domenica 11 settembre 2016

[CHAMPIONSHIP 2016/2017] La sesta giornata

Huddersfield Town, vittoria che vale la vetta della classifica. Prezioso il goal di Mooy nel derby dello Yorkshire con il Leeds United. Newcastle secondo: 2-0 a Derby e quarta vittoria consecutiva. Continua il momento d'oro del Barnsley. Zenga beffato al 94'.




Mooy batte Green: è la rete della vittoria per l'Huddersfield nel derby dello Yorkshire.

Una spettacolare conclusione del centrocampista australiano Aaron Mooy,in prestito dal Manchester City, permette all'Huddersfiled di restare imbattuto e in vetta alla classifica della Sky Bet Championship.
Nel derby dello Yorkshire, contro i rivali del Leeds, i Terriers applicano un maggior possesso palla e trovano la rete della vittoria con la spettacolare conclusione di Mooy all'incrocio dei pali, al 55'. Il Leeds, ora è al terzultimo posto con una sola vittoria nelle prime sei partite. Una situazione che avrà fatto riflettere molto il presidente Massimo Cellino, che secondo i media britannici, starebbe meditando di esonerare Garry Monk
Forse un pareggio sarebbe stato il risultato migliore ad Elland Road, ma al Leeds resta il rimpianto di non avere impensierito la difesa avversaria: solo un colpo di testa di Wood, prima della pausa, e terminato a lato, è sembrato troppo poco per ottenere un risultato positivo contro questi Terriers.

Che bella vittoria quella del Newcastle. Sale al secondo posto, conquista la quarta vittoria consecutiva in campionato, battendo 2-0 il Derby County sul suo difficile campo.
I Magpies si portano in vantaggio al 20' con un tiro al volo di Yoan Gouffran su corner di Jonjo Shelvey. I Rams provano ad agguantare il pareggio con le occasioni di Craig Bryson, dopo la pausa, ma le sue conclusioni dal limite sono ben neutralizzate dal portiere Matz Sels. I Rams si gettano in attacco alla ricerca del pareggio, ma nei minuti di recupero il raddoppio di DeAndre Yedlin chiude i conti. Continua la crisi del gol per i Rams che fino ad ora hanno segnato una sola rete nelle prime sei giornate, subendone cinque, e nonostante l'esordio del trio d'attacco composto da Matej Vydra, James Wilson e Ikechi Anya. Al contrario, il Newcastle di Rafael Benitez appare ormai in ripresa, dopo un inizio di stagione traballante.

Il Barnsley vince per 2-1 a Preston e si proietta in terza posizione in classifica, a meno quattro dalla vetta. Non che il Preston North End abbia giocato male, tutt'altro. 
Solo che gli uomini di Paul Heckingbottom si sono rivelati più decisivi. 
Si mette bene per il Barnsley al 27': Sam Winnall si avventa su un traversone scodellato da Marley Watkins, e da distanza ravvicinata deposita in rete.
Aiden McGeady pareggia per Preston al 64' e attacca a testa bassa, sprecando altre occasioni. Al 79' Amstrong firma il goal del sorpasso.
La delusione del manager Preston, Simon Grayson, è espressa nelle sue dichiarazioni al termine dell'incontro alla BBC:

"Penso che se qualcuno ha visto la partita, avrà notato come abbiamo giocato bene, dominato nel possesso palla, nelle occasioni e nel gioco.

Li abbiamo limitati a quasi nessun possesso nel secondo tempo e il modo ingenuo con cui abbiamo subito la seconda rete è molto difficile da accettare.

Non abbiamo meritato di perdere questa partita, ma questo è il calcio. Può essere crudele, a volte. Non ci resta che continuare a credere in ciò che stiamo facendo”.

Un penalty di Clayton Donaldson al 49' è bastato al Birmingham City per ottenere i tre punti sul campo del Fulham. Per i Cottagers si tratta della prima sconfitta in questo campionato e grazie a questa vittoria il Birmingham li scavalca in classifica, portandosi al quarto posto.

Il Brentford vince per la prima volta in trasferta in questa stagione, sul difficile campo del Brighton che invece, perde la propria imbattibilità casalinga che durava dal giorno di Capodanno. La precisione e la concretezza di Hogan hanno fatto la differenza in favore dei Bees al 29' e 70', portandoli momentaneamente al settimo posto, mentre il Brighton dopo la sorprendente scorsa stagione si ritrova tredicesimo. La doppietta di Hogan sono le prime reti subite in casa in questa stagione dai Seagulls.
Il manager del Brentford, Dean Smith, ha detto alla BBC:

"Sono soddisfatto del risultato e della prestazione; Hogan sarà deluso di non aver realizzato una tripletta.

La squadra migliore ha vinto. Abbiamo limitato una buona squadra per un paio di occasioni e non abbiamo concesso a loro la palla.

Dopo aver visto Brighton nelle precedenti due partite in casa, ho cambiato il nostro sistema di gioco con il 4-1-4-1. E' molto piacevole essere la prima squadra a segnare in questa stagione all'Amex e la prima a vincere."

