domenica 19 giugno 2016

[CHAMPIONSHIP] Aston Villa: Di Matteo e Tony Xia, la presentazione ufficiale

Progetto ambizioso per l'Aston Villa: il nuovo proprietario Tony Xia vuole portarli ai livelli del “Madrid” o “Barcellona” entro cinque anni. Le prime dichiarazioni del nuovo tecnico Di Matteo, nella prima conferenza al Villa Park.






Dopo la retrocessione in Championship, l'Aston Villa cercherà di ripetere i fasti dei primi anni '80, e per farlo si affida a Roberto Di Matteo, ex allenatore di Chelsea e West Bromwich Albion che ritorna ad allenare in Inghilterra dopo l'infelice esperienza tedesca con lo Schalke 04.

In conferenza era presente anche il nuovo proprietario dell’Aston Villa, Tony Xia, che ha promesso un progetto ambizioso che riporterà i Villans, entro cinque anni, a competere in Champions League con Real Madrid e Barcellona.

Tony Xia.

L’imprenditore cinese, 39 anni, ha chiarito le sue ambizioni durante una conferenza stampa al Villa Park mercoledì:

“Spero che nel giro di cinque anni, o passati cinque anni, parleremo di questo club come se parlassimo del Madrid o del Barcellona,” ha affermato Tony Xia alla BBC per le West Midlands.

“O come di un club ben noto e riconosciuto dalla gente di tutto il mondo tanto da esclamare “oh, quello è il club più importante”.

L’ex amministratore delegato dell’Everton, Keith Wyness, sarà il nuovo amministratore esecutivo del club, sottoposto all’approvazione della Football League quando è apparso di fronte alla commissione giovedì.

"Questa è una nuova sfida," ha aggiunto il Dott. Xia

"Non vedo l’ora di lavorare con Roberto, Keith e tutti gli altri. Voglio far ritornare il club al suo giusto posto. Faremo tutto ciò potremo per supportare Robbie.”


Elphick diventerà il primo colpo estivo dei Villans?


Il Dott. Xia era seduto vicino al nuovo manager dei Villans, Roberto Di Matteo, il quale ha rivelato di sperare che il suo primo ingaggio estivo sia il difensore del Bournemouth, Tommy ElphickIl centromediano ventinovenne ha discusso i termini personali su un accordo di 3 milioni di pound.

Il Villa ha confermato anche la nomina dell’ex vice responsabile del Chelsea e del Liverpool, Steve Clarke, come assistente. L’ex allenatore di West Bromwich Albion e Reading, cinquantadue anni, diventerà il vice di Di Matteo, con Kevin Bond, assistente per tanto tempo di Harry Redknapp, altra figura chiave del suo spogliatoio come allenatore della prima squadra.

Roberto Di Matteo.

Il Villa hanno bisogno di riorganizzarsi


Di Matteo ammette che deve fare un gran lavoro di riorganizzazione per ottenere la promozione in Premier League dopo la retrocessione dei Villans nella Championship, per la prima volta dal 1988.

Il Dott. Xia ha già affermato che Di Matteo avrà a disposizione in questa campagna acquisti una cifra economica tra i 30 ed i 40 milioni di pound, da spendere in nuovi giocatori.

Di Matteo eredita una situazione non semplice: la squadra di Birmingham ha vinto solo tre partite la scorsa stagione ed è retrocessa dalla Premier League senza dare l'impressione di lottare.

Il tecnico italiano crede fortemente in questo progetto; sa che affronterà un duro impegno, e cercherà di ripetere i risultati di Graham Taylor, il quale ha portato il Villa alla promozione nella prima stagione in cui è stato in carica, quando diventò allenatore nel 1987.


Roberto Di Matteo: le prime parole in conferenza stampa presso il Villa Park.


"So che sarà difficile," ha sostenuto Di Matteo

"E’ un lavoro di riorganizzazione e devo risistemare le cose.

L’obiettivo è quello di ottenere la promozione quest’anno, ma dobbiamo trasformare una squadra che ha avuto delle difficoltà in una squadra forte e competitiva. Devono essere considerati tutti gli aspetti.

Abbiamo bisogno di un gruppo unito, di gente che vuole combattere per il club nella Championship, ma con lo staff adeguato possiamo fare bene.

Durante gli ultimi tre o quattro anni, è stato un club in declino e la retrocessione la scorsa stagione è stata la punta dell’iceberg. Ci vorrà del tempo per preparare la squadra”.


L'opinione di Mark Regan, inviato della BBC West Midlands, sulla nuova gestione dei Villans.


“Beh, non si può negare l’ambizione del nuovo proprietario dell’Aston Villa. Dott. Tony Xia ha affermato che vorrebbe vedere il Villa insieme al Real Madrid e al Barcellona nel giro di cinque anni. Obiettivo ambizioso!

Tali parole possono essere facili a dirsi ma, mentre molti possono pensare che dovrebbe essere più realistico nelle sue affermazioni, personalmente gli direi ‘Cosa c’è di male nel sognare un po’?

E’ un uomo pieno di entusiasmo che ha appena preso il controllo di un club che ha conosciuto solo sofferenze per anni, culminate poi nella retrocessione l’anno scorso. Quindi, almeno una volta, perdonerei la sua esuberanza, nonostante quelle parole potrebbero ritorcersi contro di lui qualora le cose non andassero bene.

I fan del Villa ora hanno qualche speranza, cosa che purtroppo è venuta meno negli ultimi tempi. Un nuovo proprietario, un nuovo responsabile e un nuovo capitolo ci attendono.

So che nel calcio è la speranza quella che può fare più male a volte. Tuttavia, stare in un club dove non c’è speranza è alienante. Con Xia sembra di far parte di un momento eccitante, qualunque cosa accada. 

Quindi perché non puntare alle stelle?”


Fonte: bbc.com

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->