lunedì 26 gennaio 2015

[CHAMPIONSHIP] La Ventisettesima Giornata

Fantastica vittoria del Watford sul Blackpool per sette a due. Il Wolverhampton non va oltre lo zero a zero contro il Charlton. Per il Wigan la situazione è drammatica: sconfitto dall'Huddersfield per una prodezza di Coady. I Bees vincono al Carrow Road contro il Norwich consolidando la quarta posizione.


E' poker per l'attaccante nigeriano Ighalo, ex del Cesena e Udinese

Il Watford nella ripresa travolge il Blackpool. Nel primo tempo erano stati gli ospiti ad andare in vantaggio per due reti con Andrea Orlandi all'ottavo e Steven Davies al quarantaduesimo. Il primo dopo un pasticcio difensivo della difesa degli Hornets e il secondo sulla linea di porta totalmente smarcato. Poteva succedere che i Tangerines conquistassero la prima vittoria esterna in questa stagione, ma gli Hornets nella ripresa trovano il coraggio di reagire e nel giro di pochi minuti capovolgono il risultato realizzando cinque reti in ventuno minuti. Una vittoria ottenuta nel giorno della commemorazione dello storico Manager Ken Furphy, che guidò il club per la prima volta in seconda divisione, prima di allenare il New York Cosmos di Pelè, nella neonata North American Soccer League. Il secondo tempo è tutto per i Golden Boy che al quarantasettesimo accorciano le distanze con Odion Ighalo e pareggiano al cinquantatreesimo con un colpo di testa in area di Deeney da calcio d'angolo battuto dalla destra da Tozsér. La rete del vantaggio la realizza Ighalo che riceve un suggerimento di testa di Deeney al limite dell'area e batte con un diagonale il portiere del Blackpool Parish. I Tangerines sono rassegnati e il Watford segna il quarto gol con Matej Vydra: il centrocampista riceve in area una respinta della difesa ospite e scaglia un destro velenoso alle spalle di Parish. Al sessantacinquesimo c'è spazio anche per la rete di Gabriele Angella, ex di Empoli e Udinese: l'ottimo giocatore italiano segna con un tiro di sinistro da distanza ravvicinata dopo aver colpito in precedenza il palo di testa su assist di Layùn da calcio d'angolo. Al settantaduesimo Ighalo segna la sesta rete appoggiando la palla in rete con un colpo di testa su suggerimento involontario dell'attaccante Deeney che in precedenza aveva colpito il palo con potente tiro di destro. La giornata dello scatenato attaccante nigeriano ex Udinese e Cesena si conclude con un personale poker all'ottantesimo: Deeney entra in area, salta con una finta il portiere e serve un assist a porta vuota a Ighalo che può depositare in rete del tutto indisturbato. Ed è proprio l'attaccante nigeriano, autore di quattro reti per il Watford a rilasciare alcune dichiarazioni al termine dell'incontro: "Ci siamo detti nello spogliatoio che se segnavamo un gol all'inizio della ripresa potevamo ribaltare il risultato e la rete iniziale ci ha dato coraggio. I tifosi erano incredibili, ci hanno spinto a mettere più pressione al Blackpool. I tifosi mi apprezzano, continuano a cantare e mi dà la forza di combattere. Siamo molto felici di aver ottenuto questi tre punti, che sono la cosa più importante per la squadra.” "E 'stata una partita strana", ha affermato il Manager del Watford, Slavisa Jokanovic“abbiamo iniziato male, ma nel secondo tempo la mia squadra ha avuto una buona reazione. Abbiamo mostrato due volti . Venerdì giocheremo un'altra partita importante contro il Bournemouth, una delle migliori squadre del Campionato ".

Momenti di tensione nel finale tra il difensore del Charlton Bikey e l'attaccante dei Wolves Dicko

Pareggio senza reti tra il Wolverhampton e Charlton al Molineux. I ragazzi di Kenny Jackett non approfittano del fattore campo per poter avvicinare il Watford a un punto dalla zona play off. I Lupi hanno avuto un buon avvio costringendo gli ospiti ad affidarsi al contropiede e a rendersi pericolosi più volte con Gudmundsson e Harriott. Il merito è del portiere Ikeme se il risultato non è stato sbloccato dagli Addicks: l'estremo difensore ha compiuto degli ottimi interventi nella ripresa, che hanno salvato il risultato per i Wolves. Quasi allo scadere dell'incontro avviene un lieve contatto in area tra il difensore del Charlton Ben Haim e Nouah Dicko. L'Arbitro Andy D'Urso decide di non assegnare il penalty scatenando un parapiglia tra Bikey e Dicko che costa l'ammonizione a entrambi. Kenny Jackett era deluso per non aver vinto l'incontro che avrebbe permesso ai Wolves di mettere pressione al Watford. “E' stata una partita frustrante per noi"- ha detto il Manager dei Wolves - “ l'impegno era buono e abbiamo difeso bene. I nostri obiettivi sono quelli di migliorare.”
Guy Luzon, Manager del Charlton è invece soddisfatto per aver guadagnato un pareggio in un campo difficile come il Molineux. "Il nostro primo obiettivo è stato quello di mantenere la porta inviolata dopo la sconfitta per 5-0, la scorsa settimana contro il Watford", ha spiegato il tecnico israeliano alla stampa dopo il suo esordio in panchina.
"E' stata importante l'organizzazione di gioco: essere pazienti e giocare con fiducia. Sappiamo che i Wolves sono una squadra difficile, di talento, organizzati che sanno segnare molti gol. Nel secondo tempo abbiamo avuto alcune occasioni per ottenere i tre punti. Purtroppo, non ci siamo riusciti ma sono soddisfatto e contento della nostra prestazione."

