domenica 14 febbraio 2016

[PREMIER LEAGUE] Arsenal-Leicester 2-1. Ranieri: "Arbitro troppo severo".

L'attesissimo match tra Arsenal e Leicester vede trionfare i gunners in rimonta al 95°. Gara spettacolare. Agli uomini di Ranieri, in dieci, non basta il cuore. Le dichiarazioni dei due allenatori.





Con una rete del rientrante Welneck al 95° (non andava a segno con la maglia dell'Arsenal dal dicembre 2014), i gunners superano un coraggioso Leicester (ridotto in dieci uomini dal 54°) e torna in corsa per il titolo. Queste le dichiarazioni di Ranieri e Wenger nel post partita.



RANIERI: "E' stata una partita splendida, giocata molto veloce. Non so se in una gara dai ritmi normali quei due falli sarebbero stati puniti con due gialli. Erano falli normali, ma non da giallo. Ritengo che l'arbitro sia stato troppo severo mostrando quei due cartellini gialli ed in undici contro undici sono certo che avremmo vinto la partita. La gara è stata ricca di falli, quindi non aveva proprio senso mandar fuori un giocatore. Sapevamo che l'Arsenal fosse una grande squadra: gioca la palla velocemente e ha grande qualità in campo. Noi dovevamo mantenere alta la concentrazione. Cercavamo il contropiede e abbiamo avuto il controllo della gara. Hanno segnato alla loro ultima occasione; sono stati più intelligenti di noi. Siamo ancora primi e dobbiamo continuare a sorridere. Abbiamo perso contro i nostri avversari e dobbiamo andare avanti e lavorare".

WENGER: "L'intensità, la forza e l'energia in campo sono state incredibili. Il Leicester ha difeso molto bene e noi siamo stati molto sfortunati sull'1-0. Dopo avremmo potuto segnare molte più reti. Oggi era uno scontro importante perchè ci trovavamo ad un bivio: potevamo stare ad otto punti dalla vetta o a due. E' un cambiamento importante. C'è ancora molta strada da fare e dobbiamo affrontare partite importanti. Abbiamo passato un periodo difficile senza vittorie per quattro gare ed ora ne abbiamo vinte due di fila. Siamo usciti fuori da questo momento buio e siamo tornati in corsa".


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->