lunedì 9 gennaio 2017

[CHAMPIONSHIP] Moores ad un passo dall'acquisto del Nottingham Forest

John Jay Moores-Nottingham Forest: ecco i dettagli del piano da 65 milioni di dollari per conquistare il controllo del club delle East Midlands.





John Moores e' vicino all'acquisto del Nottingham Forest.


L'ex proprietario dei San Diego Padres John Jay Moores, una delle franchigie professionistiche della Major League Baseball (MLB), dovrebbe chiudere martedi' a Londra l'acquisto del pacchetto di maggioranza del Nottingham Forest.

La trattativa e' avanzata da tempo; la famiglia Moores e il consorzio guidato dal suo socio Charles Noell acquisteranno l'80% del club dalla famiglia kuwaitiana Al-Hasawi. L'affare potrebbe concludersi per una cifra pari a 65 milioni e mezzo di dollari. L'attuale proprietario Fawaz Al Hasawi rimarra' come socio di minoranza con il 20% ed entro il termine della prossima stagione Moores possiedera' il 100% del club.

Il magnate americano ha mostrato di possedere un senso innato per gli affari nel mondo dello sport: nel 1994 ha comprato l'80% dei Padres per 80 milioni di dollari per poi rivenderlo nel 2012 a 800 milioni ad un gruppo guidato da Ron Fowler. La scorsa settimana il Nottingham Post ha riportato alcune dichiarazioni del magnate statunitense in cui afferma l'intenzione di riportare i Reds stabilmente in Premier League; lui e il suo staff si impegneranno per mantenere questa promessa. Il cambio di gestione e' una prospettiva che aletta i tifosi dei Reds, ansiosi dell'esito dell'incontro che sancira' il passaggio di proprieta'. Il consorzio americano cerchera' di mettere nelle condizioni la squadra di poter tornare a competere con i migliori club per riportare successi al City Ground, che mancano da troppo tempo dopo i fasti degli anni '80, immettendo capitali nelle casse della societa' per condurre una vera sessione di mercato in estate. La struttura dirigenziale cambiera' radicalmente nei mesi successivi: a differenza di quella attuale verranno inserite nell'organigramma societario persone che conoscono bene la realta' del calcio inglese. Una scelta dettata dal fatto che la nuova proprieta' non ha mai avuto un background a livello calcistico alle spalle. Intanto bisogna tentare di raggiungere la salvezza in questa stagione: il club e' in Championship a due punti dalla zona retrocessione e potrebbe indebolirsi ulteriormente perdendo in questa sessione di mercato diversi elementi come Matty Cash, il capitano Henri Lansbury e la giovane promessa diciassettenne Ben Brereton, accostati in questi giorni ad Aston Villa e Lipsia.

In molti si chiedono chi sia il milionario americano? Moores e' un imprenditore e filantropo nato a San Antonio (Texas) nel luglio del 1944. Nel corso della sua vita imprenditoriale ha fondato diverse societa' come la 'BMC Software' nel 1980 e la 'ServiceNow' nel 2005. Ha diretto la societa' 'Peregrine' dal marzo 1989 al marzo 2003 e fondato anche la 'JMI Equity', una società che si occupa di crescita azionaria americana focalizzata negli investimenti in leader di software, Internet, servizi alle imprese e società. Nel dicembre del 2015 si stava interessando a rilevare l'Everton. E' famoso negli Stati Uniti anche per il suo attivismo e supporto economico di diverse organizzazioni benefiche per bambini-ragazzi affetti da gravi patologie con necessita' particolari e culturali-economiche, focalizzate sulla ricerca di soluzioni per affrontare la crisi di estrema poverta' e malattie nel mondo in via di sviluppo all'Universita' di San Diego.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->