domenica 5 aprile 2015

[CHAMPIONSHIP] La Quarantesima Giornata

UN TIRO DI BAMFORD BEFFA IL WIGAN E REGALA AL BORO LA VETTA DELLA CLASSIFICA. IL NORWICH SI AVVICINA AL PRIMO POSTO CON UN GOL DI JOHNSON SUFFICIENTE PER BATTERE IL BRIGHTON DELL'EX MANAGER HOUGTON. ALTRO K.O. PER IL FOREST CONTRO I WOLVES CHE RAGGIUNGONO LA ZONA PLAY OFF. KENWYNE JONES SEGNA AL DEBUTTO CON I CHERRIES E PUNISCE L'IPSWICH IN CORSA PER LA PROMOZIONE. IL WATFORD OTTIENE IL PAREGGIO ALL'IPRO (IN DIECI) CONTRO IL DERBY COUNTY.

17 gol di Patrick Bamford, protagonista e autore di una splendida rete contro il Wigan (foto BBC Sport).

Il Middlesbrough batte 1 a 0 il Wigan con una prodezza del suo attaccante Patrick Bamford al ventesimo ed è al comando della classifica con 75 punti, seguito a una distanza dal Bournemouth. La difesa del Wigan non ha potuto impedire all'attaccante inglese, in prestito dal Chelsea e autore di diciassette reti di battere il loro portiere, l'incolpevole Al Habsi. Nel secondo tempo gli ospiti hanno fallito diverse facili occasioni che avrebbero potuto portare al pareggio con Jermaine Pennant e James McClean . Il Boro ha controllato per molti tratti la partita, ha saputo giostrare bene il pallone evitando di sprecare energie che risulteranno decisive in questo intenso finale di stagione. La sconfitta al Riverside mantiene i Latics a cinque punti di distacco dal Rotherham quart'ultimo con quaranta punti. Aitor Karanka, ai microfoni della BBC Sport, ha espresso la propria soddisfazione per la vittoria contro il Wigan Athletic . "Sapevo che sarebbe stata una partita molto difficile – ha spiegato l'allenatore spagnolo del Middlesbrough - perché stanno giocando tutte le partite come una finale. Loro giocano meglio in trasferta che in casa, ma abbiamo offerto una buona prestazione nel primo tempo e creato molte occasioni. Nel secondo ci sono stati troppi lanci lunghi e non è il nostro tipo di gioco. Sapevamo che avremmo sofferto molto ma abbiamo vinto e ottenuto altri tre punti." E ora mancano sei partite, tutte decisive. "Sono molto contento – prosegue il Manager- perché ogni partita sarà molto difficile adesso".
Il Manager del Wigan Malky Mackay ha dichiarato ai microfoni della BBC Sport : "Sono molto deluso per i giocatori. Nel secondo tempo abbiamo mostrato coraggio e avuto due o tre buone occasioni. Nel complesso meritavamo qualcosa, non posso chiedere di più.”

Il Norwich City ottiene la vittoria esterna per 1-0 sul campo del Brighton & Hove Albion dell'ex Manager Chris Houghton, esonerato esattamente un anno fa dai Canaries in Premier League. Al Norwich di Alex Neil è bastata per vincere una condotta di gara ordinata e diligente per avere la meglio sugli avversari che in questo momento si sentono salvi. Il trentatreenne Manager scozzese era arrivato a gennaio al Carrow Road a undici punti di distacco dalla zona play off, ma grazie anche alla rinascita della squadra, oltre che del suo lavoro, ora si trova soltanto a due lunghezze dalla vetta occupata attualmente dal Middlesbrough. Nella ripresa il Norwich segna la rete decisiva dell'incontro al sessantesimo con il centrocampista Bradley Johnson a segno per l'undicesima volta in stagione. Alex Neil , il Manager dei Canaries vede la promozione in Premier più vicina, dopo una gara combattuta e ben controllata. “Sapevamo che se avessimo giocato con il nostro potenziale, avremmo vinto la partita – ha dichiarato lo scozzese ai microfoni della BBC Sport - e per i primi 30 minuti abbiamo controllato la partita. Potevamo raddoppiare in un paio di occasioni, e ad essere onesti il Brighton, negli ultimi 15 minuti del primo tempo, ci ha messo in difficoltà. Si muovevano meglio di noi e al termine del primo tempo abbiamo deciso di cambiare un paio di cose tatticamente e nel secondo tempo non abbiamo più rischiato.” 

