mercoledì 24 aprile 2019

[UKCALCIO HISTORY] Albert Shepherd e i goal per il treno per Bolton.

UKCALCIO HISTORY vi porta indietro nel tempo, agli albori del calcio. Oggi celebriamo Albert Shepherd che con i suoi goal non solo regalò al Newcastle la prima FA Cup, ma gli consentirono anche di...prendere un treno per Bolton.


Quella di Albert Shepherd è una storia che si perde tra la nebbia del tempo. Ed un po' come tutti i protagonisti degli albori del calcio ha in sè qualcosa di magico e misterioso.


Shepherd era il settimo di nove figli. Nacque in un sobborgo di Bolton ed il padre lavorava come guardiano di muli nei campi di cotone.
Il debutto tra i professionisti avviene nel 1904 con la maglia del Bolton. Nella sua prima stagione conquistò la promozione in First Division segnando 15 reti e 25 nella massima serie l'anno seguente. Fu convocato nella squadra rappresentativa della Football League contro i pari scozzesi: la gara termino 6-2 e Shepherd segnò quattro reti. Nel 1908 il trasferimento record al Newcastle, dove segnò sia al debutto, sia nella sonora sconfitta (su rigore) per 9-1 contro gli storici rivali del Sunderland. Shepherd diede un grande contributo nella vittoria della prima FA Cup della storia del Newcastle, siglando una doppietta e diventando il primo giocatore a realizzare un calcio di rigore in una finale di FA Cup. 
La sua carriera iniziò una rapida discesa in seguito all'infortunio subito in occasione di uno scontro di gioco con il portiere del Blackburn Rovers Jimmy Ashcroft. Rimase fuori dai campi da gioco per un anno lasciando il Newcastle nel luglio del 1914, per il Bradford City. Si ritirò poco prima dello scoppio della Prima Guerra Mondiale.
E' sempre difficile valutare la veridicità delle cronache dell'epoca. Sembra tuttavia che la caratteristica tecnica più evidente di Shepherd fosse il tiro. Un tiro tanto potente che a volte il portiere veniva scaraventato con il pallone dentro la porta. 
Al termine del primo tempo di una partita contro il Notts County il risultato era fermo sullo 0-0. Shepherd chiese all'arbitro di poter lasciare il campo per poter prendere un treno che lo avrebbe portato dalla sua famiglia a Bolton. A quel tempo le sostituzioni non erano previste - furono introdotte solo nel 1966. Il presidente Joe Bell gli disse che se avesse segnato quattro reti nel secondo tempo, avrebbe potuto lasciare il campo in qualsiasi momento. Ed andò proprio così: segnò le quattro reti ed andò a prendere il treno per Bolton.
Shepherd morì nel pub da lui gestito a soli 44 anni. Era l'8 novembre 1929. 

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->