sabato 21 maggio 2016

[CHAMPIONSHIP 2015/16] Rotherham, Neil Warnock lascia

Si è chiusa l'avventura di Warnock al Rotherham, dopo averlo salvato. “Il club è in una situazione in cui ha bisogno di qualcuno disposto a restare per un paio d'anni" afferma il manager.





Neil Warnock, da mercoledì, non è più l'allenatore Rotherham United.


A due settimane dal termine della Championship, il manager ha deciso di lasciare il club dopo averlo condotto alla salvezza in questa stagione.

Il tecnico sessantasettenne era stato assunto come direttore fino al termine della stagione, nello scorso mese di febbraio dopo l'esonero di Neil Redfearn
I Miller erano in piena zona retrocessione, ma con Warnock si sono salvati e hanno terminato la Championship al ventunesimo posto. Per undici incontri consecutivi non hanno subito sconfitte: un cammino strepitoso che li ha portati a nove punti di vantaggio dalla zona retrocessione.

La notizia del divorzio dal manager è stato dato dal comunicato del club:

"Vorremmo mettere a verbale i nostri ringraziamenti a Neil e al suo staff per le 16 partite che hanno condotto la squadra”.

Con lui lascia anche il vice direttore Kevin Blackwell e Ronnie Jepson.

Neil Warnock spiega la sua decisione alla BBC Radio Sheffield:

“Sento che il club ha bisogno in questo momento di qualcuno che possa impegnarsi per portarlo avanti," ha detto.

"Il presidente sogna la Premier League e giustamente, ma credo ci vogliano ancora pochi anni. La cosa principale è consolidarsi in Championship.

Dieci anni fa penso che avrei firmato un contratto per tre o quattro anni con il presidente, perché mi fido di lui. Con uno o due acquisti chiave il Rotherham ha il nucleo per cercare di restare in una posizione comoda.

Il club è ora in una situazione in cui ha bisogno di qualcuno disposto a restare per un paio d'anni."

Warnock ha allenato in trentasei anni di carriera quattordici squadre tra cui il Leeds United, Queens Park Rangers e Huddersfield Town.


Il club ha comunicato che nominerà un nuovo manager a tempo debito.  

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->