sabato 16 maggio 2015

[LEAGUE TWO 2014-2015] Playoff - commento delle semifinali di ritorno


Giovedì sera si sono svolte le semifinali di ritorno dei playoff di League Two.



WYCOMBE WANDERERS vs PLYMOUTH ARGYLE

Inizio in salita per i Pilgrims, che prendono gol dopo soli otto minuti: un  tiro dalla bandierina battuto da Sam Saunders viene respinto in maniera maldestra dal portiere Luke McCormick, ed in un'affollatissima area di rigore, il pallone viene arpionato da Paul Hayes, che lo infila nel sette. I Chairboys premono sull'acceleratore per provare a chiudere il discorso qualificazione, testando l'estremo difensore avversario con le iniziative di Aaron Holloway e di Hayes, ed al 35° i padroni di casa raddoppiano, con Alfie Mawson, che sfrutta al meglio un corner di Joe Jacobson, superando McCormick con un'incornata poderosa.

All'intervallo, John Sheridan prova a rimettere in carreggiata il Plymouth con l'ingresso di forze fresche, operando subito tutte e tre le sostituzioni: il subentrato Jason Banton sfiora il gol, ma il suo tiro-cross si stampa sulla traversa; in compenso, da una combinazione degli altri due giocatori subentrati, ovvero Zak Ansah e Ryan Brunt, nasce la rete che riapre i giochi, siglata da Brunt, autore di un pregevole colpo di tacco (71°).
La pressione degli ospiti si fa più intensa, ed anche Ansah va vicino al gol, ma un grande intervento di Alex Lynch evita il 2-2; in seguito, i Chairboys si rendono nuovamente pericolosi con Hayes, che non concretizza, ma sulla sponda opposta, Brunt imita il collega, sprecando una ghiotta occasione. La partita termina così con una vittoria del Wycombe, che sancisce la qualificazione alla finale playoff dei ragazzi guidati da Gareth Ainsworth.

Paul Hayes si conferma bestia nera, per il Plymouth (foto: http://www.bucksfreepress.co.uk)




SOUTHEND UNITED vs STEVENAGE

Nel primo tempo, é il Southend a creare le occasioni più nitide, con un tiro di David Worrall parato da Chris Day, ed un tiro fuori dallo specchio di Barry Corr, mentre l'unico squillo nelle fila degli ospiti, arriva da Ben Kennedy

L'intervallo giova allo Stevenage, che rientra in campo con maggior vigore, ed al 55° sblocca il risultato: passaggio di Simon Walton a Dean Parrett, che aggancia la sfera e conclude in porta in maniera imprecisa, ma una deviazione di Dean Wells fa carambolare la palla sui piedi di Tom Pett, che non lascia scampo a Daniel Bentley. La reazione degli Shrimpers è immediata, e Day è costretto ad un doppio salvataggio, prima sul tentativo di Cian Bolger, poi su quello di Joe Piggott; il portiere dello Stevenage, però, deve arrendersi alla conclusione di Ryan Leonard (67°), servito da un assist al bacio di Stephen McLaughlin.
Nei minuti di recupero, un contatto fra Parrett e Leonard induce l'arbitro ad assegnare un calcio di rigore ai padroni di casa, ma la palla calciata da Corr scheggia la traversa e finisce fuori: si va quindi ai supplementari.

Nel primo tempo dell'extra time, Corr prova a rimediare al suo errore, ma le occasioni create dall'attaccante vengono neutralizzate dal sempre attento Day; lo sforzo offensivo dei padroni di casa, però, viene premiato al 108°, quando un preciso cross di John White viene intercettato da McLaughlin, abile nell'inserirsi in area con il giusto tempismo, battendo poi il portiere avversario con un colpo di testa imparabile: è il colpo del KO per gli ospiti, che subiscono anche il terzo gol, firmato Michael Timlin (120°). 


La squadra allenata da Phil Brown si aggiudica così un pass per Wembley: la finale playoff fra Southend e Wycombe si disputerà sabato 23 maggio, a Wembley (ore 18.30 italiane).

Stephen McLaughlin, centrocampista di proprietà del Nottingham Forest (foto: http://www.echo-news.co.uk)



Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->