sabato 26 novembre 2016

[SPECIALE] Arresti nel calcio inglese: i dati del Ministero degli Interni

Quasi 2.000 arresti legati al calcio sono stati eseguiti nella stagione 2015-16 in tutte le divisioni. I dati in possesso del Ministero degli Interni certificano che sono in aumento confrontandoli con i dati delle ultime tre stagioni, ma non preoccupanti. 




Dalla foto non si direbbe, ma i tifosi del Newcastle detengono il triste primato di arresti nell'ultima stagione. (foto: www.zimbio.com)

Il Ministero degli Interni inglese ha fornito i dati relativi agli arresti nei vari campionati nell'ultima stagione.

In Premier League, i tifosi Newcastle United hanno ricevuto il maggior numero di divieti di accesso negli impianti sportivi, 124, prima della retrocessione del club in Championship.

Quelli del Wolverhampton Wanderers hanno ricevuto 52 divieti, il dato più alto in Championship.

I dati hanno rivelato che sono stati eseguiti 1.895 arresti legati al calcio in Inghilterra e Galles nel 2015-16, in aumento dell'1% rispetto all'anno precedente.

Le cause più comuni dell'arresto sono per motivi di disordine pubblico, stato di ubriachezza e offese pubbliche. Gli arresti per alcol sono più che dimezzati nelle ultime cinque stagioni, in calo di 800 nel 2011-12 e 373 nel 2015-16.

Le ragioni degli arresti. (foto BBC)

I motivi degli arresti


Disordine pubblico e alcol hanno rappresentato per la maggior parte arresti, mentre in Premier League la fanno da padrone i disordini violenti, possesso di materiale pirotecnico, danni penali e armi offensive.

I fan del Birmingham City sono quelli con il maggior numero di arresti in Championship con 74 su 672 totali nel torneo. Quasi la metà, 36, per disordine pubblico.

I fan Manchester City costituiscono il maggior numero di arresti nella Premier League con 66 su un totale di 707. Di questi, 26 sono stati per disordine pubblico e 15 per disordini violenti.

I tifosi del Sunderland sono quelli con il maggior numero di invasione di campo, 15 su 56 totali in Premier League. I Black Cats detengono anche il triste primato di arresti, 4 su 8 per cori razzisti e indecenti.

Per lo stesso reato sono stati arrestai in Championship un tifoso del Bolton Wanderers e alcuni del Wolverhampton.

Il Liverpool ha registrato numero il più alto di arresti per possesso di articoli pirotecnici, nove del totale su 39 in Premier League. In Championship ci sono stati 49 arresti per lo stesso reato.

Il numero complessivo degli ordini di divieto si attesta a 2.085 a partire dal 1 agosto 2016, in calo del 4% rispetto all'anno precedente dovuto in parte alla scadenza di quelli imposti nelle stagioni precedenti.

I fan del Wolverhampton Wanderers sono quelli che hanno ricevuto più divieti nei primi due campionati con 21 imposti nel 2015-16.

Steve Sutton, direttore delle strutture e della sicurezza del club, invita i tifosi a recarsi al Molineux perchè è un "luogo sicuro e divertente per vedere il calcio con più di 500.000 fan che passano attraverso tornelli dello stadio ogni stagione".

E aggiunge:

"Gli ordini di 'Banning' possono essere messi in atto per molte ragioni diverse, non solo in materia di incidenti avvenuti in casa o fuori dagli stadi.

I Wolves lavorano a stretto contatto con la West Midlands Police in un approccio proattivo per anticipare eventuali problemi, come hanno evidenziato i dati degli ordini che vietano l'accesso allo stadio”.

Sutton afferma che durante la stagione 2015-16, ci sono stati quattro arresti registrati dai sostenitori di casa al Molineux. I dati ufficiali, mostrano che 24 ore prima e dopo le partite nel complesso ci sono stati 31 arresti di tifosi dei Wolves. Otto di loro sono stati in occasione delle partite in casa e 23 in trasferta.

I fan Sunderland hanno ricevuto il maggior numero di nuovi divieti in Premier League nel 2015-16, 14 in totale.

I rivali del Newcastle 12, il secondo più alto.

Paul Weir, responsabile della sicurezza del Sunderland AFC, ha dichiarato:

"Abbiamo un approccio di tolleranza zero per qualsiasi reato legate al calcio e ai disordini.

E' troppo facile usare questi dati per affermare che i nostri sostenitori sono peggiori rispetto a qualsiasi altro gruppo. I sostenitori, le forze di polizia, i club e i magistrati dovrebbero apprezzare positivamente il nostro lavoro”.

Sono 617 gli ordini attivi in Premier League a partire dall'inizio della stagione e comprendono i club che sono stati relegati in Championship con quelli promossi, inclusi nelle statistiche quelli della League One e League Two.

Le tifoserie più 'calde' in Premier League. (foto BBC)

L'interdizione può durare tra i tre e i 10 anni ed impedisce che un individuo possa essere presente alle partite in patria e all'estero. La violazione di un ordine è punibile fino a sei mesi di carcere o una multa di £ 5.000, o entrambi. I tifosi possono riceverne più di uno.

In Championship il Burnley ha avuto in proporzione il maggior numero di divieti (48) in base al numero medio di fan in partite casalinghe. Due in più rispetto alla stagione precedente.


Il comunicato del Ministero degli Interni


"C'è stato un calo costante del numero totale di divieti nel calcio nelle ultime quattro stagioni, scesi di quasi un quarto (-646) ad un massimo di 2.731, il 9 novembre 2012".



Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->