lunedì 2 febbraio 2015

[CHAMPIONSHIP] La Ventottesima Giornata

L'espulsione di Angella spiana la strada al successo dei Cherries. Blitz al Cardiff Stadium per il Derby County che torna in vetta. Nottingham senza grinta: al City Ground vince anche il Millwall. E salta Pearce! Il Boro vince da grande: controlla e colpisce con Leadbitter su calcio di rigore il Brentford.

Venticinque secondi ed arriva l'espulsione di Angella. Condizionerà il match per gli Hornets.

Il Bournemouth batte per due a zero il Watford e mantiene la prima posizione in classifica a pari merito con il Derby County. Un fattore decisivo nella vittoria dei Cherries è stata l'espulsione del difensore italiano Gabriele Angella, dopo quaranta secondi dall'inizio del match, per un fallo al limite dell'area commesso sul rapido Callum Wilson. L'arbitro Lee Probert ha valutato l'intervento del difensore come fallo da ultimo uomo. Rivedendo le immagini si nota che il fallo commesso da Angella non era da espulsione, ma da ammonizione. Il compagno di reparto Cathcart era nelle condizioni di poter fermare l'attaccante del Bournemouth, lanciato a rete. Il gol che porta in vantaggio i Cherries avviene al trentatreesimo per un fallo commesso in area dal difensore degli Hornets, Cathcart, ai danni di Wilson. Yann Kermorgant non sbaglia dal dischetto calciando centralmente. Nella ripresa, al cinquantasettesimo arriva il raddoppio per i padroni di casa con Matt Ritchie: il centrocampista riceve in area il cross di Pugh dalla fascia sinistra e Kermorgant serve il compagno smarcato, regalando al Bournemouth altri tre punti importanti. “Possiamo battere le squadre di vertice ?Ciò avrà un impatto enorme sui risultati di questa stagione.” ha dichiarato il Manager del Bournemouth, Eddie Howe. “Vorrei aggiungere alla nostra rosa un giocatore che possa spingere la squadra al livello successivo. Se non arriverà, non sarà la fine del mondo.”
"Non è un bene per i miei giocatori, i nostri tifosi, per i tifosi questa situazione, dopo così poco tempo", ha affermato Slavisa Jokanovic, Manager del Watford, quando gli è stato chiesto in sala stampa un commento sull'espulsione di Gabriele Angella, dopo pochi secondi. "Devo essere orgoglioso dei miei giocatori per il loro modo di combattere e per lo spirito mostrato durante l'incontro. Il Bournemouth è un'ottima squadra e gioca meglio di noi. Complimenti a loro. Non chiedetemi nulla dell'espulsione, perché non ho intenzione di rilasciare ulteriori dichiarazioni."

L'attaccante dei Rams, Chris Martin, raddoppia di testa al Cardiff Stadium.