La conclusione di Coady, ex Liverpool, regala i tre punti all'Huddersfield

Partita equilibrata tra il Wigan e Huddersfield decisa nel finale con una rete all'ottantaduesimo di Conor Coady per gli ospiti. Nel primo tempo regna la noia per demerito delle due squadre che si controllano a vicenda. L'atteggiamento rinunciatario era dettato dalla prudenza per la deficitaria posizione in classifica di entrambi i club. Per il Wigan questa sessione di mercato è stata disastrosa in quanto i migliori giocatori in rosa hanno abbandonato la squadra, per raggiungere mete migliori. I Terriers avrebbero potuto segnare un paio di gol; è stato bravo il portiere del Wigan Carson a evitare nel finale un passivo che poteva risultare più pesante. All'ottantaduesimo l'estremo difensore non ha potuto far nulla sul tiro ad effetto dell'ex Liverpool Coady, che da posizione defilata realizza una rete meravigliosa che si insacca nel sette. L'Huddersfield torna a respirare: ora è a undici punti dal Millwall terz'ultimo mentre per il Wigan, i vincitori della F.A Cup del 2013, la situazione è delicata. Il Manager dei Latics, lo scozzese Malky Mackay non cerca scuse: "Sono deluso, i ragazzi si sono impegnati molto oggi, siamo stati battuti da una prodezza di Coady. Dobbiamo migliorare la qualità della rosa e stiamo cercando dei giocatori in prestito. Vedremo...”
Chris Powell, Manager dell'Huddersfield Town, ha dichiarato al termine dell'incontro: "Abbiamo giocato molto bene su un campo difficile, in un clima di tensione. Ovviamente entrambe le squadre volevano i punti. Tutti hanno fatto la loro parte e mi auguro di poter ottenere punti nelle prossime partite contro Leeds e Millwall.”

Il rigore decisivo calciato da Alex Pritchard regala la gioia ai tifosi dei Bees per aver battuto il Norwich al Carrow Road

Un penalty di Alex Pritchard al settantunesimo regala un successo importantissimo al Brentford sul campo del Norwich per due a uno. Era dal 1929 che i Bees non vincevano al Carrow Road. Primo tempo equilibrato con gli ospiti che falliscono una clamorosa occasione da rete con Gray che non approfitta di un clamoroso svarione difensivo dei Canaries e a tu per tu con il portiere Ruddy calcia malamente sugli spalti. Passano in vantaggio i Bees al ventunesimo, dopo aver dominato nel possesso palla, in contropiede con lo spagnolo Jota che riceve il passaggio decisivo da Grey abile a offrirgli un passaggio filtrante in area che lo spagnolo non spreca. Al ventiseiesimo Nathan Redmond pareggia i conti per i Canaries: entra in area dalla sinistra e con una serie di finte mette a sedere la difesa del Brentford e da centro area con un tiro di sinistro realizza la rete del momentaneo pareggio. Il vantaggio per il Brentford arriva al settantunesimo: Andre Gray si procura un calcio di rigore, per una ingenuità del difensore Carlos Cuéllar che travolge l'attaccante fallosamente. Dal dischetto Pritchard non fa sconti regalando i tre punti al Brentford che consolidano il quarto posto in classifica, che vale l'accesso ai play off. Per il nuovo Manager del Norwich Alex Neil si tratta della prima sconfitta da quando ha sostituito Neil Adams. Il Manager del Brentford, Mark Warburton, si è detto "assolutamente felice", dopo aver battuto il Norwich City. "Sono assolutamente soddisfatto della vittoria, questo è un campo difficile. Erano in Premier League l'anno scorso e hanno una squadra di grande talento. Sono felice per la squadra, i giocatori hanno dato tutto quello che avevano.” La prossima partita il Brentford la disputerà sabato al Griffin Park contro il Middlesbrough attualmente secondo e vittorioso in FA Cup contro il Manchester City .
Alex Neil, Manager del Norwich è pronto dimenticare questa sconfitta dopo aver ammesso di non aver raggiunto la prestazione sperata. "Ci ancora 19 partite da giocare, non abbiamo ottenuto una buona prestazione in campo oggi, se devo essere onesto. Penso che se si confrontano le due formazioni, giocatore per giocatore, oggi loro avevano interpreti migliori dei nostri.”


LA VENTISETTESIMA GIORNATA DELLA SKY BET CHAMPIONSHIP

MARTEDÌ 20 GENNAIO

Leeds United v Bournemouth 1-0
Middlesbrough v Cardiff City 2-1

MERCOLEDI' 21 GENNAIO

Brighton & Hove Albion v Ipswich Town 3-2
Fulham v Nottingham Forest 3-2

SABATO 24 GENNAIO

Norwich City v Brentford 1-2
Watford v Blackpool 7-2
Wigan Athletic v Huddersfield Town 0-1
Wolverhampton v Charlton Athletic 0-0

MARTEDÌ 27 GENNAIO ore 20.45

Derby County v Blackburn Rovers
Millwall v Reading
Rotherham United v Bolton Wanderers
Sheffield Wednesday v Birmingham City




MATCH OF THE DAY 


Watford - Blackpool 7-2




















Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->