lunedì 4 maggio 2015

[CHAMPIONSHIP] La Quarantaseiesima Giornata

IL BOURNEMOUTH VINCE LA CHAMPIONSHIP! DECISIVO IL PARI DEL WATFORD CON LO SHEFFIELD. IL DERBY COUNTY AFFONDA CLAMOROSAMENTE IN CASA CONTRO IL READING. IL BRENTFORD VA AI PLAY-OFF COME L'ISPWICH. PARTITA SOSPESA A BLACKPOOL PER INVASIONE DI CAMPO.

Il Capitano Tommy Elphick solleva il trofeo. Il Bournemouth è campione della Championship 2015. (Foto westernmorningnews.co.uk)

Il Bournemouth si laurea campione della Championship 2015, vincendo per 3 a 0 sul campo del Charlton e concludendo la stagione in grande stile. Il merito di questo successo è da attribuire alla rete realizzata da Atdhe Nuhiu dello Sheffield Wednesday, che nega la vittoria al Watford al Vicarage Road nei minuti conclusivi dell'incontro, favorendo i Cherries nella conquista del titolo. Il Bournemouth è andato in vantaggio presto, al decimo, con un missile dai venticinque metri di Matt Ritchie e al dodicesimo ha raddoppiato con Harry Arter che approfitta di un errore difensivo del portiere del Charlton Stephen Henderson. Incoraggiati da un numero importante di tifosi al seguito, (4.000), i Cherries vanno alla ricerca della terza rete e la trovano con Ritchie all'ottantacinquesimo. Pochi istanti dopo il fischio finale giunge la notizia del pareggio dello Sheffield al Vicarage Road che scatena i fan presenti sulle tribune al The Valley, applauditi anche dai sostenitori di casa. I Cherries potranno mostrare nella loro bacheca, per la prima volta, anche il trofeo assegnato dalla Football League soprannominato 'The Lady', uno dei più antichi del mondo. Ad alzarlo è stato il capitano Tommy Elphick. Fu progettato e realizzato nella stagione 1890-1891 dell'allora First Division e l'Everton fu il primo club a riceverlo proprio nel 1891. Il Bournemouth parteciperà per la prima volta nella sua storia in Premier League dopo aver rischiato il fallimento nel 2008. Grandi meriti vanno attribuiti al giovane manager trentasettenne Eddie Howe che da quando siede in panchina ha ottenuto tre promozioni, due nelle ultime tre stagioni. Ed è proprio lui a rilasciare le seguenti dichiarazioni alla BBC Sport: "Si può vedere dal mio curriculum che i ragazzi che hanno svolto un'ottimo lavoro in questa stagione e avranno l'opportunità di esibirsi a un livello superiore la prossima stagione. Credo che non ci saranno grandi cambiamenti in Premier. La mia intenzione è di dare una possibilità ai miei giocatori di dimostrare di essere validi. Il nucleo rimarrà lo stesso con qualche nuovo acquisto."
Il Manager del Charlton, l'israeliano Guy Luzon si congratula con i vincitori della Championship 2015 ai microfoni della BBC Sport: "La classifica non mente e a mio parere il Bournemouth è veramente la migliore squadra di questo campionato. Giocano un grande calcio con qualità e organizzazione, meritano di andare in Premier League. Auguriamo a loro il successo e sono sicuro che se continueranno così potranno averlo anche in Premier ."

Il Watford conquista la promozione diretta in Premier. Peccato per il pareggio. (Foto www1.skysports.com)

