giovedì 17 settembre 2015

[CHAMPIONSHIP 2015/16] La settima giornata

CONTINUA LA STRISCIA VINCENTE DEL BRIGHTON. SCONFITTE PER LA PRIMA VOLTA CARDIFF, BIRMINGHAM E LEEDS. SI RIPRENDE CON UNA VITTORIA L'IPSWICH A ELLAND ROAD. VINCONO BORO, FOREST E PER LA PRIMA VOLTA L'HUDDERSFIELD.


Dale Stephens festeggiato dai suoi compagni, dopo la rete del raddoppio. 
(foto theguardian.com)

Non perde colpi la capolista Brighton & Hove Albion, che si conferma vincente contro il Rotherham per 2 a 1, allungando il distacco a cinque punti di vantaggio sull'inseguitrice Middlesbrough.
Si ripete anche in questa giornata, al ventisettesimo, il capocannoniere del torneo, il nazionale israeliano Tomer Hemed, a rete per la terza volta consecutiva. Dale Stephens raddoppia al sessantasettesimo e Jonson Clarke-Harris accorcia le distanze per gli ospiti con un colpo di testa su punizione calciato da Joe Newell al settantunesimo. I Millers sono l'unica squadra del torneo a non aver centrato nemmeno una vittoria nelle prime sette giornate, un percorso iniziale disastroso che li condanna in ultima posizione in classifica. 
Il Brighton, è invece l'unica squadra imbattuta: nell'ultimo turno infrasettimanale sono cadute per la prima volta il Cardiff City, Birmingham City e Leeds United.

L'Hull City con un gol per tempo batte il Cardiff City per 2 a 0, una sconfitta che causa la perdita dell'imbattibilità in campionato. 
I Tigers dimostrando in questa partita una  grande abilità nel concretizzare con precisione le occasioni da rete create. Mohamed Diame all'ottavo infrange immediatamente gli equilibri e l'ex palermitano Abel Hernandez all'ottantesimo garantiscono i tre punti, mostrando un gioco prettamente difensivo, impostato dal manager Steve Bruce, prudente sin dal primo minuto applicando il 5-3-2, che al termine dell'incontro è risultato una scelta azzeccata.

La grinta del capitano del Forest Henri Lansbury al St. Andrew. 
(foto officialnffc)

Decide Dexter Blackstock al cinquantaquattresimo la sfida tra il Birmingham City e Nottingham Forest al St. Andrew. Il Forest, dato in crisi una settimana fa, in due partite sale all'ottavo posto, mentre per i ragazzi di Gary Rowett si tratta della prima sconfitta in campionato. 
Una prestazione deludente da parte dei padroni di casa, che non hanno creato nel corso delle incontro le occasioni dovute per ribaltare il risultato.

Tommy Smith esulta dopo aver realizzato la rete decisiva per l'Ipswich sul campo del Leeds United.
(foto officiallitfc)

L'Ipswich Town, travolto dal Reading nel ultimo turno di campionato espugna Elland Road con un colpo di testa del difensore neozelandese Tommy Smith, in mischia da distanza ravvicinata al trentaduesimo, condannando il Leeds alla prima sconfitta in campionato.
Nel secondo tempo il portiere italiano Matteo Silvestri nega il raddoppio degli ospiti con interventi di pregevole fattura, la prima di Daryl Murphy, l'ex re del gol della passata stagione, per poi ripetersi su Ainsley Maitland-Niles. Tre punti importantissimi per l'Ipswich che gli consentono di restare in una posizione di classifica avanzata, nonostante il brusco stop della scorsa settimana.

Il manager del Leeds, Uwe Rosler dichiara alla BBC Sport: "E' deludente non aver mostrato coraggio per imporre il nostro gioco, ci siamo chiusi dietro il loro stile di gioco e non siamo quel tipo di squadra. Negli ultimi 15 minuti quando Ipswich è calato, abbiamo iniziato a fare la nostra partita, ma era troppo tardi."

Il manager dell'Ipswich Mick McCarthy ha rilasciato le seguenti dichiarazioni alla BBC Sport: "Non potevo garantire il risultato, ma prestazioni, perché questi giocatori sono stati di un livello diverso negli ultimi due o tre anni. I nuovi giocatori devono ambientarsi e hanno fornito una prestazione che ci ha permesso di ottenere un risultato meritato. Potevamo segnare due o tre gol, eravamo una minaccia in contropiede, il tipo di gioco più congeniale a noi."

