domenica 1 gennaio 2017

[PREMIER LEAGUE] Watford travolto dal Tottenham per 4-1. Le parole di Mazzarri

Per Mazzarri hanno inciso le troppe assenze nella pesante sconfitta degli Hornets. Le doppiette di Kane e Alli consentono al Tottenham di raggiungere il Manchester City al terzo posto in zona Champions.




Walter Mazzarri, tecnico del Watford alla prima stagione in Premier League.

Nel posticipo domenicale del diciannovesimo turno di Premier League, il Watford di Walter Mazzarri augura il 2017 con una pesante sconfitta per 4-1 incassata dal Tottenham a Vicarage Road.

L'allenatore italiano ha dovuto rinunciare a elementi preziosi per la sua squadra come Britos, Okaka, Pereyra, Success e Behrami, che lo hanno costretto a schierare dal primo minuto una formazione ampiamente rimaneggiata. Harry Kane (100esima presenza in Premier) e Dele Alli sono stati gli autori di due doppiette per gli Spurs: una bella notizia che fara' piacere anche al ct inglese Gareth Southgate. Con 59 reti in 100 presenze Kane eguaglia il suo idolo Thierry Henry che mise a segno lo stesso bottino con la maglia dell'Arsenal. A tempo scaduto l'ex Spurs Kaboul rende il passivo meno pesante per gli la squadra di Mazzarri, in un match ampiamente dominato dalla squadra di Mauricio Pochettino.

Gli Spurs salgono in terza posizione raggiungendo il Manchester City, sconfitto ieri dal Liverpool per 1-0 e sono in piena lotta per la zona Champions.

Al termine dell'incontro Mazzarri analizza la sconfitta ai microfoni di Sky Sports.

"Non e' andato nulla come volevamo. Avevamo iniziato bene, ma dopo il gol loro si sono rivelati piu' squadra e devo fargli i complimenti. Ogni errore commesso l'abbiamo pagato a caro prezzo, perche' loro ad ogni occasione ci hanno colpiti. Nell'intervallo ho detto ai ragazzi di andare dentro e fare meglio. E invece abbiamo commesso subito un errore.

Sono preoccupato ma dovete capire che ci mancano dieci giocatori, ed ogni altra squadra sarebbe in questa situazione.

Ora dobbiamo pensare alla prossima partita: lo Stoke ha avuto un giorno di riposo in piu', ma noi faremo del nostro meglio come sempre".

Il tecnico degli Hornets aggiunge:

''E’ un momento complicato e si vede, nel riscaldamento si e' fatto male anche Zuniga che e' il decimo giocatore a cui devo rinunciare per problemi fisici. Voglio sottolineare che tra questi assenti per infortunio sono almeno 5 o 6 i calciatori che sarebbero titolari oggi nella mia squadra, ma purtroppo non posso schierarli.

Inoltre, in panchina oggi c’erano quattro ragazzi delle nostre giovanili che ho dovuto portare ma che fino a tre giorni da non erano nemmeno aggregati al nostro gruppo.

Abbiamo perso e abbiamo anche un’altra importante partita tra un giorno e mezzo e non abbiamo nemmeno il tempo di recuperare le fatiche fatte oggi contro un grande avversario come il Tottenham.

Affronteremo lo Stoke che e' una squadra molto forte che ha messo in difficoltà anche il Chelsea e rispetto a noi ha avuto il 50% del recupero in più.

E’ un momento difficile ma faremo di tutto per dare il massimo per questi colori. Speriamo almeno di recuperare tutti gli infortunati nel giro di poco tempo''.

Mazzarri conclude l'intervista commentando l'imminente finestra di mercato.

''Per quanto riguarda il mercato so che sara' difficile, dobbiamo ritrovare chi non abbiamo adesso e di sicuro se non riusciremo a recuperare almeno alcuni degli infortunati di certo dovremo muoverci per comprare qualcuno perche' avete visto oggi quanti siamo e come siamo messi", termina Mazzarri.

Il Watford, dopo la terza sconfitta nelle ultime quattro partite, rimane al tredicesimo posto a quota 22 punti e nel prossimo turno affrontera' lo Stoke City in trasferta, mentre il Tottenham se la vedra' con il Chelsea capolista di Antonio Conte nell'attesissimo derby di Londra. In caso di vittoria i Blues eguaglierebbero il record di 14 vittorie consecutive stabilito dall'Arsenal di Arséne Wenger nella stagione 2001-2002, che gli valsero il titolo in quel torneo.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->