domenica 12 giugno 2016

[EURO 2016] Berezutski beffa l'Inghilterra a tempo scaduto!

L'Inghilterra si illude dopo il vantaggio su punizione di Dier nel secondo tempo. Vengono raggiunti, a tempo scaduto, dal colpo di testa di Berezutski.





Al Vélodrome di Marsiglia l'Inghilterra sfiora la prima vittoria in una partita d'esordio in un Campionato Europeo, dopo il vantaggio di Dier al 73'.

A Marsiglia sono riposte le speranze di successo della Nazionale inglese, a cinquanta'anni di distanza dall'ultimo successo a livello internazionale.

La squadra di Hodgson era alla ricerca della prima vittoria della storia nella partita all'esordio e lo fa partendo dall'inizio con un formazione molto offensiva.

La sopresa è quella di Vardy in panchina; al suo posto l'attaccante del Manchester City Sterling.

L'ultimo precedente dell'Inghilterra contro la Russia / URSS ai Campionati Europei è stato nel 1988 in Germania. I sovietici si imposero facilmente in quella fase a gironi per 3-1.
Il primo precedente all'Europeo è stato nel 1968 in Italia, con la vittoria dell'Inghilterra per 2-0 che valse il terzo posto finale.

L'ex URSS aveva una grande tradizione nei Campionati Europei: è stata la prima nazionale a vincerlo nel 1960 e ha perso tre finali nel 1964, 1972 e 1988.


LA PARTITA


PRIMO TEMPO - I russi impensieriscono la difesa inglese con il colpo di testa di Ignaschevich al 16', bloccato da Hart. L'Inghilterra accende il gioco con la conclusione di destro di Lallana a fil di palo al 21' su suggerimento di Walker

Nella prima frazione di gioco si segnala la grande spinta sulle fasce da parte dei due terzini Rose e Walker. Sterling, schierato a sorpresa dal primo minuto da Hodgson, il peggiore in campo, al 24' viene anticipato da Schennikov che in scivolata concede un angolo. L'attaccante del Manchester City corre molto, ma non è lucido negli ultimi venti metri e sbaglia sempre l'ultimo passaggio per il compagno più vicino.

Il tiro di destro di Rooney al 34' viene respinto con i pugni da Akinfeev
E' l'ultima occasione di rilievo per l'Inghilterra che disputa un superbo primo tempo sul piano dell'intensità, ma non riesce a trovare la via della rete.


SECONDO TEMPO - Nella ripresa i ragazzi di Hodgson abbassano notevolmente il ritmo, sbagliando alcuni semplici disimpegni che consentono alla Russia di prende coraggio.

La punizione di Rooney al 54' non impensierisce Akinfeev e la conclusione termina alta sopra la traversa. La prima vera occasione da gol dei russi è di Smolov al 62': sfiora il palo e preoccupa Hart costretto a tuffarsi. Occasione per l'Inghilterra per sbloccare la sfida, ma il tiro di Rooney viene deviato sulla traversa da Akinfeev a 20 minuti dal termine. 
Dele Alli subisce il fallo dal limite dell'area e Dier rompe il muro russo con la sua punizione al 73' per il vantaggio dei Three Lions. Ottima la prestazione del giocatore degli Spurs, per impegno quando recupera un numero incredibile di palloni in mezzo al campo e per l'impostazione del gioco.Quando ormai l'Inghilterra aveva in pugno il match arriva il pareggio nel recupero della Russia al 91': Schennikov dal limite mette un cross al centro per Berezutski, Rose se lo perde in area di rigore, e di testa con una bella traiettoria beffa Hart.

Un'altra delusione per gli inglesi che non vincono nemmeno in questa occasione all'esordio Europeo e devono accontentarsi di un pareggio.

Ora il Galles guida il Girone B, dopo aver battuto 2-1 la Slovacchia nel pomeriggio.


TABELLINO


Inghilterra (4-3-3): 1 Joe Hart; 2 Kyle Walker, 5 Gary Cahill, 6 Chris Smalling, 3 Danny Rose; 10 Wayne Rooney (capitano), 17 Eric Dier, 20 Dele Alli; 8 Adam Lallana, 9 Harry Kane, 7 Raheem Sterling.
Sostituzioni: 19 Jack Wishere per Rooney 78'; 4 James Milner per Sterling 87'.
In panchina: 11 Jamie Vardy, 12 Nathaniel Clyne, 13 Fraser Forster, 14 Jordan Henderson, 15 Daniel Sturridge, 16 John Stones, 18 Ross Barkley, 21 Ryan Bertrand, 22 Marcus Rashford, 23 Tom Heaton.
CT: Roy Hodgson.

Russia (4-2-3-1): 1 Igor Akinfeev; 3 Igor Smolnikov, 4 di Sergei Ignashevich, 14 Vasili Berezutski, 21 Georgi Schennikov; 5 Roman Neustädter, 10 Fyodor Smolov; 9 Aleksandr Kokorin, 17 Oleg Shatov, 13 Aleksandr Golovin, 22 Artyom Dzjuba.
Sostituzioni: 15 Shirokov per Golovin 77'; 8 Denis Glushakov per Neustadter 80'; 11 Pavel Mamaev per Smolov 85'.
In panchina: 12 Jurij Lodygin (GK), 2 Roman Shishkin, 6 Aleksei Berezutski, 23 Dmitri Kombarov, 7 Artur Yusupov, 18 Oleg Ivanov, 19 Aleksandr Samedov, 20 Dmitri Torbinski
CT: Leonid Slutsky.

Reti: Dier 73', Berezutski 91'

Ammoniti: Cahill, Schennikov.


Arbitro: Nicola Rizzoli (Italia).

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->