Il Derby County di Paul Clement sembra in netta ripresa dopo un'avvio deludente in campionato.
(foto DerbyCounty1)

Prosegue il momento positivo intrapreso nell'ultimo week end dal Derby County che ottiene la seconda vittoria, la prima in trasferta, in casa del Reading. 
Può aver inciso, per i Royals, l'espulsione ingenua di Orlando Sa, autore di una tripletta contro l'Ipswich, che si è fatto espellere al termine del primo tempo per una ingenua reazione sul difensore Jason Shackell. Si conclude l'imbattibilità del Reading al sessantanovesimo quando Chris Martin serve a Tom Ince un pallone filtrante in area che l'attaccante, ex Under 21 inglese, deposita di sinistro a centro area nell'angolino alla destra di Bond.
Le occasioni per i padroni di casa non sono mancate: prima con Nick Blackman e poi con Oliver Norwood vicini al pareggio. E' stato l'estremo difensore dei Rams Scott Carson a negargli il vantaggio.

L'allenatore del Reading, Steve Clarke, afferma alla BBC Sport:
«Non ho visto il cartellino rosso. Una o due persone mi hanno detto che è stato un po 'sciocco. Fino a quando non lo rivedrò realmente sarà difficile giudicare. E' certamente cambiato l'incontro, una buona squadra stava cercando di vincere, l'altra,  stava cercando di assicurarsi un punto. Questa sera abbiamo perso contro una buona squadra, che certamente finire tra i primi sei, e li abbiamo controllati bene."

Il coach del Derby County, Paul Clement, dichiara al termine dell'incontro alla BBC Sport:
"Una risposta brillante dai giocatori dopo un inizio di stagione difficile. Non avevamo giocato così male prima, ma non siamo stati in grado di raccogliere i risultati. L'espulsione è stata un grande punto di svolta, è cambiato tutto. Io non l'ho visto, ma a fine primo tempo Jason Shackell mi ha che l'arbitro aveva visto e ha deciso rapidamente .Dopo una vittoria in casa abbiamo dovuto essere al meglio per controllare la loro minaccia in attacco. Abbiamo dovuto essere pazienti e giocare contro 10 uomini non è facile."


Il Burnley sale al terzo posto battendo il Milton Keynes Dons in casa per 2 a 1 al Turf Moor.
Sam Vokes ha aperto le marcature per i Clarets al trentaduesimo con un tiro imparabile. 
L'MK Dons pareggia con un colpo di testa di Carl Baker al termine del primo tempo, ma gli uomini di Sean Dyche non si lasciano intimorire e dopo la pausa rientrano in campo determinati a ribaltare il risultato e ci riescono con il centrocampista George Boyd che colpisce la palla con uno splendido tiro al volo, battendo il portiere Martin sul primo palo. I Dons subiscono il colpo e lentamente spariscono dal campo consentendo ai Clarets di dominare in più zone del campo. Il risultato poteva essere ancor più pesante se Andre Gray e Boyd non avessero fallito delle facili occasioni. 
Carattere e volontà permettono al Burnley di poter tornare alla ribalta in questo campionato.

Due gol nel primo tempo sbloccano l'Huddersfield Town vittorioso per la prima volta in questo campionato per 2-1 in casa del Charlton Athletic; mantiene così accesa la speranza di una immediata ripresa. Harry Bunn all'undicesimo e Emyr Huws al trentaquattresimo portano in doppio vantaggio i Terrier
Nonostante gli Addicks abbiano dominato nei minuti conclusivi dell'incontro, non sono riusciti a trovare il pareggio, mostrando delle lacune in attacco.

Doppietta per l'ex Espanyol Christian Stuani contro il Brentford. 
(foto MFCofficial)

Il Middlesbrough mantiene il secondo posto in classifica, nonostante la buona prova del Brentford che non riesce a rivendicare la sconfitta subita ai play-off della scorsa stagione. 
Il Boro si impone per 3-1 al Riverside, con l'attaccante uruguaiano Christian Stuani, autore di una doppietta, che sblocca il risultato al trentacinquesimo su assist di Diego Fabbrini, servito in area con un delizioso assist che l'attaccante non può sbagliare. L'attaccante italiano, in grande spolvero, serve un'altro assist per Nugent ma il gol viene annullato per fuorigioco. I Bees trovano il pareggio con Lasse Vibe al quarantanovesimo della ripresa su un errato intervento del portiere Dimi Konstantopoulos. Al sessantanovesimo Stuani riporta il Boro sul 2-1 grazie ad un bel cross di Albert Adomah dalla fascia destra che serve l'attaccante sul primo palo. Nell'azione seguente l'attaccante dei Bees Marco Djuricin fallisce una semplice occasione con un tiro di destro da centro area che avrebbe potuto portare gli ospiti comodamente sul pareggio, servito da un assist di Vibe. Chiude i conti al settantasettesimo Adomah con un tiro di destro micidiale, da posizione defilata sulla destra regalando la vittoria al Boro.

Pareggio tra Preston North End e Bristol Cty per 1 a 1. Alla rete del vantaggio di Neil Kilkenny per i Lilywhites al cinquantesimo risponde Wilbraham all'ottantunesimo. 
Un punto che può andar bene a entrambe le formazioni, neopromosse in Championship.

Bolton e Sheffield Wenesday condividono un punto a testa, nel pareggio a reti inviolate allo stadio Macron.  



Onuoha salva il QPR nei minuti conclusivi con un colpo di testa. 
(foto OfficialQPRFC)

Il QPR rimonta per due volte il Blackburn al Loftus Road, nel posticipo della settima giornata. 
Due volte in svantaggio e per due volte in grado di riagguantare il risultato riuscendo a strappare un pareggio dopo aver subito una cocente sconfitta sabato in casa contro il Nottingham Forest.  I Rovers passano in vantaggio con Shane Duffy al quattordicesimo, che colpisce di testa da distanza ravvicinata in un contatto con il portiere del QPR, Smithies, che nell'occasione sostituisce Green squalificato. Sfiorano più volte il pareggio i padroni di casa con Charlie Austin che ci mette lo zampino a inizio ripresa, saltando in velocità il portiere Steele e da posizione decentrata fa partire un potente destro che il difensore dei Rovers Hanley deposita involontariamente nella propria rete.
A quel punto il QPR inizia a crederci e si getta in attacco alla ricerca del vantaggio che arriva invece per gli ospiti da un rinvio di Steele che serve in attacco Jordan Rhodes, abile nel conquistare palla e con una serie di finte sui difensori londinesi beffa da distanza ravvicinata con un sinistro millimetrico il portiere Smithies . Quando per i Rovers sembrava vicina la prima vittoria della stagione Nedum Onuoha, di testa, a 11 minuti dal termine pareggia i conti con un imperioso stacco di testa in area, riportando il QPR a ridosso della zona promozione.

Il Manager del QPR Chris Ramsey afferma ai microfoni della BBC Sport:
"Siamo felici per il punto conquistato, soprattutto per il modo in cui abbiamo iniziato il secondo tempo. Penso che il nostro portiere ha fatto un errore nel gol del loro vantaggio, e per il secondo non si può fargliene una colpa per via dell'abilità di Rhodes. Stiamo lasciando punti importanti; dobbiamo eliminare gli errori individuali.”

Il Blackburn Rovers torna a casa con un punto, probabilmente insperato a inizio partita e il manager Gary Bowyer spiega alla BBC Sport: “ Siamo stati eccezionali nel primo tempo e
il calcio che abbiamo giocato, contro una squadra appena retrocessa dalla Premier League è stato eccezionale. E' molto frustrante non aver ancora vinto una partita, ci auguriamo che arrivi al più presto."



I RISULTATI DELLA SETTIMA GIORNATA

Martedì 15 settembre
Birmingham City 0-1 Nottingham Forest
Brighton & Hove Albion 2-1 Rotherham United
Burnley 2-1 Milton Keynes Dons
Cardiff City 0-2 Hull City
Charlton Athletic 1-2 Huddersfield Town
Leeds United 0-1 Ipswich Town
Middlesbrough 3-1 Brentford
Preston North End 1-1 Bristol City
Bolton Wanderers 0- 0 Sheffield Wednesday
Reading 0-1 Derby County
Mercoledì 16 settembre
QPR 2 – 2 Blackburn Rovers




Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->