giovedì 24 dicembre 2015

[NEWS] Championship: Bolton, Fulham e Nottingham Forest non potranno effettuare trasferimenti

Bolton, Fulham e Nottingham Forest non potranno trasferire giocatori nella sessione di mercato di gennaio. La pena è stata inflitta dalla Football League per aver violato le regole del Financial Fair Play.







La Football League vieta a tre club di Championship di effettuare trasferimenti nella sessione di gennaio, per aver violato nella stagione 2014-15 le regole del Fair Play Finanziario.

Fulham e Nottingham Forest hanno entrambi superato il limite di perdite massime ammissibili di 6 milioni di sterline per stagione.

Il Bolton invece, non ha i conti in regola e in questi giorni sta cercando acquirenti per la vendita del club lottando per non cadere in amministrazione controllata. 
I conti presentano un passivo di 172 milioni di sterline e inoltre non hanno pagato 600.000 sterline di tasse. In più i giocatori non ricevono alcun compenso da novembre.

Cosa prevede l'embargo sul FFP? I Club non sono autorizzati a pagare (o impegnarsi a pagare) indennità di trasferimento o tasse di compensi per i giocatori professionisti.

I club non possono pagare una tassa di prestito a un altro club, ma solo stipendiare il giocatore.

Per i giocatori in arrivo, i club possono pagare solo le tasse degli agenti come prestazione in natura per l'atleta in questione (purché non superino il limite di 600,000 sterline).

I club possono solo iscriverei i giocatori sotto i 21 anni, ma non per la prima squadra e acquistare un portiere in caso di emergenza.

Fulham e Forest avranno l'opportunità di cancellare l'embargo nel mese di giugno: per farlo, dovranno dimostrare di aver rimediato alla perdita che non dovrà superare i 3 milioni di sterline, e gli azionisti potranno investire al massimo 3 milioni nella stagione 2015-16.

Il divieto per il Forest è un'estensione della pena attuale, commutata nel dicembre 2014.

Nel frattempo, la Lega Calcio afferma di aver messo sotto osservazione altri club e che ulteriori pene “saranno annunciate a tempo debito”. Tra le squadre che potrebbero subire l'embargo spicca il Leicester di Claudio Ranieri, capolista in Premier League, e il Bournemouth che ha confermato tutto.

Il QPR invece, ha violato le norme FFP nella stagione 2013-14, quando è stato promosso in Premier League, dopo la finale vinta ai play-off con il Derby County

Di fronte a una multa di 58 milioni di sterline, hanno annunciato la loro intenzione di contestare la legittimità della normativa FFP inflitta della Football League.
E' accaduto l'11 maggio, il giorno dopo la retrocessione in Championship.

Il processo è ancora in corso.


Fonte: BBC Sport

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->