Il Cardiff si arrende al Derby County e consente agli ospiti di tornare in vetta, a pari punti con l'altra capolista Bournemouth. All'ottavo minuto i Rams hanno la chance di passare in vantaggio grazie ad un generoso rigore assegnato dall'arbitro Paul Tierney. Gunnarsson non sfiora nemmeno Martin e l'attaccante scozzese si fa parare il tiro dal dischetto, ipnotizzato dal portiere Simon Moore. Il Bournemouth vincendo l'anticipo di venerdì sera contro il Watford, avevano messo pressione ai ragazzi di Steve McClaren che non demordono, mantenendosi sempre pericolosi e autoritari nel possesso palla. A furia di insistere, i Rams trovano il vantaggio al ventiduesimo grazie a una sfortunata autorete del difensore Scott Malone su tiro di Ward. Il dieci dei Rams, probabilmente ,voleva servire in area il compagno di squadra Dawkins. Di fatto, per il Derby, la partita è tutta in discesa e può così sfruttare tutte le lacune difensive del Cardiff, tornato finalmente ad indossare la maglia tradizionale da un mese. I Blue Birds non impensieriscono più di tanto la difesa del Derby e allo scadere del primo tempo regolamentare raddoppia con Chris Martin che di testa raccoglie un ottimo cross dalla fascia destra di Cyrus Christie. Nella ripresa gli ospiti mantengono inviolata la propria rete, approfittando della qualità della rosa nettamente superiore a quella del Cardiff che non riesce a creare un assedio finale. E i Rams si confermano come squadra di vertice.
Steve McClaren, Manager del Derby County, secondo in classifica per differenza reti, dichiara al termine dell'incontro: "E' stata una prestazione, da parte dei ragazzi, professionale e abbiamo vinto la partita nel primo tempo. Abbiamo acquisito la maturità giusta. Nonostante il panalty fallito, i miei giocatori hanno continuato ad attaccare realizzando due reti.”
Russell Slade, Manager del Cardiff che non vince un incontro da quattro turni, afferma in sala stampa: "Sono una persona positiva e non credo che ci lasceremo trascinare nella lotta per non retrocedere. Dobbiamo bloccare questa tendenza di sconfitte, ma non vedo perché non possiamo andare a vincere la prossima settimana e ottenere di nuovo slancio. Questo è stato un periodo difficile per il club, attraversiamo un periodo di transizione con giocatori in partenza e in arrivo, ma non è impossibile, vista la classifica, raggiungere i play-off."

Ricardo Fuller decide l'incontro al City Ground contro uno spento Nottingham. Tre punti d'oro per Lions!

Decide una rete nel finale di Ricardo Fuller, la sfida tra Nottingham e Millwall. L'ennesima sconfitta al City Ground ed un continuo dramma sportivo, societario che domenica, il giorno seguente all'incontro, porta all'esonero del tecnico Stuart Pearce. L'ex capitano è stato sostituito da Dougie Freedman, anche lui ex giocatore dei Reds ed ex allenatore di Bolton e Crystal Palace. Vince meritatamente il Millwall, senza offrire una prestazione convincente, ma vista la critica posizione in classifica, quelli conquistati sabato sono tre punti d'oro. Non sono una scusante per il Nottingham i due legni colpiti da Tesche e Assombalonga: ormai è da novembre che i tifosi dei Reds non assistono ad una vittoria in casa. E' il solito Nottingham ben ordinato in campo, che però non crea mai difficoltà agli avversari, se non per merito qualche invenzione individuale di Antonio o Assombalonga, quando sono in giornata. Altrimenti e solo un continuo ed inutile possesso palla, senza determinazione e grinta per cercare la vittoria. All'ottantaduesimo l'esperto attaccante dei Lions, Fuller, segna la rete decisiva per demerito del difensore dei Reds, McLaughlin, che effettua un retropassaggio di testa "fiacco" verso il portiere de Vries. L'estremo difensore si fa anticipare dall'attaccante del Millwall, subentrato al settantaduesimo al posto di Guye, con un dribbling secco e a porta vuota deposita comodamente la palla in rete.
Queste sono le ultime dichiarazioni rilasciate dall'ex Manager del Forest, Stuart Pearce: "E' stato un pomeriggio deludente. Sono deluso per non aver vinto. Pensavo di poter vincere la partita, ma non hanno fatto abbastanza per farlo. Abbiamo creato occasioni, ma non c'è stato il buon senso e la grinta di prendere il comando del gioco”.
Il Manager del Millwall, Ian Holloway dichiara: “Vorrei poter giocare contro di loro ogni settimana. E' la mia quarta vittoria in carriera contro il Forest come Manager. Non conosco gli altri risultati di oggi, so che abbiamo ancora da giocare 18 partite e dobbiamo contare solo su di noi. I ragazzi devono collaborare ed essere orgogliosi dei loro sforzi. Guardiamo avanti, alla prossima partita."