Le emozioni non sono mancate nemmeno al Vicarage Road dove il titolo era nelle mani del Watford sino a pochi istanti dal termine dell'incontro. La rete del pareggio dello Sheffield Wednesday di Atdhe Nuhiu regala al Bournemouth uno storico successo, quello di campione del 2015. Fanno tutto gli Hornets che dominano il primo tempo e si portano in vantaggio con Matej Vydra, al suo 16° centro stagionale al venticinquesimo. La rete del centrocampista ceco garantiva il titolo, il primo nella storia del club. Il Watford sfiora più volte il raddoppio, una la spreca clamorosamente Ikechi Anya. Poi Nuhiu, subentrato al trentasettesimo al posto di Lavery, segna da distanza ravvicinata allo scadere. Per gli Hornets resta il rimpianto di non aver vinto il campionato, ma la stagione è comunque da considerarsi positiva e il secondo posto conquistato garantisce la promozione diretta in Premier. Il Watford è uno dei tanti successi ottenuti dalla famiglia Pozzo in Europa: oltre ad essere i proprietari in Italia di una squadra modello come l'Udinese hanno centrato anche una promozione nella Liga Spagnola con il Granada la scorsa stagione. Senza contare i molti talenti scoperti negli ultimi anni in tutto il mondo, venduti poi a prezzi più alti ai migliori club d'Europa.
Il Manager del Watford Slavisa Jokanovic ha rilasciato la seguente intervista alla BBC Sport: "Abbiamo commesso degli errori durante la partita, ma l'arbitro non ci ha dato un rigore netto e all'ultimo secondo della partita Nuhiu che era in fuorigioco al 100% ha segnato. Sono sicuro di questo. La promozione in Premier League era il nostro primo obiettivo stagionale. Siamo delusi per non aver sollevato il trofeo, questo era il nostro sogno, ma ora dobbiamo iniziare a pensare al futuro."

La gioia di Gray e Jota per la conquista di un posto ai play-off. (Foto independent.co.uk)

Il Brentford vince per 3-0 contro il retrocesso Wigan Athletic e affronterà il Middlesbrough ai play-off. Il merito è della differenza reti sui Wolves e per la clamorosa sconfitta del Derby County contro il Reading. Alex Pritchard porta in vantaggio i Bees al ventiseiesimo direttamente da calcio di punizione e Ramallo Jota al quarantaseiesimo e Andre Gray all'ottantesimo mettono al sicuro il risultato nonostante James Tarkowski avesse sprecato un calcio di rigore all'ottantanovesimo, parato da Nicholls .
Il Manager del Brentford Mark Warburton afferma alla BBC Sport: "Sono felice per i giocatori e per i nostri sostenitori. Avevo parlato con i giocatori in ritiro, il 25 giugno, il primo giorno di allenamento e gli avevo detto che non avevamo alcun dubbio sul nostro obbiettivo. E lo abbiamo raggiunto! Quando abbiamo saputo che il Derby perdeva 3-0 abbiamo esultato negli ultimi minuti!"

La delusione dei giocatori dei Rams al termine dell'incontro. Restano in Championship (Foto bbcsport.com)

Il Derby County affonda per 3 a 0 in casa contro il Reading e non si qualifica per i play-off dopo aver condotto la classifica sino alla mese di febbraio. I Rams hanno ottenuto soltanto 2 vittorie nelle ultime 13 partite della stagione e sabato agli uomini di Steve McClaren bastava soltanto un pareggio per classificarsi tra le prime sei. Inizio terrificante per i Rams che subiscono il gol dei Royals al secondo minuto di Kwesi Appiah che approfitta di un passaggio errato di Will Hughes. Darren Bent si fa parare un rigore da Adam Federici al quarantacinquesimo, proprio allo scadere del primo tempo. Se l'attaccante lo avesse realizzato avrebbe consentito al Derby di rientrare in partita e di gestire meglio l'incontro. Tom Ince e Darren Bent hanno cercato in tutti i modi di segnare la rete del pareggio, ma entrambi hanno dovuto scontrarsi con un Adam Federici in giornata. Michael Hector al settantaduesimo su un pessimo passaggio errato di Shotton e un rigore nel finale di Garath McCleary condannano i Rams a rimanere un'altro anno in Championship, dopo aver fallito la promozione la scorsa stagione perdendo a Wembley la finale con il QPR.
Il Reading aveva vinto solo 2 partite nelle ultime 12. In campionato si erano rilassati dopo aver ottenuto una posizione tranquilla, per concentrarsi solo ed esclusivamente sulla semifinale di F.A Cup, poi persa contro l'Arsenal.
Steve McClaren, Manager dei Rams commenta questa clamorosa sconfitta ai microfoni della BBC Sport: "Sono molto infastidito, arrabbiato, frustrato per come sono andate le cose negli ultimi due mesi e sono veramente determinato a fare qualcosa al riguardo. Sono sotto contratto con il Derby e lo ripeto, anche se sono stato intervistato più volte su questo e ho dovuto smentire più volte tutte le speculazioni raccontate sul mio conto per sei mesi. La mia intenzione è quella di risolvere la questione finchè nessuno mi dirà il contrario. Voglio incontrare la dirigenza e sedermi attorno a un tavolo con loro la prossima settimana. Adesso è troppo presto per fare qualsiasi tipo di dichiarazione.”
Il Manager del Reading Steve Clarke afferma alla BBC Sport: " I momenti chiave del gioco sono stati favorevoli a noi oggi. I giocatori si sono sbloccati, avevano dimenticato come vincere una partita e oggi ci siamo riusciti. Per noi questo è un buon modo di terminare la stagione ".

