che ad ogni gol sbagliato
corrisponde un gol subito. La regola viene puntualmente rispettata: Shittu al
sessantacinquesimo devia involontariamente nella propria rete il gol
che regala la vittoria agli ospiti. Una beffa immeritata per il
Millwall. Mark Warburton, Manager del Brentford dichiara al termine
dell’incontro: “Gray li ha terrorizzati. E’ spietato, ha fame di
successo ed è veloce. Ha voglia d’imparare e ha appena compiuto 23
anni. All’inizio della stagione alla squadra mancava solo la
fiducia. Possiamo continuare a gestire questa
posizione di classifica? Speriamo, con quello che abbiamo visto
questa settimana”.
RISULTATI
DELLA DICIASETTESIMA GIORNATA DI CHAMPIONSHIP SKY BET
Birmingham
City v Cardiff City 0-0
Bolton
Wanderers v Wigan Athletic 3-1
Brighton
v Blackburn Rovers 1-1
Derby
County v Wolverhampton 5-0
Fulham
v Huddersfield Town 3-1
Ipswich
Town v Watford 1-0
Leeds
United v Blackpool 3-1
Middlesbrough
v Bournemouth 0-0
Millwall
v Brentford 2-3
Nottingham
Forest v Norwich City 2-1
Reading
v Charlton Athletic 0-1
Sheffield
Wednesday v Rotherham United 0-0



Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio
Privacy Policy Cookie Policy
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: