sabato 28 novembre 2015

[NEWS] Retromarcia Rangers, pagheranno il debito alla Sports Direct

I Rangers hanno deciso: il club di Ibrox pagherà a 5 milioni di sterline il prestito che Mike Ashley, azionista della ditta di vendita al dettaglio Sports Direct, aveva fatto al club. 




La decisione iniziale del club, presa a giugno dopo una votazione tra gli azionisti, era quella di non pagare il debito.

I Rangers però hanno fatto un passo indietro e hanno preso la decisione decisiva.
Il club però vuole negoziare i termini del contratto tra Sports Direct e Rangers Retail, un accordo stipulato col precedente consiglio del club. Il sito bbc.com raccoglie le parole del presidente dei Rangers, Dave King, in occasione dell'assemblea annuale tenutasi a Clyde Auditorium: "Mi ci è voluta un'ora questa mattina per raccogliere 5 milioni di sterline da grandi azionisti. Avviseremo Sports Direct che stiamo saldando il debito."
King ha detto agli azionisti all'assemblea che era limitato a ciò che poteva dire loro per via di un accordo col tribunale che impediva al club di svelare la propria situazione. Ha detto che l'incessante contenzioso tra Ashley e Sports Direct era un "fastidio in corso", ma ha aggiunto che una volta che il prestito sarà pagato, il club avrà "alcun debito esterno".

"Se si guarda alla solidità finanziaria del club, una volta che sarà stato pagato il debito alla Sports Direct, il club non avrà più debiti. Dovrete andare lontano per trovare una singola squadra di calcio al mondo che abbia un bilancio forte come Rangers. Non abbiamo debiti con nessuno, una forte base sostenitrice e possediamo tutti i nostri beni. Siamo uno dei club più forti finanziariamente in tutto il mondo. Una volta che avremo pagato il debito di Sports Direct, non avremo alcuna sorta di debito esterno. Questo è un aspetto di cui il Barcellona non si può vantare, così come Manchester United o Arsenal."

I Rangers, sul campo, stavano guidando la classifica della seconda divisione scozzese ma l'Hibernian li ha catturati nelle ultime settimane e ora sono a pari punti. King, che ha sottolineato che è di vitale importanza che i Rangers vadano in Premiership nella prossima stagione, ha detto che è intenzione del consiglio di dare all'allenatore Mark Warburton risorse sufficienti per garantire la promozione e la corsa all'Europa.

"Torneremo di nuovo ai vertici del calcio scozzese" ha detto. "Noi continueremo a migliorare e rafforzare la squadra nelle prossime stagioni."

King ha anche affermato che i Rangers si stanno riprendendo da "tutti i tipi di attacchi dannosi" e che sono ormai sulla strada della ripresa.

"È stata la nostra convinzione collettiva a tenere vivo il club nonostante i crimini, le punizioni, l'abuso, le menzogne e talvolta l'odio che il club ha subito" ha aggiunto. "Nessun club è stato fatto soffrire come questo. Ma oggi siamo qui, noi saremo qui domani e tutti i giorni dopo quello che è successo. E grazie alla nostra fede per i Rangers che usciremo più forti che mai."

di Lorenzo Della Savia

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->