L'Ipswich Town perde per 3 a 2 a Ewood Park contro il Blackburn Rovers ma si qualifica ai play-off. I Blues hanno una migliore differenza reti rispetto al Wolverhampton e lo scivolone casalingo del Derby County li ha favoriti. Daryl Murphy, il capocannoniere del campionato porta subito in vantaggio la squadra di Mick McCarthy al secondo minuto ma i Rovers ribaltano il risultato con i gol di Jordan Rhodes al trentaseiesimo, l'ex dell'incontro, Craig Conway al quarantaduesimo e Rudy Gestede al cinquantottesimo. Murphy accorcia le distanze per Ipswich dal dischetto all'ottantaduesimo e non evita la sconfitta per 3-2 che consente comunque di giocarsi le semifinali contro i rivali locali del Norwich, nel derby East Anglian.
Il Manager Mick McCarthy in Championship è una garanzia. Ha sempre centrato i play-off con tutte le squadre allenate in precedenza: con il Millwall nel 1994, ma venne sconfitto in semifinale dal Derby County e nel 2004 perse con il Sunderland ai rigori contro il Crystal Palace. Vinse nel 2005 la Championship con il Sunderland. Poi nel 2006 divenne l'allenatore del Wolverhampton Wanderers come sostituto di Glenn Hoddle e fine della stagione, si qualificò ai play-off, ma fu eliminato dal West Bromwich Albion. Nel 2009 i Wolves vinsero per 1 a 0 contro il Queens Park Rangers e vennero promossi in Premier League.
E proprio il Manager irlandese dichiara alla BBC Sport: "Nello spogliatoio abbiamo dovuto ricordare a noi stessi che siamo ai play-off meritatamente con 78 punti conquistati nel corso della stagione. Entrare nei play-off? Non credo che qualcuno ci dava delle possibilità a inizio stagione. Stanno vedendo di che pasta siamo fatti.”

Il Wolverhampton Wanderers non si qualifica ai play-off soltanto per una sfavorevole differenza reti, nonostante la vittoria per 4-2 in casa contro il retrocesso Millwall. La doppietta di Nouha Dicko al ventesimo e al cinquantaseiesimo mette nelle condizioni i Wolves di gestire la partita. Aiden O'Brien accorcia le distanze per i Lions al cinquantottesimo ma Ethan Ebanks-Landell e Bakary Sako al settantesimo e al novantesimo riportano i Wolves a distanza di sicurezza. Jamie Philpot, al debutto, segna all'ottantaduesimo per Millwall l'ultima rete in Championship.
Kenny Jackett Manager dei Wolves dichiara alla BBC Sport: "Prima della partita sapevamo che entrare nella top six sembrava possibile e ci siamo concentrati solo sulla nostra partita per vincerla con una buona prestazione. Anche se non abbiamo raggiunto i play-off, volevamo trasmettere ai nostri tifosi ottimismo per la prossima stagione."

Anche al Carrow Road termina con il risultato di 4-2 l'incontro tra il Norwich e il Fulham. Nelle semifinali affronteranno i rivali dell'Ipswich Town, il derby dell'East Anglian e ci andranno da favoriti avendo perso una sola volta nelle ultime 11 partite. Si giocherà a Portman Road sabato 9 maggio e il ritorno a Carrow Road sabato 16 maggio. Bradley Johnson al trentaseiesimo e al novantesimo, Nathan Redmond al trentanovesimo e Graham Dorrans all'ottantunesimo realizzano le reti per i Canaries. Matt Smith all'ottantatreesimo segna per il Fulham prima che Bradley Johnson realizzasse in entrambe le estremità un gol e un'autorete.
Il Manager del Norwich Alex Neil dichiara alla BBC Sport: "Prima di tutto è bene andare ai play-off con una vittoria che ci darà un po' di slancio. Immagino che sarà il più importante derby della storia, il tipo di partita che si desidera vivere in qualità di dirigente o giocatore. So quanto significherà per noi e faremo tutto il possibile per vincere."

