domenica 24 aprile 2016

[NEWS] I tifosi del Bristol City non gradiscono gli #hashtags sulla nuova maglia

Molti tifosi del Bristol City non ci stanno e criticano la scelta sull'account Twitter del Club. 





La nuova maglia del Bristol City per la stagione 2016/2017.

La stagione 2016/2017 si preannuncia rivoluzionaria per i Club d'Oltremanica, con delle novità su alcune maglie da gioco.

Dopo averle stravolte nel corso degli anni, cambiando stemmi, strisce e colori tradizionali, le grandi case di abbigliamento sportivo come se non bastasse, hanno pensato di aggiungere gli hashtag sulle divise di gioco.

Un esempio è la nuova maglietta del Bristol City, presentata in anteprima sul sito ufficiale per la prossima stagione che i Robins disputeranno nuovamente in Championship.

Dalle foto si nota che la casacca mantiene ancora i colori tradizionali, ma il cambiamento è caratterizzato dalla presenza di hashtags sulle spalle. Sulla destra si legge #MakingBristolProud, mentre sulla sinistra, semplicemente, #BristolCity.

Al centro c'è il nuovo main sponsor, Lancer Scott, e sulla sinistra il logo che rappresenta lo scudo della città, introdotto nel 1951, non ha subito alcuna modifica.

Ormai il vecchio cancelletto è entrato a far parte della nostra quotidianità, e lo utilizziamo frequentemente sulle varie piattaforma social a cui siamo iscritti con la funzione di trovare i contenuti relativi ad un evento di nostro interesse. Quindi perché non applicarli sulle maglie da gioco?

Ma le reazioni dei tifosi dei Robins sull'account Twitter del Club non sono mancate e in molti, hanno sottolineato come questa novità non piaccia per niente; un eufemismo visti gli insulti rivolti a chi ha avuto l'idea di progettarlo.

Detto questo, però, è evidente il cambiamento a cui in futuro si presteranno le gloriose maglie da gioco, sempre più in continua evoluzione rispetto a quelle del passato.


Ci sono due pensieri differenti: c'è chi afferma che gli hashtags sono semplicemente emblematici e dovuti alla volontà di cambiamento per un Club moderno, altri invece, non li tollerano in nessun modo sulla maglia della propria squadra del cuore e restano legati alle tradizioni del passato.



Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->