mercoledì 9 dicembre 2015

[NEWS] Scozia: Coppa di Lega in estate e pausa invernale di due settimane. Il punto sulle possibili innovazioni

Tempo di migliorie per il sistema calcistico in Scozia. Il calcio scozzese la prossima stagione lancerà una Coppa di Lega rinnovata con una fase a gironi e sistema di bonus a punto. La Scottish Professional Football League introdurrà anche una pausa invernale di due settimane nel mese di gennaio. È stato anche firmato un nuovo accordo per i diritti televisivi con BT Sport, che verserà nella regione 8 milioni di sterline per i club scozzesi in quattro anni.





Per quanto riguarda la nuova Coppa di Lega, la fase a gironi coinvolgerà tutte le 38 squadre non coinvolte nella competizione europea, più i vincitori della Highland League e Lowland League. 

Ci saranno otto gruppi di cinque squadre che giocano tra di loro una volta. 

Gli incontri si svolgeranno in cinque date di luglio (16, 20, 23, 27 e 30) e verrà adottato il classico modello di conteggio dei punti, secondo cui la vittoria vale tre punti, il pareggio ne vale uno e la sconfitta nessuno. 
Tuttavia, per tutte le gare pareggiate si andrà direttamente ai calci di rigore, con il vincitore che verrà premiato con un punto di bonus. Le otto vincitrici dei gironi e le quattro migliori seconde avanzeranno al secondo turno, in cui si aggiungono le quattro squadre partecipanti alle competizioni europee, e si ritorna ad un formato ad eliminazione diretta tradizionale.

Per quanto concerne invece la pausa invernale, era già stata istituita dalla stagione 1998-1999fino alla stagione 2002-2003, e adesso dovrebbe essere reinserita partire dal gennaio 2017.
Il direttore esecutivo della SPFL, dichiara: "Il nuovo format segna un nuovo capitolo emozionante per il campionato. Il calcio scozzese vede aprirsi una serie di innovazioni. I fan, i media e club simili hanno espresso il desiderio di un calcio estivo competitivo che sarà presentato a partire dal prossimo luglio, mentre l'innovativo sistema di un bonus per punto dovrebbe aggiungere un incentivo per le squadre e un divertimento per i tifosi."

"Ci stiamo consultando anche con i club di Ladbrokes Championship, League One e League Two per stabilire se sono favorevoli anche ad una pausa invernale nelle rispettive divisioni."

Ecco cosa scrive il reporter di BBC Scotland, Chris McLaughlin: "Ci deve essere un riconoscimento del fatto che il nuovo formato è uno sforzo coraggioso per i vertici del movimento per iniettare un certo interesse e per mantenere le cose sempre innovate. Il nuovo formato campionato suggerisce un beneficio finanziario ovvio per i club che spesso si trovano fuori dalla competizione nelle fasi iniziali, ma il denaro sarà solo il flusso se i fan mostrano un interesse. Il nuovo inizio prima vede anche tuffo del calcio scozzese nelle acque del calcio estivo. Che, insieme ad una pausa invernale, è stato nella lista dei desideri dei fan per qualche tempo."

"Sembra che coloro che stanno in alto abbiano ascoltato."

Anche il direttore esecutivo della Scottish FA, Stewart Regan, approva le riforme che si stanno pian piano approvando in Scozia: "Penso che si debba accettare che ci deve essere un certo grado di cambiamento. Qualcosa deve essere fatto per cercare di evitare i problemi di gestione del calendario."

"I nostri club più grandi sono ansiosi di assicurarsi di poter essere competitivi in ​​Europa e dobbiamo prendere in considerazione le loro esigenze e nel fare in modo che siano il più possibile preparati in quanto, eventualmente, possono andare avanti nelle competizioni europee."

di Lorenzo Della Savia

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->