domenica 17 aprile 2016

[CHAMPIONSHIP 2015/16] La quarantaduesima giornata

Il Middlesbrough vince 2-1 in rimonta a Bolton e a tempo scaduto. Vince anche il Burnley con il medesimo risultato a Birmingham. Martedì al Turf Moor le due formazioni si sfideranno per il primato in Championship.






Jordan Rhodes (Middlesbrough), realizza il secondo gol a tempo scaduto.

Vittoria in rimonta per il Middlesbrough contro il coriaceo Bolton già retrocesso. 
Risolve la doppietta dell'attaccante scozzese Jordan Rhodes dopo un primo tempo dominato dal Boro con le occasioni sprecate da Stewart Downing, che colpisce la traversa e di Adam Forshaw, Daniel Ayala e Albert Adomah.
Al 61' il Bolton si porta in vantaggio a sorpresa con Josh Vela, ma dopo lo spavento il Boro pareggia con Rhodes al 73'. I ragazzi di Aitor Karanka insistono e raddoppiano a tempo scaduto ancora con Rhodes regalandosi tre punti importanti, nonostante una partita sofferta, ma al termine condotta con ottima determinazione.
Il Boro guida la classifica con due punti di vantaggio sui rivali del Burnley che affronteranno martedì al Turf Moor, nel turno infrasettimanale della Championship.

La sconfitta annulla definitivamente le ambizioni di play off del Birmingham City, che contro il Burnley cede per 2-1. George Boyd porta in vantaggio i Clarets al 31' e nel secondo tempo al 55', i Blues pareggiano con Jacques Maghoma
Un cross di Boyd permette ad Andre Gray di segnare il suo ventiquattresimo gol della stagione e permette alla squadra di Sean Dyche di vincere e allungare la propria imbattibilità a 19 incontri. I Clarets sono a pochi passi dal ritorno in Premier League, dopo una stagione in Championship.

Un gol di Johnny Russell al 60' permette al Derby County di espugnare il Valley
I Rams aumentano il distacco dal Cardiff City settimo in classifica, di 9 punti. 
Il Charlton invece, è sull'orlo della retrocessione in League One: occupa la penultima posizione ed è a 11 punti di distacco dal Rotherham, con quattro partite ancora da disputare.

Finale a sorpresa ad Hillsbrough dove lo Sheffield Wednesday non riesce a portare a termine una vittoria che, alla luce del pareggio casalingo del Cardiff City con il QPR, avrebbe ancor più consolidato il sesto posto. Il sedicenne Andre Dozzell, lanciato nella mischia dal manager dell'Ipswich Town, Mick McCarthy, segna al suo debutto in Championship, lasciando l'amaro in bocca ai tifosi degli Owls
Passano in vantaggio i padroni di casa al 42' con il solito Fernando Forestieri (tre reti nelle ultime cinque partite) e al 71' l'Ipswich pareggia con Dozzell: il Nazionale inglese Under 17 segna con una conclusione da distanza ravvicinata. Nel 1984 anche suo padre, Jason Dozzel, esordiva a 16 anni con gol vestendo la maglia dell'Ipswich. Dopo 32 anni, il figlio Andre, 16 anni, con la maglia dell'Ipswich sigla una rete al suo debutto. 
Jason è il più giovane marcatore nella storia del calcio inglese, quando siglò la rete all'età di 16 anni e 57 giorni. Il risultato mantiene lo Sheffield Wednesday a cinque punti di distacco dal Cardiff, per l'ultimo posto disponibile ai play off, con quattro partite ancora da giocare. I Tractor hanno 8 punti di distacco dalla zona play off ed hanno ancora una piccola possibilità di accedervi.

Il Cardiff City non riesce ad andare oltre lo zero a zero contro il QPR ben disposto in campo e capace di chiudere ogni varco ai padroni di casa che non sono sembrati in giornata. I Bluebirds rimangono in settima posizione, a cinque punti dallo Sheffield Wednesday, mentre il QPR resta undicesimo.

Divertimento a volontà tra Leeds United e Reading ad Elland Road
Protagonista indiscusso del match è  l'attaccante del Leeds, Chris Wood, autentico mattatore con una doppietta negli ultimi 16 minuti. Passano in vantaggio i Royals con il difensore Michael Hector al 39' e nella ripresa Toumani Diagouraga, al 48', riporta il punteggio in parità. L'attaccante neozelandese Wood porta in vantaggio il Leeds al 69'. Gli ultimi dieci minuti sono i più infuocati dell'incontro: Deniss Rakels pareggia all'81' e all'85' Wood non sbaglia e trafigge il portiere Ali Al Habsi
Un gruppo di sostenitori ha nuovamente protestato contro il proprietario del Club, Massimo Cellino, prima dell'incontro.

Il Blackburn Rovers perde 2-0 con l'Huddersfield. Le reti di Nahki Wells al 35' e l'autogol di Matt Kilgallon al 54' sono stati gli episodi che hanno deciso l'incontro.
La squadra di Paul Lambert è scesa in diciottesima posizione, a nove punti dalla retrocessione, mentre l'Huddersfield sale in sedicesima, dopo questa vittoria, la prima a Ewood Park dal 1986.

Con un punto in cassaforte i MK Dons hanno una piccola speranza di sopravvivenza in Championship, grazie al pareggio per 1-1 con il Preston North End al Deepdale.
Sono i padroni di casa a portarsi in vantaggio al 6' con il ritorno al gol di Jermaine Beckford, che non segnava dalla finale dei play off vinta a Wembley con la sua tripletta. 
Gli uomini di Karl Robinson non si scoraggiano e nella ripresa al 54' pareggiano: Josh Murphy serve su un piatto d'argento un assist a Nicky Maynard, bravo ad appoggiare in rete la palla sotto misura. A causa dell'intervento del portiere Cropper su Doyle, all'81, il Preston ha l'occasione di vincere l'incontro, ma l'attaccante dei Dons, Alex Revell, costretto ad indossare i guanti e la maglia da portiere, riesce nell'impresa di neutralizzare il rigore battuto da Joe GarnerIl punto conquistato mantiene i MK Dons a nove punti di distacco dal quartultimo posto con quattro partite da giocare.


Risultati
Venerdì 15 Aprile, 2016
Brighton & Hove Albion 5-0 Fulham
Hull City 2-1 Wolverhampton Wanderers
Sabato 16 aprile 2016
Birmingham City 1-2 Burnley
Blackburn Rovers 0-2 Huddersfield Town
Bolton Wanderers 1-2 Middlesbrough
Brentford 1-1 Bristol City
Cardiff City 0-0 Queens Park Rangers
Charlton Athletic 0-1 Derby County
Leeds United 3-2 Reading
Preston North End 1-1 Milton Keynes Dons
Rotherham United 0-0 Nottingham Forest

Sheffield Wednesday 1-1 Ipswich Town





Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->