mercoledì 20 gennaio 2016

[SCOTTISH PREMIERSHIP 2015/16] Celts esagerati, Accies non pervenuti. A Celtic Park è 8-1

Nel recupero della diciassettesima giornata di Scottish Premiership il Celtic da vita ad una sfida a senso unico terminata sul risultato di 8-1 per i biancoverdi contro l'Hamilton Academical.




Leigh Griffiths ha realizzato l'hat-trick all'Hamilton al Celtic Park.

Va bene essere una squadra in crisi di risultati e di prestazioni, va bene perdere incontrando la squadra nettamente più forte, ma dietro ad un 8-1 (che a detta di Ronny Deila, sarebbe potuto diventare anche un risultato più ampio) c'è sicuramente qualcosa di più.

Dopo ieri sera, non si può non parlare di un ambiente destabilizzato e forse distratto da cose magari estranee al campo, perché l'involuzione totale della squadra dopo una prima parte di stagione decisamente migliore di questa non è spiegabile in altre maniere.

Gli Accies non hanno nemmeno il tempo di familiarizzare col terreno di gioco circondato dagli oltre 45 mila del Celtic Park quando Lustig, al 4° minuto ha già depositato la palla nella rete difesa da McGovern: da una punizione laterale indirizzata sul secondo palo il giocatore dei Celts spizzica di testa e mette fuori causa l'estremo difensore ospite, rimasto immobile.

Nemmeno il tempo di metabolizzare questo avvio negativo di match per gli Accies, che al 9° minuto Nir Biton lascia partire un gran destro dalla lunga distanza che si infrange alla sinistra di un incolpevole McGovern.

Succede tutto velocissimamente: un minuto dopo Rogic, spalle alla porta, riesce a girarsi e dai 16 metri fa partire un tiro che si insacca in rete anche grazie alla deviazione di un difensore che rende impossibile l'intervento del portiere.

Ancora Celtic: Mackay-Steven, dopo una gran galoppata palla al piede per vie centrali, serve alla sua sinistra Griffiths che a tu per tu con l'estremo difensore lo trafigge sul primo palo: 4-0, corre il 22° minuto.

Nel primo tempo il Celtic ha anche il tempo di trovare il 5-0: Rogic va a prendersi una palla morta a fondocampo dalle parti della difesa ospite. In seguito ha tutto il tempo di metterla in mezzo, senza la minima pressione, sul secondo palo, dove Griffiths è lesto a mettere dentro da pochissimi centimetri. Questo gol è l'emblema di come gli Accies non siano praticamente scesi in campo ieri sera.

Nel secondo tempo, arriva la rete del 6-0: la realizza Forrest al 53°, dopo una triangolazione in area di rigore. Difesa dell'Hamilton statica, col Celtic in piena libertà di manovra.

Un minuto dopo arriva il settebello: Devlin, difensore centrale degli Accies, riceve palla, ma se la fa rubare da Griffiths che solo a tu per tu con McGovern riesce a superare il portiere con un pallonetto. 
Bhoys che dimostrano quindi di non aver esaurito la fame nemmeno sul risultato di 6-0, andando a pressare gli avversari a tutto campo per segnare la settima rete.

Al 73° Brophy supera Biton palla al piede passando tra il difensore e la linea di fondo e poi trafigge Gordon sotto le gambe. Celtic punito alla prima disattenzione, proprio come quelle contestate dai tifosi dopo l'eliminazione dall'Europa League.

L'8-1 finale arriva da un destro da fuori area di McGregor.
Dopo i dieci minuti di shock iniziali, l'Hamilton Academical non ha saputo reagire ed ha continuato a commettere errori su errori, talvolta anche clamorosi. La squadra non c'era con la testa e, anche se sembra bruttissimo da dire, sembra essere giunto il momento per gli Accies di affidarsi ad un'altra guida tecnica.
La provocazione però è lanciata anche al Celtic: in occasione del gol della bandiera ospite, del 7-1, gli errori grossolani di Bitton prima e di Gordon poi hanno trasformato una situazione di gioco abbastanza innocua in una situazione da gol. Una doppia ingenuità in cui la difesa del Celtic talvolta incappa.

In un articolo pre-natalizio parlavamo di come queste amnesie fossero state messe nel mirino delle contestazioni dai tifosi dei Celts dopo l'eliminazione dall'Europa League: l'impressione è che dalla squadra di Deila stia tardando ad arrivare il salto di qualità sotto questo aspetto...


di Lorenzo Della Savia


TABELLINO

CELTIC: Gordon, Izaguirre, Ambrose, Simunovic, Bitton, Griffiths, Armstrong, Mackay-Steven, Rogic, Lustig, McGregor

In panchina: Ciftci, Commons, Allan, Cole, Bailly, Forrest, Tierney

Sostituzioni: 45' Allan per Rogic, 45' Forrest per Simunovic, 65' Cole per Griffiths

Allenatore: Ronny Deila

Ammoniti: nessuno

Espulsi: nessuno

HAMILTON ACADEMICAL: McGovern, Gordon, Kurakins, Devlin, Gillespie, D'Acol, Crawford, Kurtaj, MacKinnon, Docherty, Lucas

In panchina: Imrie, Morris, Brophy, Lyon, Garcia Tena, Martin, Nade

Sostituzioni: 45' Imrie per Kurtaj, 61' Brophy per D'Acol, 84' Lyon per Gillespie

Allenatore: Martin Canning

Ammoniti: nessuno

Espulsi: nessuno

Reti: 4' Lustig (C), 9' Biton (C), 10' Rogic (C), 22' Griffiths (C), 34' Griffiths (C), 53' Forrest (C), 54' Griffiths (C), 73' Brophy (H), 89' McGregor (C)

Arbitro: Craig Thomson

Stadio: Celtic Park

Spettatori: 45.659

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->