sabato 18 ottobre 2014

[FA CUP HISTORY] 1988: il trionfo del Wimbledon.

Continua il nostro viaggio nella storia delle finali della FA Cup. La macchina del tempo ci porta al 1988, quando il Wimbledon riesce ad alzare il trofeo più prestigioso battendo il Liverpool.








Il 14 maggio 1988 si verificò uno degli eventi più incredibili della storia della FA Cup e del calcio d'Oltremanica in generale. A giocarsi il prestigioso trofeo erano il Wimbledon, una squadra modesta ed il Liverpool allora dominatore del calcio inglese ed europeo.
Il risultato fu incredibile. Il Wimbledon riuscì a battere il Liverpool 1-0 e fu la prima finale in cui un portiere (Dave Beasant, Wimbledon), riuscì a parare un calcio di rigore (a John Aldridge). Lo stesso Beasant fu il primo portiere della storia della FA Cup ad essere capitano in una finale. Il Liverpool avrebbe avuto la grande possibilità di essere la prima squada a vincere per due volte il double (vincere, cioè, il campionato e la FA Cup nella stessa stagione); traguardo, questo, raggiunto da Manchester United nel 1995-1996.
Il goal vittoria fu siglato da Lawrie Sanchez a pochi minuti dalla fine del primo tempo. Sanchez fu abile a deviare in rete di testa un calcio di punizione battuto da Dennis Wise.
Il Wimbledon non ebbe mai la possibilità di misurarsi in Europa. A causa del divieto di partecipare a competizioni internazionali imposto alle squadre inglesi in seguito ai tristemente noti fatti dell'Heysel i Dons non poterono partecipare alla Coppa delle Coppe 1988-1989. La loro impresa, però, non verrà mai dimenticata.

Dave Beasant è il primo portiere a parare un rigore in una finale di FA Cup.

14 maggio 1988
Wembley Stadium, Londra
WIMBLEDON-LIVERPOOL: 1-0 (37' Sanchez) 

LIVERPOOL: Grobbelaar, Nicol, Gillespie, Hansen, Ablett, Houghton, Spackman (Molby), McMahon, Barnes, Beardsley, Aldridge (Johnston)
WIMBLEDON: Beasant, Goodyear, Young, Thorn, Phelan, Sanchez, Jones, Cork (Cunningham), Wise, Gibson (Scales), Fashanu.

ARBITRO: Brian Hill

SPETTATORI: 98203

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->