domenica 27 dicembre 2015

[SCOZIA] Accies-Killie 0-1. Locke salva la panchina: "Abbiamo dato risposte sul campo". Canning: "Potevamo vincere 3 o 4 a zero"

Partita a due facce al New Douglas Park: frustrazione per i padroni di casa, scarico adrenalinico per gli ospiti. Intanto il presidente del Kilmarnock nega le voci sull'esonero di Locke.


Il Kilmarnock coglie un'importantissima vittoria contro l'Hamilton Academical nel Boxing Day

Una vittoria che mancava dal 24 ottobre, data del 2-1 sul Dundee a Dens Park

Vittoria che scaccia, almeno per un po' tutte le critiche ricevute finora dalla squadra per i risultati scadenti, e allontana anche le voci di esonero per Gary Locke, manager del Kilmarnock. 

Ma i tre punti conquistati dal Killie fanno anche morale e classifica, poiché ora la squadra è a +10 sul Dundee United e danno il giusto riscatto dopo la pesante sconfitta contro l' Aberdeen (0-4)
Il tutto reso più speciale dal fatto che si è trattato del primo trionfo al New Douglas Park.

Le voci di esonero per Locke erano insistenti, e i media davano ormai già per scontato l'esonero dell'attuale manager e il rimpiazzo con Stuart McCall.

Ma il presidente dal Kilmarnock, Jim Mann, ha negato tutto, parlando così ai giornalisti: "Non abbiamo preso decisioni sul futuro di Gary. Non c'è verità alle voci che sono state messe in giro e non ne abbiamo parlato a terzi. Tutti nel club sono concentrati su quelli che sono i recenti risultati e le recenti prestazioni, ma nessuno ha mai preso decisioni di questo genere."

Ecco quindi le dichiarazioni di Locke a BBC Scotland: "Abbiamo bisogno di vincere le partite e di mantenere i nostri posti. Ha significato molto. Ovviamente è stata una settimana difficile per noi soprattutto dopo settimana scorsa, penso che i ragazzi abbiano fatto molto bene.

Abbiamo fatto girare la palla e creato numerose occasioni. Abbiamo difeso bene in alcune partite, ma non in altre. Abbiamo lavorato duramente sul campo questa settimana perché c'era così tanto da correggere sul piano della prestazione difensiva la scorsa settimana che non sapevamo da dove cominciare.

Ma i ragazzi hanno stretto i pugni, lavorato duro ed ottenuto risposte oggi. Sono contento per i nostri tifosi. Sono ben consapevole che siamo stati molto inconsistenti e abbiamo detto ai giocatori che abbiamo bisogno di trovare un livello di consistenza. Sono ben consapevole della situazione.

È frustrante perché so che i giocatori sono molto meglio di quello che hanno dimostrato."

L'analisi di Canning, giocatore-allenatore degli Accies, è emotivamente ben diversa da quella del suo collega del Killie: "C'è rammarico perché penso che potevamo essere in vantaggio di tre o quattro gol. Stavamo lottando per mettere la palla in rete e poi abbiamo subito un gol sciocco.

Credo che il gol che ha segnato il Kilmarnock caratterizza proprio questo: ha colpito la palla in terra e ha rimbalzato su Michael McGovern. Avrebbe potuto provare altre 20 volte e il pallone non sarebbe mai andato in rete. Due nostri tentativi sono stati salvati sulla linea, abbiamo avuto altre tre o quattro opportunità veramente buone e noi non le abbiamo sapute cogliere e siamo stati puniti. È il risultato che conta.

Posso continuare a dire che abbiamo giocato bene - e oggi non credo che abbiamo meritato di perdere la partita - ma dobbiamo ottenere risultati. Ironia della sorte la peggiore performance che abbiamo fatto era stata contro il Dundee United, eppure abbiamo vinto quella partita. Ma questo è il calcio.

È frustrante quando accadono cose di questo tipo."

di Lorenzo Della Savia

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->