domenica 3 gennaio 2016

[SCOZIA] Dundee Derby, le dichiarazioni a caldo. Paatelainen: "C'è stata una sola squadra in campo, il Dundee ha avuto fortuna"

C'è amarezza per Mixu Paatelainen, manager del Dundee United. Secondo il tecnico finlandese, infatti, la sua squadra avrebbe meritato la vittoria per la mole di gioco espressa.






Ecco le dichiarazioni del manager ospite: "Avremmo dovuto chiudere la partita già nel primo tempo. L'ho già detto un bel po' di volte, come abbiamo perso le altre partite? È abbastanza incredibile. Durante i 90 minuti, c'è stata una sola squadra che si passava sistematicamente la palla, una sola squadra che ha creato occasioni da gol, una sola squadra che ha avuto un sistema ben preciso per mettere in difficoltà l'avversario, ma ha perso la partita. 

Certo, in occasione del primo gol che abbiamo concesso, avremmo certamente potuto fare di più. Abbiamo concesso una punizione inutile, e poi quello che è successo in area non è qualcosa di buono. Dobbiamo guardarci allo specchio. Il secondo gol è qualcosa che è successo diversamente. È partito tutto da un fallo che secondo me non sarebbe mai stato fallo. In quella situazione il nostro giocatore è andato di forza per proteggere la palla e sono caduti entrambi. 

Sono arrabbiato per questo. Tutto vedono come giochiamo, come ci passiamo la palla, come creiamo occasioni da rete. Avremmo dovuto essere due, tre a zero alla fine del primo tempo, o forse tre a uno. Sono preoccupato, perché ci sono due fasi nel calcio. C'è quella in cui si creano opportunità e si segna, che è quella che stiamo facendo bene, ma anche quella in cui bisogna impedire agli avversari di segnare. Gli avversari ci fanno gol ogni settimana. Non abbiamo ancora terminato una partita a rete bianca. Non siamo abbastanza compatti. 

Possiamo parlare di fortuna, il Dundee è stato guidato dalla fortuna contro di noi, sono stati molto fortunati per il secondo gol, molto fortunati. Credo che più si osa, più si è determinati, più si è mirati, più probabilità c'è di avere la fortuna dalla propria parte. Questo è qualcosa che noi non abbiamo là in campo. Ma abbiamo detto questo per un paio di settimane e ora semplicemente dobbiamo fermarci".

di Lorenzo Della Savia

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->