martedì 26 maggio 2015

[LEAGUE ONE 2014-2015] Playoff - commento della finale


Nel tardo pomeriggio di domenica, Preston North End e Swindon Town hanno disputato, nella splendida cornice di Wembley, la finale dei playoff di League One.


I favori del pronostico erano per il Preston, classificatosi al terzo posto, con dieci punti di vantaggio sullo Swindon, e con una differenza reti nettamente superiore (+39 contro il +19 dei Robins); gli incroci fra le due squadre in campionato, però, si sono conclusi con una vittoria a testa: nel match del 4 novembre, lo Swindon superò di misura il PNE (1-0), ma il 25 aprile, a Deepdale, la squadra guidata da Simon Grayson si prese la rivincita, infliggendo una netta sconfitta agli avversari (3-0).


La partita inizia nel migliore dei modi per il Preston: dopo soli tre minuti, infatti, la punizione calciata da Paul Gallagher raggiunge Jermaine Beckford, che supera Wes Foderingham con una conclusione ravvicinata; un'azione doppiamente dolorosa per i Robins, dato che un contrasto di gioco mette fuori combattimento il capitano Nathan Thompson, costretto ad abbandonare il match.
Il PNE non vuole lasciare agli avversari il tempo di riprendersi, e continua ad attaccare: al 13°, Gallagher sfodera un'altra giocata vincente, ovvero un assist per Paul Huntington, che permette al difensore di segnare la rete del 2-0.
Lo Swindon, allora, decide di puntare sul possesso palla, cercando di riordinare le idee e di trovare la via per scardinare la difesa avversaria: i Robins vanno vicini al gol con Michael Smith, imbeccato da un cross di Nathan Byrne, ma l'attaccante non centra lo specchio della porta.
Chi non sbaglia un colpo, in questi playoff, è Beckford: al 44°, l'attaccante capitalizza un passaggio di testa di Joe Garner, battendo per la seconda volta il portiere avversario, con un tiro potente e preciso.

Notte fonda per lo Swindon, sotto di tre gol all'intervallo: alla squadra di Mark Cooper servirebbe un'impresa, per portare la partita ai supplementari.

Nella ripresa, non passa molto tempo prima che le già flebili speranze dei Robins vengano meno: al 57°,infatti, l'intesa della coppia d'attacco dei Lilywhites si tramuta in un'altra palla-gol, confezionata da Garner e concretizzata da Beckford, che fa tripletta: soddisfazione non da poco per l'ex Bolton, dato che prima di lui, solo altri due giocatori riuscirono a segnare una tripletta in una finale playoff, ovvero Scott Sinclair (Swansea, 2001) e Clive Mendonca (Charlton, 1998). Lo Swindon, oramai condannato alla sconfitta, prova comunque a rendere il passivo meno negativo, ma i tentativi di Jordan Turnbull e Jonathan Obika non vanno a buon fine. 

Il Preston North End conquista così la promozione in Championship, interrompendo - al decimo tentativo - la ''maledizione'' dei playoff.  Per lo Swindon, invece, la stagione si conclude in maniera deludente: i Robins pagano soprattutto la propria fragilità difensiva, e più in generale, il rendimento altalenante avuto nell'ultimo mese di campionato.

Il PNE riabbraccia la Championship, dopo quattro anni d'attesa (foto: http://www.irishexaminer.com)




Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->