giovedì 28 dicembre 2017

[LEAGUE TWO 2017/2018] La situazione dopo ventiquattro giornate

IL BOXING DAY SANCISCE L'INIZIO DELLA SECONDA PARTE DI CAMPIONATO: PRIMA DI PROIETTARCI SU DI ESSA, VALE LA PENA SOFFERMARSI SUI CAMBIAMENTI AVVENUTI DALLA DODICESIMA GIORNATA AD OGGI.


Danny Hylton, attaccante del Luton, guida la classifica marcatori con 14 gol (foto: www.itv.com)

Da inizio ottobre ad oggi, nella quarta divisione inglese ci sono state delle conferme, ma anche qualche ribaltone di classifica: analizziamo la situazione nel dettaglio.



Le luci dei riflettori hanno illuminato soprattutto il Luton, che da terza forza del campionato è divenuto capolista, grazie ad un percorso fatto di 8 vittorie, 3 pareggi ed 1 sola sconfitta, per mano del Coventry (0-3); gli Hatters possono contare su un attacco devastante, che finora ha realizzato ben 58 reti, quota raggiunta anche grazie ad alcune goleade (7 gol rifilati a Stevenage e Cambridge, 5 allo Swindon, proprio martedì), ma allo stesso tempo, la squadra guidata da Nathan Jones subisce pochi gol (19 totali, seconda difesa meno battuta, al pari del Lincoln).

Il Notts County, però, tiene il passo della corazzata Luton, confermandosi al secondo posto: i Magpies sono in striscia positiva da dieci partite, anch'essi hanno perso solo una partita (in casa del Crewe), e la loro produzione offensiva è notevole, come dimostrano i 43 gol segnati (secondo miglior attacco, al pari del Wycombe); il miglior marcatore dei bianconeri è il centrocampista Jorge Grant, autore di 13 reti.

L'Exeter, al contrario, ha vissuti momenti complicati, passando dal primo al sesto posto: le 6 cadute maturate da metà ottobre ad oggi sono state attutite da 3 vittorie casalinghe, che hanno mantenuto i Grecians in zona playoff.

Ha fatto grandi progressi il Lincoln, che ha guadagnato ben sette posizioni, ed ora è terzo: i due giocatori più prolifici della rosa sono il centrocampista Harry Anderson  e l'attaccante Matt Green, entrambi a quota 6 gol.

Ha gli stessi punti degli Imps (40) il Wycombe, che occupa il quarto posto, esattamente come dodici giornate fa.

E' decisamente migliorata la posizione del Colchester, che ha risalito la classifica grazie ai 24 punti conquistati, passando dal quindicesimo al quinto posto: sul piano realizzativo, il protagonista è Sammie Szmodics, trequartista che finora ha trovato la via della rete in 11 occasioni.


                                           HIGHLIGHTS: Luton - Cambridge

Sammie Szmodics in azione (foto: www.gazette-news.co.uk)

Il Coventry difende la propria posizione in zona playoff, ma Mansfield ed Accrington (entrambe a quota 37 punti) rimangono vicinissime: tra le due, l'avversaria pià pericolosa attualmente è il Mansfield, che sta mantenendo un ritmo di tutto rispetto (4 vittorie,6 pareggi, 2 sconfitte), mentre gli Stans sono reduci da quattro KO consecutivi, segno che la squadra non ha ancora trovato un equilibrio.

Neanche Newport e Swindon (rispettivamente decimo ed undicesimo, con 35 punti) vogliono perdere il treno playoff:  dopo un mese difficile (17 ottobre->21 novembre), gli Exiles si sono rimessi in sesto, mentre ai Robins è accaduto l'esatto contrario, dato che dopo una serie di risultati incoraggianti, hanno infilato un poker di sconfitte nelle ultime cinque partite, battendo solo il modesto Crewe.

Segue un gruppo formato da Carlisle,Grimsby,Cambridge e Cheltenham, mentre la posizione n°16 è occupata dal deludente Stevenage, che nelle ultime dodici giornate ha perso ben nove posizioni: il Boro è riuscito a vincere solo due partite, pareggiandone tre, dando il peggio di sè in trasferta (cinque sconfitte su cinque partite)

                                           HIGHLIGHTS: Newport - Carlisle


Nella parte bassa della classifica, non ci sono stati grossi cambiamenti, tranne per Port Vale (ora diciassettesimo) e Barnet (ventiduesimo): i Valiants, che ad inizio ottobre erano in zona retrocessione con il misero bottino di cinque punti conquistati, hanno saputo tirarsi fuori dai guai, portandosi ad otto punti di distanza dal penultimo posto, trascinati dai gol di Tom Pope; è peggiorato, invece, il rendimento delle Bees, che distavano sette punti dalla zona retrocessione, ed ora ci sono quasi finiti dentro, salvati solo dalla migliore differenza reti rispetto al duo formato da Chesterfield e Forest Green (-11 contro -20). Una statistica che non sorprende, poichè Spireites e Rovers sono le due squadre con le peggior difese (46 gol subìti dai primi, 43 dai secondi),

Rischia grosso anche il Morecambe, squadra che ''vanta'' il peggior attacco del campionato (20 gol realizzati), capace di collezionare solo 12 punti, rimanendo così ventunesimo.

Tra Port Vale e Morecambe, infine, ci sono Crawley, Yeovil e Crewe: curiosamente, i Red Devils si sono dimostrati squadra ostica per la maggior parte delle formazioni situate nella zona alta della classifica, riuscendo a fermare sul pari Luton, Lincoln e Coventry, battendo Exeter, Accrington e Mansfield, e perdendo solo contro Wycombe e  Colchester; gli Alex, invece, hanno avuto la meglio sul Notts County, ma i punti più pesanti dell'ultimo periodo sono stati conquistati in alcuni scontri diretti, contro Morecambe, Crawley e Chesterfield.

NB: Exeter, Accrington, Swindon e Forest Green devono recuperare una partita.


I giocatori del Port Vale festeggiano un gol del loro n°9, Pope (foto: www.stokesentinel.co.uk)

                                            HIGHLIGHTS: Accrington - Crawley


Il Forest Green si aggrappa a Christian Doidge, autore di 11 reti (foto: www.stroudnewsandjournal.co.uk)


CLASSIFICA



Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->