L'esultanza dei giocatori del Brentford tornato in zona promozione e dopo aver dilagato sul campo del Fulham (Foto BBC Sport)

Il Brentford rientra nella top six con una travolgente vittoria per 4-1 sul campo del Fulham. I Bees sono andati in vantaggio al ventesimo e raddoppiato al cinquantottesimo con Stuart Dallas. Il Fulham, non pervenuto, accorcia le distanze al sessantasettesimo con un penalty realizzato da Ross McCormack. I Cottagers avevano ancora disposizione la possibilità per poter pareggiare e nel finale, a tempo scaduto, Alan Judge e Ramallo Jota segnano per il Brentford la terza e la quarta rete. Il Fulham non è ancora salvo e dista ora a sette punti dalla zona retrocessione.

Afobe è stato una continua minaccia per la difesa del Forest per tutta la partita (Foto BBC Sport)

Nella sfida tra Nottingham Forest e Wolverhampton Wanderers vengono promossi i secondi. I Reds sono nuovamente bocciati al City Ground ed hanno subito una lezione di organizzazione e detto addio alla promozione. I Wolves, vittoriosi per 2 a 1 raggiungono il Derby County e l'Ipswich Town al sesto posto e sono di fatto in gioco per la promozione in Premier. I Reds non hanno mai impensierito seriamente i Wolves e sono incappati nella seconda sconfitta consecutiva. Gli uomini di Kenny Jackett vanno in vantaggio dopo 20 secondi dall'inizio del secondo tempo con un bel tiro dalla distanza dell'ex attaccante dell'Arsenal Benik Afobe. I Reds hanno la possibilità di pareggiare con Michail Antonio e Gary Gardner ma Bakary Sako raddoppia con un calcio di rigore al settantaduesimo. Dexter Blackstock, la novantesimo, in zona recupero accorcia le distanze per i padroni di casa troppo tardi. Il Nottingham ha dimostrato anche in questa stagione di non essere attrezzata per i quartieri alti della classifica. La realtà è che a sei gare dal termine la squadra sia ancora alla ricerca di se stessa, nonostante l'inizio con il botto della gestione Freedman. Il Manager del Nottingham Dougie Freedman era frustrato al termine dell'incontro e ha dichiarato ai microfoni britannici tutta la sua delusione. "I Wolves sono un team di professionisti molto ben organizzati ed è quello che hanno mostrato oggi. Tuttavia, mi sento di dire che abbiamo avuto abbastanza occasioni per vincere questa partita. La nostra prestazione è stata buona, il nostro impegno è stato fantastico e non vediamo l'ora di giocare con il Brentford. Al termine della stagione giudicherò la squadra e prenderò delle decisioni.”
Il Manager dei Wolves Kenny Jackett ha affermato ai microfoni della BBC Sport: "Dobbiamo solo continuare a vincere le nostre partite e non preoccuparci degli altri. Le prime otto saranno coinvolte nella corsa ai play-off, anche se non so se il Forest avrà una possibilità in merito. Dobbiamo vincere anche contro il Leeds il Lunedi. Ci sarà una grande folla al Molineux e dobbiamo concentrarci su questo ora. L'atmosfera è molto determinata tra i giocatori e siamo desiderosi di continuare a migliorare."

