venerdì 6 maggio 2016

[INGHILTERRA] Andy Carroll è tornato ad essere il bomber di un tempo

L'attaccante del West Ham Andy Carroll racconta la sua rinascita e spera in una convocazione ad Euro 2016.





Andy Carroll segna il suo primo gol agli Europei 2012, nella vittoria contro la Svezia.

L'attaccante inglese, con sei gol in cinque partite, è tornato ad essere l'attaccante di qualche stagione fa.

Le ultime prestazioni l'hanno convinto a sperare in una chiamata da parte del CT Roy Hodgson per la nazionale ad Euro 2016, che si disputerà in Francia a giugno.

Il giocatore del West Ham farebbe comodo ai Three Lions grazie al suo fisico imponente e al colpo di testa; la sua caratteristica migliore. Convinse nella stagione 2010-2011 l'allenatore della nazionale maggiore inglese, Fabio Capello, a convocarlo per l'amichevole del 17 novembre 2010 contro la Francia a Wembley
Esordì da titolare, giocando 72 minuti.

Ha già disputato un campionato europeo nel corso della sua carriera, quello del 2012 in Polonia e Ucraina. Venne convocato proprio dall'attuale CT Hodgson
Nella seconda giornata del girone eliminatorio sbloccò di testa il match contro la Svezia, partita che terminò 2-3 in favore degli inglesi.

Troppo poco o troppo tardi per andare agli Europei?

“E' da tanto tempo che non gioco in Nazionale, ci penso da molto. Mi piacerebbe tanto ad andare agli Europei e spero davvero di farcela se non fosse così mi auguro comunque di tornare presto a giocare con la maglia del mio paese. Lavorerò duramente con il West Ham per riuscirci”.

Qualche dubbio sorge sulla stabilità fisica di Carroll: appena il 33% delle partite giocate da quando è arrivato al West Ham. E' dal luglio del 2014, durante un'amichevole contro il Sidney, che l'attaccante riporta in continuazione infortuni alla caviglia che lo costringono a lunghi mesi di stop.

Andy spera che il momento negativo sia completamente alle spalle e di convincere anche l'attuale manager degli Hammers, Slaven Bilic, a impiegarlo con più continuità.

“Lui vuole in campo tanto quanto io voglio essere in campo. Conosce la mia frustrazione per essere costantemente infortunato ed è un qualcosa che vorrei evitare. 
Parlare con lui comunque mi fa molto bene.

E' molto dura, è veramente sconfortante essere infortunati. 
Provo a non pensarci, penso a tornare il prima possibile, forse questo è stato il mio difetto più grande in passato. Affrettare le cose per rientrare e forzare per rientrare presto.

L'ultima volta credo di aver fatto le cose correttamente e di esseremi preso giustamente il mio tempo. Ho deciso di andraci piano pensando che già in passato avessi provato a forzare i tempi per ritornare in campo anche se le mie condizioni non erano al massimo e perchè era quello che volevo. Io voglio giocare a calcio, ma ho bisogno di andarci piano e se mi faccio male di ascoltare di più i fisioterapisti”.

E' un West Ham rivitalizzato dalla cura Bilic. Carroll è tornato a fare la differenza, sia lui che il resto della squadra, e sembrano in netto miglioramento da quando il tecnico croato siede in panchina.

Andy Carroll ne ha beneficiato segnando il 2 gennaio un gol contro il Liverpool, la sua ex squadra, nella partita vinta dagli Hammers per 2-0 al Boleyn Ground
E poi il 19 marzo con il Chelsea, nel pareggio casalingo per 2-2, mentre il 9 aprile, nel match pareggiato 3-3 contro l'Arsenal, realizza una tripletta. 
La prima dopo quasi sei anni.

“E' davvero un ottimo allenatore. Ha portato a Londra buoni giocatori, anzi fantastici, e ovviamente anche lo staff. E' incredibile per quello che è riuscito a fare.

Lavoriamo tutti nella stessa direzione sia dentro che fuori dal campo. Bilic mi ha insegnato a non affrettare le cose e ovviamente è stato molto comprensivo con me e ha capito il periodo negativo che ho passato”.

Presto il West Ham saluterà Boleyn Ground: il futuro degli Hammers sarà il nuovo Olympic Stadium. Sede di alcune discipline nelle ultime olimpiadi del 2012 disputate a Londra, dalla prossima stagione ospiterà le partite casalinghe degli Hammers
Ha una capacità di 80.000 posti a sedere e la squadra che inaugurerà il nuovo impianto sarà la Juventus Campione d'Italia, il prossimo 7 agosto. Il futuro del club sembra essere molto luminoso.

“Ovviamente lo speriamo di migliorarci sempre. Noi vogliamo giocare in Europa e se ci riusciremo sarà fantastico. Speriamo il prossimo anno di essere ancora più in alto rispetto a questa stagione”.


Fonte: Fox Sports



Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->