giovedì 18 dicembre 2014

[CAPITAL ONE CUP] 5 ROUND - Quarti di finale

Il Liverpool batte la rivelazione Bournemouth, grazie allo scatenato Sterling e approda alle semifinali contro il Chelsea. Il Tottenham travolge il Newcastle al White Art Line per quattro reti a zero. Incontrerà lo Sheffield United.


L'esultanza di Sterling, autore della doppietta sul campo del Bournemouth.

Proprio sul più bello si infrange il sogno del Bournemouth di approdare in semifinale della Coppa di Lega. E' stato Raheem Sterling, stella del Liverpool e della nazionale inglese, con una doppietta a catapultarli nella realtà. Al Goldsands vincono i Reds per tre reti a uno e affronteranno il Chelsea di Josè Mourinho nelle semifinali. Nelle precedenti edizioni i Reds hanno battuto più volte i Blues. Anche se il ricordo più recente è stata la sconfitta nella finale di questa competizione proprio contro il Chelsea: vinsero ai supplementari per tre reti a due al Millenium Stadium di Cardiff, nel 2005. E quello fu anche il primo trofeo dell'era Mourinho da quando iniziò ad allenare allo Stanford Bridge. I Reds allenati da Rafa Benitez, si vendicarono a maggio nella semifinale di Champions League, aiutati da un gol fantasma, assegnato nella gara di ritorno ad Anfiedl, a Luis Garcia. Poi a Istanbul fu l'apoteosi e si aggiudicarono il trofeo nella rocambolesca finale contro il Milan. Tornando ai giorni nostri, mercoledì sera i Cherries attualmente in prima posizione in Championship, non hanno retto, probabilmente, la pressione contro un avversario di spessore e sono sembrati intimoriti proprio a un passo dal cogliere un traguardo così importante come una semifinale, contro una squadra invece, abituata ai grandi palcoscenici. Durante la partita i ragazzi di Eddie Howe hanno subito un nitido possesso palla da parte degli ospiti che hanno agevolmente controllato l'andamento dell'incontro, per merito dell'esperienza di campioni come Steven Gerrard, Markovic, Sterling e Philippe Couthino. Questi campioni hanno impensierito più volte, con le loro conclusioni l'ex portiere della Fiorentina Boruc. Al diciannovesimo passano in vantaggio i Reds: Markovic scodella in area la sfera per Jordan Henderson che di testa offre un assist a Sterling che da pochi passi appoggia in rete. Il raddoppio lo realizza al ventiseiesimo Lazar Markovic che raccoglie una respinta a centro area della difesa dei Cherries: l'azione nasce da un tiro di Couthino che entra in area in slalom saltando due avversari e tira in porta. La difesa respinge il tiro quasi sulla linea di porta. La palla giunge a Markovic che piazza la sfera nella parte destra della porta con un tiro rasoterra. La terza rete la realizza lo scatenato Sterling in contropiede. L'attaccante riesce a entrare nella difesa dei Cherries e con una serie di finte disorienta Elphick e piazza un destro imparabile per Boruc. C'è tempo anche per il gol dell'orgoglio per i Cherries e lo realizza Dan Gosling al cinquantaseiesimo con un tiro di sinistro. Matt Ritchie salta in velocità sulla fascia destra Sakho e serve un passaggio in area: Lucas non riesce a contrastare il giocatore del Bournemouth che realizza la rete.



Brendan Rodgers è soddisfatto della prestazione dei suoi giocatori e per come il Liverpool ha reagito dopo la sconfitta di domenica all'Old Trafford contro il Manchester United. Ora li attende la semifinale contro il Chelsea.
"E' stato difficile venire qui" ha detto ai giornalisti Rodgers durante la sua conferenza stampa nel post-partita. “Abbiamo incontrato una squadra che in Championship ha ottenuto risultati importanti e sono al primo posto in classifica. Quindi per noi è stato piacevole controllarli e segnare tre reti sul loro campo. Penso che lentamente ci stiamo riprendendo. Abbiamo lavorato duramente, nell'ultimo periodo, per migliorare il nostro possesso palla e i movimenti in campo, per esaltare la nostra creatività. Sterling? all'Old Trafford è stato sfortunato a non segnare, ma ha rappresentato una minaccia reale per la difesa dei Red Devils.”