Il Millwall rientra in gioco nella zona salvezza battendo per 2-1 il Charlton Athletic. I gol di Magaye Gueye al settantanovesimo e di Jos Hooiveld all'ottantasettesimo hanno ribaltato la partita dopo che Alou Diarra aveva portato in vantaggio il Charlton al sessantasettesimo. Nonostante il difensore Chris Solly fosse stato espulso al ventisettesimo per fallo di mano in area di rigore. Lee Gregory sprecava dagli undici metri la possibilità di portare in vantaggio i Lions. Il Rotherham è ora a -4.

Il precario Rotherham United ha perso 2-1 contro il Birmingham City. Merito di Robert Tesche al ventisettesimo e di Clayton Donaldson al quarantatreesimo per i Blues. Nella ripresa il Rotherham tenta di reagire, pur senza incantare, e al quarantottesimo accorcia le distanze con Matt Derbyshire. Il Club sente ora la pressione del Millwall e teme la retrocessione.

Il colpo di testa di K.Jones che porta al pareggio il Bournemouth sul campo dell'Ipswich (Foto BBC Sport)

Il pareggio tra Ipswich e Bournemouth è un risultato che ci può stare. L'attaccante Kenwyne Jones di Trinidad e Tobago, arrivato in settimana dal Cardiff City ha ristabilito la parità all'ottantaduesimo con un colpo di testa che ha sorpreso la difesa dell'Ipswich. Il giocatore era entrato in campo da tre minuti al posto di Cook. I padroni di casa si erano portati in vantaggio al sesto con Freddie Sears arrivato dal Colchester a gennaio. Bartosz Bialkowski ha mantenuto la rete inviolata dell'Ipswich con dei prodigiosi interventi sugli attaccanti del Bournemouth che hanno tentanto di pareggiare l'incontro sino all'ultimo. Quello decisivo è stato compiuto su Yann Kermorgant nei minuti di recupero che avrebbe consentito ai Cherries di portare a casa i tre punti. Il pareggio mantiene i Cherries al secondo posto in classifica e l'Ipswich al settimo a pari merito con il Derby County e i Wolves.
Il Manager dell'Ipswich Mick McCarthy ha dichiarato: "Onestamente non posso dire che questo non sia il risultato giusto, ovviamente sono deluso per aver concesso un gol così..”
Il Manager del Bournemouth Eddie Howe ha dichiarato:"Kenwyne può essere molto importante per noi e ha segnato un gol al debutto. Penso che avremmo dovuto vincere la partita, se fossimo stati più cinici sotto porta."

Odion Ighalo permette al Watford di ottenere il pareggio contro un Derby determinato (Foto BBC Sport).

E' finito in parità il Big Match della quarantesima giornata tra i Rams e gli Hornets. Al Watford va dato il merito di aver reagito in dieci uomini dopo l'espulsione di Motta e per aver trovato le adeguate contromisure che gli hanno permesso di riuscire a portare a casa un punto. Per Il Derby si tratta della solita occasione mancata, una delle tante sopratutto nelle ultime sette giornate senza vittorie. Al ventitreesimo passa in vantaggio il Watford con Matej Vydra e al quarantatreesimo viene concesso il penalty ai Rams: Marco Motta stende in area Johnny Russell e viene espulso per aver impedito una chiara occasione da rete. Darren Bent trasforma dal dischetto e realizza la sua ottava rete stagionale con i Rams. Tom Ince porta in vantaggio i Rams al cinquantasettesimo e al settantacinquesimo Odion Ighalo firma il pareggio per gli Hornets. A questo punto gli ospiti puntano ad ottenere il pareggio che arriva al triplice fischio finale ed estende la propria imbattibilità da sei partite.
L'attaccante nigeriano del Watford Odion Ighalo ha elogiato la prestazione della squadra ai microfoni di Hornets Player. “ La mia rete? E' stato merito di un gran passaggio di Adlene (Guedioura), da Premier League . Non si può perdere quando si gioca contro una buona squadra come questa, con un uomo in meno e si sta perdendo. Ogni occasione che hai, devi coglierla. Sono molto contento di aver segnato il gol, ed è stato un ottimo passaggio. Abbiamo sei finali per andare ai play off. Il Middlesbrough è in testa alla classifica e dobbiamo lavorare duramente per batterli lunedì perché non sarà facile ", ha detto. “Il modo in cui abbiamo giocato oggi lavorando tutti uno per l'altro, con un buon spirito combattivo abbiamo tutte le possibilità di vincere contro il Boro.”
Steve McClaren ha dichiarato ai microfoni di Rams Player: "Sono arrabbiato perché abbiamo buttato altri due punti e non si può vincere le partite di calcio se si subiscono due gol ogni partita. Il gioco è stato nelle nostre mani, era in nostro controllo, ed è stata una grande opportunità per noi di tornare in corsa per la promozione automatica. Dobbiamo tornare a vincere ". McClaren ha valutato che la sua squadra ha smesso di giocare dopo essere andata in vantaggio.