Il Norwich supera il Cardiff dopo un pirotecnico 3-2 al Carrow Road
I Canaries sono a un punto dal Newcastle, in seconda posizione. 
Al 16' l'attaccante Cameron Jerome segna da distanza ravvicinata e Russell Martin, nella ripresa al 59' realizza il doppio vantaggio. Nel finale, al 86', è l'ex Anthony Pilkington ad accorciare le distanze per il Cardiff, ma dopo quattro minuti Josh Murphy segna il terzo goal per il Norwich. E' ancora Pilkington, nei minuti di recupero, ad accorciare per i Bluebirds, ma la sua seconda rete non può evitare la sconfitta, che li posiziona in diciannovesima posizione, ad un solo punto dalla zona retrocessione. 
Da segnalare l'esordio con la maglia del Cardiff dell'ex attaccante della Nazionale inglese, Rickie Lambert, vicino alla sua prima rete in due occasioni.

 Forestieri scocca il tiro che vale la vittoria contro il Wigan.

Lo Sheffield Wednesday vince per 2-1 contro il Wigan ed ottiene la seconda vittoria in campionato. Successo arrivato in rimonta e tre punti che consentono agli Owls di salire in sedicesima posizione, dopo un inizio deludente. I Latics di Gary Caldwell hanno iniziato l'incontro nel migliore dei modi con il vantaggio di Will Grigg al 5'. 
Sì, proprio lui, quello del tormentone estivo ad Euro 2016.
A firmare la rete dell'1-1 è l'attaccante scozzese Steven Fletcher, al suo primo centro con la maglia degli gli Owls, al 29'. L'ex attaccante del Watford, Forestieri, al 62' trova la stoccata decisiva per il 2-1 finale.
Il manager dello Sheffield Wednesday, il portoghese Carlos Carvalhal, ha detto alla BBC:

"Abbiamo perso 3-1 a Burnley la scorsa stagione, e abbiamo scoperto la nostra squadra e il nostro cuore, in quella partita.

Vogliamo essere lo specchio della città e della regione dello Yorkshire. Abbiamo messo il cuore in campo contro il Wigan.

La cosa più importante era vincere ed era importante fare un passo avanti. Abbiamo giocato con qualità e fallito qualche occasione, ma abbiamo vinto".

Il Bristol City rimonta due gol di svantaggio e passa indenne al New York Stadium di Rotherham. Al 6' i Miller passano in vantaggio con Izzy Brown e da un'autorete di Aden Flint avviene il raddoppio per i padroni di casa, al 58'. La gioia dura un quarto d'ora: al 74' Tammy Abraham accorcia le distanze e a sei minuti dalla fine, Reid, realizza la rete del definitivo 2-2.

Sfuma al 94' la terza vittoria del Wolverhampton di Walter Zenga
Il Burton recupera negli attimi conclusivi dell'incontro e porta a casa un punto con la rete di Will Miller. Ora i Wolves sono a due punti dalla zona play off. 
Wolves che osano e al 77' passano in vantaggio con Prince Oniangué.
Poi i Brewers, all'ultimo assalto, trovano il guizzo giusto con la rete di Miller al 94'.
Walter Zenga, manager dei Wolves, ha dichiarato al termine dell'incontro alla BBC:

"Sono soddisfatto perché la squadra ha giocato bene, soprattutto nel secondo tempo.
Meritavamo di vincere la partita, senza dubbio, ma dobbiamo capire che non possiamo dare una possibilità come questa negli ultimi minuti della partita.

Forse nel primo tempo la qualità non era quella che avevamo sperato, ma poi, a mio parere è stata mostrata giocando anche un bel calcio.

E' vero, a volte cambiare troppo può creare confusione, ma se si lavora nel modo giusto, il cambiamento può significare avere una squadra fresca per tutta la stagione”.

Il QPR non va oltre il pareggio al Loftus Road contro il Blackburn
Un punto che può fare bene ai Rovers, nonostante i problemi societari degli ultimi tempi, ma che non cambia la classifica: rimangono ultimi con due punti, e sono l'unico club a non aver ancora vinto una partita in questa stagione. Al 65' Tjaronn Chery porta in vantaggio i padroni di casa su calcio di punizione, ma al 73' è Gallagher, di testa, a realizzare la rete del definitivo 1-1.

Nell'anticipo di venerdì sera, il Reading batte al 95' l'Ipswich Town per 2-1, con un penalty di Danny Williams. Le reti dell'incontro sono state realizzate tutte dagli undici metri: la prima di Garath McCleary aveva portato in vantaggio i Royals al 48' del primo tempo, poi l'Ipswich ha pareggiato, dopo cinque minuti della ripresa, con Brett Pitman
A tempo scaduto realizza il penalty decisivo Williams, il terzo dell'incontro concesso dall'arbitro Jeremy Simpson; una rete che consente ai Royals di mantenere l'imbattibilità casalinga, mentre l'Ipswich è ancora alla ricerca della prima vittoria in trasferta.


Sky Bet Championship, i risultati della sesta giornata
Venerdì 9 settembre
Reading 2-1 Ipswich Town
Sabato 10 settembre
Brighton & Hove Albion 0-2 Brentford
Derby County 0-2 Newcastle United
Fulham 0-1 Birmingham City
Leeds 0-1 Huddersfield Town
Norwich City 3-2 Cardiff City
Preston North End 1-2 Barnsley
Queens Park Rangers 1-1 Blackburn Rovers
Rotherham United 2 -2 Bristol City
Sheffield Wednesday 2-1 Wigan Athletic
Wolverhampton Wanderers 1-1 Burton Albion
Domenica 11 settembre

Aston Villa v Nottingham Forest




Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->