Eddie Howe, Manager del Bournemouth nonostante l'eliminazione, al termine dell'incontro ha dichiarato che quella contro il Liverpool è stata un esperienza positiva. "Abbiamo dimostrato le nostre qualità e mostrato che possiamo creare occasioni contro una buona squadra, ma dobbiamo ammettere la loro superiorità; hanno giocatori di classe mondiale. Ci siamo sbilanciati troppo e abbiamo subito due reti. Inoltre, siamo partiti dal primo minuto con due attaccanti perchè volevamo essere propositivi, per mettere in difficoltà il Liverpool.”

Mercoledì 17 dicembre – Capital One Cup – 5 Round

Bournemouth AFC: Boruc, Francis, Elphick, Cargill, Smith, Ritchie, O'Kane (Pitman 81'), Gosling, Stanislas (Fraser 53'), Kermorgant (Arter 53'), Wilson.
A disposizione: Camp, Cook, Daniels, MacDonald.

Liverpool: Jones, Toure, Skrtel, Lovren (Sakho HT), Henderson, Gerrard (Borini 90'), Coutinho (Can 74'), Lallana, Lucas, Sterling, Markovic.
A disposizione: Mignolet, Lambert, Moreno, Manquillo.

Arbitro: Mark Clattenburg

Reti: Sterling (L) 20', 51', Markovic (L) 27',Gosling (B) 57' .

Spettatori: 11.347

Alnwick esce male e non trattiene. Bentaleb realizza la rete del vantaggio per gli Spurs.

Il Tottenham prova a dare un senso alla propria deludente stagione battendo per quattro reti a zero il Newcastle e approda alle semifinali. Affronterà lo Sheffield United di Nigel Clough con l'insidia di giocare il ritorno proprio a Sheffield. Al diciassettesimo gli Spurs passano in vantaggio con Bentaleb che approfitta di un errore del portiere Alnwick che non trattiene la palla. Nella ripresa il Tottenham dilaga e segna il secondo gol con Chadli al quarantaseiesimo con un tiro da fuori area. Al sessantacinquesimo è Kane a segnare il terzo gol con un diagonale di sinisto. E infine al settantaseiesimo Soldado, da opportunista, approfitta della serata no del portiere del Newcastle Alnwick che non trattiene il tiro di Christian Eriksen. L'attaccante spagnolo da distanza ravvicinata non sbaglia.

Mauricio Pochettino, Manager del Tottenham è soddisfatto per la prestazione dei suoi giocatori: “E' stata una notte fantastica, una prestazione molto buona da parte della squadra. Sono molto contento perché stasera è stata la prima volta che si è instaurato un clima piacevole con i nostri tifosi che ci hanno sostenuto. Il White Hart Lane stasera brillava e mi è piaciuto molto."

Massadio Haidara, terzino sinistro dei Magpies ha rilasciato, al termine della pesante sconfitta al White Hart Line, le seguenti dichiarazioni: "Siamo molto delusi perché potevamo fare meglio, il risultato non è quello che volevamo. La seconda rete è stato molto importante per loro perchè ha cambiato il corso della partita.”

Mercoledì 17 dicembre – Capital One Cup – 5 Round

Tottenham Hotspur (4-2-3-1):Michel Vorm, Vlad Chiriches, Federico Fazio, Jan Vertonghen (c), Danny Rose, Nabil Bentaleb (Etienne Capoue 80'), Benjamin Stambouli, Nacer Chadli (Mousa Dembele 61'), Christian Eriksen, Andros Townsend, Harry Kane (Roberto Soldado 69).
A disposizione:Hugo Lloris, Younes Kaboul, Kyle Naughton, Erik Lamela.

Newcastle United (4-2-3-1):Jak Alnwick, Paul Dummett, Mike Williamson, Fabricio Coloccini(c), Massadio Haidara, Moussa Sissoko (Vurnon Anita 73'),Jack Colback, Remy Cabella(Haris Vuckic 80'), Ayoze Perez,Yoan Gouffran,Emmanuel Riviere(Adam Armstrong 60')
A disposizione:Freddie Woodman, Lubomir Satka, Remie Streete, Callum Roberts.

Arbitro: Andre Marriner (West Midlands)

Note: ammoniti per il Tottenham – nessuno; ammoniti per il Newcastle - Haidara (61')

Spettatori: 34.677 (4.200 Newcastle)


Capital One Cup - Le Semifinali
Liverpool - Chelsea
Tottenham Hotspur - Sheffield United.
L'andata si giocherà lunedì 19 gennaio e il ritorno lunedì 26 gennaio.












Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->