A Bolton il Blackpool ritrova l'orgoglio e ottiene un punto insperato alla vigilia. Al nono i Tangerines passano in vantaggio con Michael Jacobs. A tempo scaduto l'ex Chelsea e Barcellona Eidur Gudjohnsen pareggia per i padroni di casa e la partita termina con il risultato di 1 a 1. I Trotters hanno dieci punti di vantaggio dalla zona retrocessione mentre i Tangerines sono a sedici punti dalla salvezza e occupano l'ultimo posto. La matematica non li ha ancora condannati e in campo hanno dimostrato un pizzico di orgoglio per i propri sostenitori.

Tre gol nel secondo tempo bastano al Blackburn Rovers per mettere alle corde il Leeds United in dieci dal trentottesimo per l'espulsione di Rodolph Austin per una inutile reazione nei confronti di Ben Marshall. Tom Cairney al sessantaduesimo da distanza ravvicinata porta in vantaggio i Rovers avanti e Jordan Rhodes di testa al sessantanovesimo trova il raddoppio. Jay Spearing triplica all'ottantesimo e infligge al Leeds la prima sconfitta dopo sei partite.

Un pareggio che può andare bene a entrambe, uno scialbo 1 a 1 tra Reading e Cardiff City. I Royals hanno ormai da tempo la testa concentrata alla semifinale di F.A Cup contro l'Arsenal e in classifica non rischiano più quasi nulla. In casa avevano vinto solo due delle precedenti nove partite di campionato, perdendone sei prima di ospitare Cardiff al Madejski Stadium. Passano in vantaggio i Royals al quarto minuto con l'attaccante russo Pavel Pogrebnyak e a tempo quasi scaduto subiscono il pareggio dei Blue Birds realizzato da Conor McAleny, grazie ad un assist di Aron Gunnarsson.

Continua il trend positivo dello Sheffield Wednesday che pareggia per 1 a 1 in casa contro l'Huddersfield Town. Sono decisivi gli ultimi quattro minuti dell'incontro: Sergiu Bus porta in vantaggio gli Owls all'ottantaseiesimo . E' Ishmael Miller a ottenere il pareggio per gli ospiti quasi allo scadere. Il risultato è deludente per entrambe: lo Sheffield ha vinto solo una delle ultime otto partite a Hillsborough, mentre Huddersfield non vince da sette partite.


I RISULTATI DELLA QUARANTESIMA GIORNATA

Birmingham City v Rotherham United 2-1
Brighton v Norwich City 0-1
Fulham v Brentford 1-4
Middlesbrough v Wigan 1-0
Millwall v Charlton 2-1
Nottingham v Wolves 1-2
Ipswich Town v Bournemouth 1-1
Derby v Watford 2-2
Bolton v Blackpool 1-1
Leeds v Blackburn 0- 3
Reading v Cardiff 1-1
Sheffield Wed v Huddersfield 1-1

















Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->