giovedì 17 maggio 2012

[LEAGUE ONE 2011/2012] Commento sulle semifinali playoffs


La lunga stagione regolare di League One è terminata il 5 maggio, ma per quattro squadre è ora tempo di playoffs, il cui esito decreterà il nome del club che raggiungerà Charlton Athletic e Sheffield Wednesday in Championship.

Vediamo quindi come sono andate le semifinali, disputate da Sheffield United, Milton Keynes Dons, Huddersfield Town e Stevenage Borough  dall'11 al 15 maggio


Iniziamo dalla sfida fra la terza e la sesta classificata, ovvero Sheffield United e Stevenage Borough: le due sfide in campionato hanno sorriso allo Stevenage, che ha collezionato una vittoria casalinga (2-1) ed un pareggio esterno (2-2); motivo di interesse di questa sfida era anche il confronto fra il miglior attacco - 92 reti segnate dalle Blades  - e la seconda miglior difesa - 44 reti subìte dallo Stevenage - del campionato.
Spesso i dati statistici trovano riscontro concreto sul terreno di gioco, quindi non stupisce che nella doppia semifinale fra queste due squadre sia regnato l'equilibrio: al Lamex Stadium il match d'andata è terminato a reti inviolate, ed al ritorno a Bramall Lane ha fatto la differenza un singolo gol, segnato da Porter (85°).
La squadra favorita alla vigilia rispetta quindi il pronostico, seppur con molta fatica: allo stesso tempo, lo Stevenage esce dai playoffs a testa altissima, dopo aver disputato una stagione di altissimo livello.




La gioia di Chris Porter, per un gol che significa finale! (foto: http://www.bbc.co.uk)

La seconda sfida invece vedeva impegnate l'Huddersfield Town, arrivato quarto, ed il Milton Keynes Dons, classificatosi quinto: nei due confronti avvenuti nel corso della regular season, c'è stata una perfetta parità, visto che entrambe le sfide sono terminate 1-1; equilibrio riscontrabile anche analizzando le statistiche delle due squadre, con parità di reti subìte (47) ed una leggera differenza nel numero di reti segnate (79 per i Terriers, 84 per i Dons).
Nella semifinale d'andata al MK Stadium, questo equilibrio di forze è stato evidente in diverse fasi di gioco, ma la maggior concretezza dell'Huddersfield è stata la chiave di volta del match: un primo tempo giocato con un po' di timore da entrambe le squadre s'è chiuso con il vantaggio dei Terriers, firmato dal solito Rhodes (32°); nel seconto tempo i Dons per forza di cose hanno dovuto attaccare con più continuità rispetto agli avversari, riuscendo però a rendersi pericolosi solo in parte delle occasioni create; questo sbilanciamento nel contempo ha dato modo all'Huddersfield di ripartire con pungenti contropiedi, ed al 73° la squadra di Grayson ha trovato la rete del 2-0, segnata da Hunt. Un colpo durissimo per la formazione allenata da Robinson, che pur sfiorando il gol negli ultimi minuti di gioco, non riesce ad accorciare le distanze.
Il match di ritorno al Galpharm Stadium non inizia certo in modo positivo per i Dons, colpiti dall'ennesimo gol del cecchino Rhodes (18°), che spiana la strada ai suoi; il Milton Keynes però ci crede, e riesce a pareggiare prima dell'intervallo con Powell (39°); nel secondo tempo i Dons cercano con costanza la via della rete nel tentativo di riaprire veramente i giochi, ma il gol del 2-1 realizzato da A.Smith (93°) arriva quando oramai la qualificazione è compromessa.

Jordan Rhodes non vuole proprio smettere di segnare  (foto: http://www.zimbio.com)


La finale dei playoffs di League One, in programma il 26 maggio a Wembley, sarà quindi Sheffield United - Huddersfield Town: l'orgoglio di un club che vuole giocare nella stessa categoria dei rivali cittadini, contro l'ambizione di un club che vuole portare a compimento un progetto iniziato qualche stagione fa. Prima di tutto, una sfida fra due grandi squadre, entrambe reduci da un ottimo campionato: sarà un  match avvincente, c'è da scommetterci!







Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->