sabato 24 febbraio 2018

[LEAGUE CUP 2017/2018] Il cammino delle finaliste, i precedenti e le ultime news sulla finale

L'ATTESA PER LA FINALE DI CARABAO CUP STA PER TERMINARE: SARANNO ARSENAL E MANCHESTER CITY A CONTENDERSI IL TROFEO, SOTTO L'ARCO DI WEMBLEY.


 
Tra poche ore, verrà assegnato il primo trofeo inglese del 2018, ovvero la League Cup (Carabao Cup per ragioni di sponsor): domani pomeriggio (ore 17.30), nella cornice di Wembley, si sfideranno Arsenal e Manchester City. L'Arsenal non vince questa coppa dal 1993 (successo ai danni dello Sheffield Wednesday), mentre il Manchester City si è aggiudicato la vittoria in due edizioni recenti, precisamente nel 2014 e nel 2016, battendo Sunderland e Liverpool.



Il percorso dei Gunners 

Il gol di Granit Xhaka viene festeggiato dai compagni (foto: www.theguardian.com)

La squadra guidata da A.Wenger è entrata in gioco a settembre, e la prima avversaria dei londinesi è stata il Doncaster, formazione di League One: nonostante la differenza di categoria, la partita è rimasta in bilico fino al fischio finale, quando il gol di T.Walcott ha decretato il passaggio del turno dei Gunners.
Nella sfida casalinga contro il Norwich (Championship), disputata ad ottobre, il protagonista non è un veterano, bensì il diciottenne  E.Nketiah, che con una doppietta ribalta l'iniziale vantaggio dei Canaries, ad opera di J.Murphy.
Dicembre ha invece riservato ai Gunners un confronto con una squadra di Premier League, per giunta della stessa città: il West Ham. Anche questa volta, l'Arsenal passa il turno con una vittoria di misura, firmata D.Wellbeck.
A gennaio arriva un altro derby, con un coefficente di difficoltà maggiore: la doppia sfida con il Chelsea. L'andata a Stamford Bridge si conclude a reti bianche, nonostante una maggior produzione offensiva da parte dei Blues; nel match di ritorno, l'Arsenal parte male, subendo il gol di E.Hazard dopo pochi minuti, ma l'autogol di A.Rudiger e la rete siglata da G.Xhaka valgono ai Gunners l'approdo in finale.


Il percorso dei Citizens

Kevin De Bruyne, determinante anche in coppa (foto: www.express.co.uk)

L'avventura in coppa del Manchester City inizia sul campo del West Bromwich Albion: L.Sanè apre subito le marcature, C.Yacob pareggia, ma poi l'attaccante tedesco concede il bis, regalando la vittoria alla propria squadra.
La seconda squadra capitata sulla strada dei Citizens è il Wolverhampton, capolista in Championship, rivelatosi un cliente ostico per i padroni di casa, costretti prima ai supplementari (0-0 nei tempi regolamentari) e dopo ai rigori: i Wolves, però, devono fare i conti con un ispiratissimo C.Bravo, che dopo essersi distinto nei 90 minuti, diventa decisivo parando tre tiri dal dischetto (4 rigori trasformati dal City, solo 1 dai Wolves).
Ai quarti di finale, la squadra di P.Guardiola affronta il Leicester in trasferta: cambia la categoria degli avversari, ma non la durata della partita, perchè la qualificazione viene decisa ancora dalla lotteria dei rigori: al gol di B.Silva, realizzato nel primo tempo, risponde J.Vardy in zona Cesarini, ed il punteggio non cambia nel corso dell'extra-time; la battaglia dagli undici metri termina 4-3, con errori decisivi di J.Vardy (palo) e R.Mahrez (parata di Bravo).
A gennaio, i Citizens si trovano di fronte il Bristol City (Championship), autentica sorpresa dell'edizione, per via dei quattro giant-killing messi a segno fino a quel momento, l'ultimo dei quali contro la parte rossa di Manchester. All'andata, i Robins si portano in vantaggio grazie ad un rigore trasformato da B.Reid, ma nella ripresa i padroni di casa pareggiano con K.De Bruyne, ed in pieno recupero S.Aguero beffa gli ospiti con un gran colpo di testa; a Bristol, i Citizens fanno tesoro delle difficoltà incontrate all'Etihad: L.Sanè sblocca il risultato poco prima dell'intervallo,poi S.Aguero firma il raddoppio, ma gli indomiti Robins rimontano grazie a M.Pack ed A.Flint (nel recupero), e nel concitato finale, un contropiede finalizzato da K.De Bruyne mette al sicuro la qualificazione.



I precedenti in coppa

Le due squadre si sono affrontate in questa competizione 8 volte, compresa una doppia sfida nell'edizione 1977/78: il bilancio è favorevole ai Gunners, con 5 successi, 1 pareggio e 2 sconfitte.



Le ultime sulla finale


Nelle fila del City, torna a disposizione G.Jesus, la presenza di R.Sterling è in dubbio, F.Delph non sarà disponibile causa squalifica, e C.Bravo dovrebbe partire titolare in porta; sul fronte Arsenal, A.Ramsey ha smaltito il recente infortunio, e dovrebbe farcela anche M.Ozil, mentre non ci saranno H.Mkhitaryan (non convocabile) ed A.Lacazette (infortunio).  

[fonte: BBC Sport ]

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->