Il capitano del Boro, Grant Leadbitter, trasforma il penalty dagli undici metri. I Bees meritavano almeno il pari.

Nonostante l'ottimo inizio del Brentford, il Middlesbrough espugna il Griffin Park. Il rigore realizzato da Leadbitter porta il Boro in terza posizione a un punto dalla vetta formata dal duo Bournemouth-Derby. L'avvio è brillante da parte dei padroni di casa: non prevale nessun tatticismo o timore reverenziale e questo favorisce lo spettacolo. La triangolazione tra Jota e Pritchard regala emozioni e si conclude con un colpo di testa di Gray che termina di poco a lato. E di nuovo la coppia Pritchard-Jota ad impensierire la difesa ospite con un tiro di poco alto sopra la traversa. Al trentasettesimo l'occasione più ghiotta per passare in vantaggio per i Bees: da calcio d'angolo Pritchard serve un assist al centrale difensivo Tarkowski che con un colpo di testa obbliga il difensore del BoroGibson, ad un provvidenziale salvataggio sulla linea. Nell'azione successiva lo spagnolo Jota imbecca Dallas che, defilato sulla sinistra conclude in diagonale. Solo il palo dice di no ai Bees a Konstantopoulos ormai battuto. Nei minuti conclusivi del primo tempo, al quarantatreesimo, il Middlesbrough, al primo acuto, reagisce con convinzione e precisione procurandosi il penalty decisivo con l'astuto Patrick Bamford. L'attaccante viene atterrato in area dal portiere David Button che fortunatamente riceve solo l'ammonizione. Dagli undici metri il capitano del Boro, Grant Leadbitter, non sbaglia calciando centralmente di potenza. Nel secondo tempo gli ospiti riescono a contenere i Bees portandosi a casa il successo che permette al Boro, miglior difesa del campionato, di vedere la vetta a un passo. Dallas fallisce diverse occasioni da rete come Adomha, per gli ospiti, tutto solo davanti alla porta. E all'ultimo secondo il portiere greco del Boro salva il risultato con un miracoloso intervento da distanza ravvicinata di Pritchard. Peccato per il sorprendente Brentford, uscito da questa sconfitta consapevole delle proprie potenzialità. Se ripeterà la prestazione fornita sabato e manterrà stabilmente la posizione in classifica in zona play off, saranno concrete le possibilità di disputare la fase finale del torneo da protagonista a Wembley.
Il Manager del Middlesbrough, Aitor Karanka, ringrazia i suoi giocatori e dichiara: "E' stata una vittoria molto importante, contro una squadra che gioca per il nostro stesso obbiettivo. I tre punti sono la cosa più importante per me. Pensavo che dopo la partita vittoriosa all'Ethiad in F.A. Cup contro il Manchester City, sarebbe stata per noi una settimana difficile, ma i giocatori hanno lavorato molto bene.”
Il Manager del Brentford, Mark Warburton, non può far altro che prendersela con il risultato che non rispecchia quanto si è visto in campo: "La differenza tra noi e loro è stato solo il rigore. Siamo stati la squadra migliore nel primo tempo, abbiamo fatto di tutto per vincere, ma il risultato non ci ha premiato. E' stata una performance positiva la nostra."


SKY BET CHAMPIONSHIP
I RISULTATI DELLA VENTOTTESIMA GIORNATA

Bournemouth v Watford 2-0
Brentford v Middlesbrough 0-1
Huddersfield Town v Leeds United 1-2
Birmingham City v Norwich City 0-0
Blackburn Rovers v Fulham 2-1
Blackpool v Brighton 1-0
Bolton Wanderers v Wolverhampton 2-2
Cardiff City v Derby County 0-2
Charlton Athletic v Rotherham United 1-1
Ipswich Town v Wigan Athletic 0-0
Nottingham Forest v Millwall 0-1
Reading v Sheffield Wednesday 2-0



MATCH OF THE DAY






















Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->