Il Nottingham Forest conclude la stagione con un'altra sconfitta al City Ground contro il Cardiff City. Joe Ralls al quattordicesimo e Eoin Doyle al ventiquattresimo portano in vantaggio i Blue Birds. L'espulsione di David Marshall al settantaquattresimo consente a Dexter Blackstock di accorciare le distanze per il Forest al novantesimo. Ma ormai era troppo tardi e si conclude l'ennesima stagione deludente per i Reds.

Un gol al quarantaduesimo dell'ex Nottingham Forest Robert Tesche, in prestito al Birmingham City consente di vincere per 1-0 a Bolton. Il Birmingham scavalca il Forest in classifica piazzandosi al decimo posto.

Termina a reti inviolate l'incontro tra il Middlesbrough e il Brighton & Hove Albion. Il Boro conclude la stagione al quarto posto e si recherà a Brentford per giocare la semifinale di andata dei play-off, venerdì 8 maggio. Le due squadre non avevano nulla da chiedere al campionato ed aspettavano solo il triplice fischio finale dell'arbitro.
Il Manager del Middlesbrough Aitor Karanka afferma alla BBC Sport: "Non è importante per noi contro chi giochiamo i play-off, ma dobbiamo migliorare perché gli ultimi incontri non sono andati bene. Abbiamo un'altra partita in casa per ringraziare i nostri tifosi per questa stagione e dobbiamo prepararci al meglio. E' stata una stagione incredibile per noi e non dobbiamo dimenticarlo ma prepararci bene per giocare i play-off in modo positivo. La promozione è nelle nostre mani."

Non siamo in Messico, ma all'Elland Road di Leeds. E lui è Steve Evans Manager del Rotherham. (Foto Dailymail.co.uk)

Termina 0 a 0 l'incontro Leeds United e Rotherham United a Elland Road.
Da segnalare l'arrivo  allo stadio del pittoresco Manager dei Millers Steve Evans, che indossava per l'occasione un enorme sombrero con pantaloncini, maglietta a maniche corte e infradito per una scommessa con i suoi tifosi. La sua squadra si era salvata martedì battendo per 2 a 1 il Reading nonostante i tre punti di penalizzazione. Il Leeds nonostante i problemi societari ha concluso la stagione in modo sicuro classificandosi al 15 ° posto.

Un pomeriggio di tensione a Blackpool sfociato nell'invasione di campo dei tifosi. Partita sospesa. (Foto theguardian.com)

Al Bloomfield Road la partita è stata sospesa all'inizio del secondo tempo, per l'invasione di campo dei tifosi di casa. Il risultato tra il retrocesso Blackpool e l'Huddersfield Town era sullo 0 a 0. La folla sul terreno di gioco ha costretto l'arbitro Mick Russell a sospendere l'incontro e a richiamare le due squadre negli spogliatoi. Per un'ora dagli altoparlanti dello stadio sono stati rivolti appelli ai sostenitori affinché abbandonassero il campo. Dopo un'ora è stata presa la decisione di sospendere la partita, per motivi di sicurezza. Prima della partita, 2.000 fan dei Tangerines avevano protestato sugli spalti contro i proprietari del club, la famiglia Oyston, con il lancio di fumogeni. Ha fatto il giro del mondo l'immagine di un uomo sulla sedia a rotelle che invade il campo dirigendosi verso i tifosi che protestavano al centro del campo. E' la seconda contestazione al Bloomfield Road nel giro di un mese. Non è ancora stato deciso dalla Football League se la partita verrà recuperata, ma un portavoce ha dichiarato: "Dopo la sospensione della partita di oggi al Bloomfield Road, sarà la Football Association a prendere in considerazione tutte le questioni relative al comportamento del pubblico, con o senza la sentenza Football League. La partita deve essere rigiocata."


I RISULTATI DELLA QUARANTASEIESIMA GIORNATA

Blackburn Rovers v Ipswich Town 3-2
Blackpool v Huddersfield Town (SOSPESA SUL RISULTATO DI 0-0)
Bolton Wanderers v Birmingham City 0-1
Brentford v Wigan Athletic 3-0
Charlton Athletic v Bournemouth 0-3
Derby County v Reading 0-3
Leeds United v Rotherham United 0-0
Middlesbrough v Brighton 0-0
Norwich City v Fulham 4-2
Nottingham Forest v Cardiff City 1-2
Watford v Sheffield Wednesday 1-1
Wolverhampton v Millwall 4-2


DATE E ORARI DEI PLAY-OFFS E DELLA FINALE







Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->