venerdì 7 novembre 2014

[CHAMPIONSHIP] La sedicesima giornata

LA DOPPIETTA DI DONALDSON FERMA LA CAPOLISTA WATFORD, IL BORO PASSEGGIA CONTRO IL NORWICH. IL NOTTINGHAM NON VINCE DA QUASI DUE MESI . IL BOURNEMOUTH E' IN TESTA AL CAMPIONATO VINCENDO A SHEFFIELD.

L'attaccante Clayton Donaldson con la sua doppietta ferma il Watford capolista e da fiducia al Birmingham

Il sorprendente Bournemouth è in testa alla classifica del campionato grazie al successo in trasferta per due reti a zero, sul campo dello Sheffield Wednesday. Favorito dallo scivolone del Watford a Birmingham. Per la prima volta nella sua storia ha collezionato sei vittorie consecutive di cui tre in trasferta. L'espulsione di Royston Drenthe, ex Real Madrid, al sessantesimo per seconda ammonizione, per un fallo su Pugh ha inciso pesantemente sul risultato finale per i padroni di casa. Al sessantaquattresimo il Bounemouth passa in vantaggio con Andrew Surman, che di sinistro al limite dell'area trafigge Westwood. Il merito va assegnato in gran parte a Wilson, devastante sulla fascia sinistra. La seconda rete la realizza Fraser con una veloce ripartenza realizzata dallo scatenato Wilson che in velocità salta due difensori dello Sheffield e serve il compagno che a tu per tu con Westwood non sbaglia. Eddie Howe al termine dell'incontro è felice per il risultato e chiede ai suoi giocatori di mantenere la vetta della classifica: “La sfida per noi è quella di rimanere lì in vetta. Quando sei la capolista, tutti vogliono batterti e nessuno più che mai come il Middlesbrough che affronteremo sabato. Sarà una partita molto difficile contro una squadra in forma che ha battuto 4-0 Norwich. Sarà un vero banco di prova per noi”.

Grazie alla doppietta dell'attaccante Clayton Donaldson il Birmingham torna a respirare dopo un periodo complicato. I Blues battono al St. Andrew per due reti a uno il Watford, che sino al fischio era dato da molti come il favorito per la vittoria. I Blues non vincevano dal sedici agosto, quando sconfissero il Brighton per una rete a zero. Da quella giornata solo sconfitte, di cui una pesantissima per otto reti a zero in casa contro il Bournemouth. I padroni di casa passano in vantaggio al primo minuto con Donaldson che raccoglie un invitante cross di Gleeson e trafigge Gomes. Pareggia il Watford al sesto minuto con Forestieri: Randolph non trattiene il tiro dell'attaccante e sulla seconda ribattuta non sbaglia. La rete decisiva la realizza lo scatenato attaccante dei Blues Donaldson all'ottantaquattresimo, che di testa sferra il colpo del ko su cross di Cotterill. Il Manager del Birmingham, Gary Rowett nel post-partita commenta la vittoria della sua squadra contro la capolista nella sua prima vittoria nelle partite casalinghe da quando è in carica. "Abbiamo avuto un po 'di fortuna con il primo gol, abbiamo risposto molto bene anche dopo il pareggio. Siamo stati bravi a mantenere il controllo e la disciplina tattica”. “Siamo stati troppo lenti – dichiara invece il Manger del Watford Slavisa Jokanovic - il risultato è deludente, abbiamo cercato di prendere il controllo del gioco, ma abbiamo avuto molti problemi. I miei giocatori non hanno creato abbastanza occasioni da rete”.

Il Middlesbrough passeggia con il Norwich cogliendo una clamorosa vittoria per quattro a zero. Il Norwich non ha potuto fare nulla per limitare il passivo, gli uomini di Aitor Karanka correvano il doppio. Il Boro mostra i muscoli al quinto minuto con un gol di Bamford, in prestito dal Chelsea, che di testa realizza la prima rete dell'incontro su assist di Adomah. Al trentaduesimo Leadbitter realizza il penalty concesso dall'Arbitro Miller per atterramento in area di Friend da parte di Martin. Il centrocampista del Boro spiazza Ruddy calciando rasoterra il rigore nell'angolino basso a destra. La terza rete la realizza Leadbitter con un colpo di testa in tuffo su assist di Tomlin. All'ottantaquattresimo Wildschut realizza la quarta rete di tacco in mischia nell'area piccola. Aitor Karanka elogia la prestazione dei suoi giocatori, sopratutto quella fornita nel secondo tempo contro il Norwich. Neil Adams non trova scuse per la prestazione della sua squadra dopo la sconfitta 4-0 a Middlesbrough. I Canarini ha subito per tutto l'incontro al Riverside Stadium."Siamo molto delusi – dichiara Adams - e abbiamo ottenuto quello che abbiamo meritato questa sera. Non ci sono scuse per nessuno, siamo stati battuti da una squadra migliore di noi”.

Una squadra in caduta libera come il Norwich sembra essere il Nottingham Forest che non vince una partita da quasi due mesi. Al City Ground escono fischiati e sconfitti per tre reti a uno dal Brentford, che sabato era riuscito a battere il Derby Country. Errori difensivi incomprensibili, scarsa concentrazione, forma fisica scadente e la scarsa vena realizzativa degli attaccanti dei Reds sembrano aver riportato la squadra ai tempi della gestione di Billy Davies. Quando entravano in campo, già rassegnati sperando di non subire al termine dell'incontro un passivo enorme di reti. Questa squadra sembra proprio quella. L'ultimo aggregato, Tom Ince in questo momento sembra spaesato. E' una situazione per i tifosi dei Reds preoccupante. Al sedicesimo segnano il primo gol gli ospiti: Toral batte Darlow con un tiro potente di sinistro all'interno dell'area dopo che Lascelles si era permesso il lusso di rinviare un cross di tacco, servendo l'attaccante del Brentford che non sbagliava. Al trentaduesimo Lichay, appena subentrato a Hunt regala la seconda rete per gli ospiti servendo un assist in area a Gray. Al quarantasettesimo penalty per il Brentford: Wilson atterra in area di rigore Gray. Dagli undici metri Alex Pritchard non sbaglia. Il gol della consolazione per il Forest lo realizza Antonio con gran tiro dal limite dell'area. "Avremmo potuto segnare più gol – ha dichiarato Mark Warburton, Manager del Brentford - abbiamo giocato molto bene. Il terzo gol è arrivato in un buon momento, la vittoria è pienamente meritata." Il Manager del Nottingham Forest Stuart Pearce crede che la sua squadra debba smettere di commettere degli "errori stupidi", se si vuole tornare a vincere. "Siamo in una situazione in cui continuiamo a commettere errori stupidi che ci stanno condizionando in questo momento. I giocatori sono consapevoli che stiamo facendo alcuni errori stupidi che erano insoliti per noi ad inizio stagione, quando eravamo fiduciosi e vincevamo le partite. Io non ho intenzione di abbattermi, ho un lavoro da fare in questo club che amo molto”.

RISULTATI DELLA SEDICESIMA GIORNATA DI CHAMPIONSHIP SKY BET

Birmingham City v Watford 2-1
Bolton Wanderers v Cardiff City 3-0
Brighton v Wigan Athletic 1-0
Derby County v Huddersfield Town 3-2
Ipswich Town v Wolverhampton 2-1
Leeds United v Charlton Athletic 2-2
Middlesbrough v Norwich City 4-0
Millwall v Blackburn Rovers 2-2
Reading v Rotherham United 3-0
Sheffield Wednesday v Bournemouth 0-2




















Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->