martedì 28 ottobre 2014

[CHAMPIONSHIP] La quattordicesima giornata

IL BLACKBURN TRAVOLGE IL NOTTINGHAM AL CITY GROUND. IL BOURNEMOUTH OTTIENE UNA VITTORIA STORICA A BIRMINGHAM PER OTTO RETI A ZERO! IL LEEDS PERDE CON I WOLVES E CELLINO ESONERA DARKO MILANIC. "STECCA" LA CAPOLISTA DERBY COUNTRY, PAREGGIANO MIDDLESBROUGH E WATFORD.

L'irlandese James McClean (Wigan) e i suoi compagni esultano per le due reti realizzate in casa del Derby Country


Cade rovinosamente al City Ground il Nottingham Forest per mano del Blackburn Rovers. Gli ospiti sono stati abili nello sfruttare tutte le incertezze difensive della squadra di Stuart Pearce e nel portare a casa la vittoria per tre reti a uno. Il Forest è alla prima sconfitta stagionale in casa ed è ormai da più di un mese che non vince in campionato, con l'aggravante di essere stato eliminato dalla Capital One Cup dal Tottenham. Mentre per il Blackburn il City Ground è ormai terra di conquista: negli ultimi undici incontri in tutte le competizioni ha vinto sei volte, pareggiato tre e perso soltanto due.
Il Forest passa in vantaggio al trentasettesimo con Fryatt che conclude in rete l'azione nata da una”trivela” dal limite dell'area di Assombalonga. Il tiro del congolese si stampava sul palo alla destra di Steele. Il pareggio dei Rovers lo realizza Baptiste al sessantacinquesimo, grazie ad una uscita a vuoto di Darlow su cross dalla sinistra di Marshall. La rete del vantaggio la segna Gestede con un colpo di testa al settantacinquesimo su cross di Williamson. La terza e ultima rete la realizza Rodhes con la complicità del difensore Mancienne che manca un facile controllo al limite dell'area dando il via libera alla terza rete dei Rovers. Una giornata deludente per il Manager dei Reds Stuart Pearce e per tutti i tifosi del Nottingham che credevano nella vittoria. “Eravamo soddisfatti al termine del primo tempo – dichiara Pearce - per il risultato di una rete a zero. Credevamo di poter realizzare la seconda rete nella ripresa ma non abbiamo avuto la padronanza del gioco e il Blackburn ci ha sovrastati. Non siamo riusciti ad arginarli. Complimenti a loro per la meritata vittoria”.
I giocatori dovranno rimboccarsi maniche questa settimana, per uscire da questa situazione. Gary Bowyer, Manager del Blackburn elogia la prestazione dei suoi giocatori: "Abbiamo espresso la migliore performance della stagione, dimostrando che siamo in grado di creare occasioni da rete. Ci siamo rimessi in gioco con questo risultato, se si guarda la classifica del campionato si può notare che in gioco per i play-off ci sono quindici squadre!".

Clamorosa vittoria al St.Andrew per otto a zero del sorprendente Bournemouth sul disastrato Birmingham City. Nella loro storia i “Cherries” non ottenevano un successo così largo dal lontano 1956: quella volta si imposero per sette a zero sullo Swindon Town. Il Birmingham invece, sta attraversando uno dei periodi più bui della sua storia. Occupa attualmente il penultimo posto in classifica e in settimana la società aveva esonerato il Manager Lee Clark. Sul campo, ha mostrato di non avere grinta. Al terzo minuto Pitman firma il vantaggio con un tiro di destro. Come se non bastasse, il disastroso difensore dei “Blues” Edgar si fa espellere, al sesto minuto, per aver trattenuto Wilson lanciato a rete, in una chiara occasione da gol. La seconda rete è un gentile omaggio del portiere Randolph che al trentacinquesimo regala a Wilson, al posto giusto nel momento giusto, una semplice palla da depositare in rete. Un altro gentile omaggio della difesa avviene al quarantesimo quando gli “spaesati” difensori, dopo diversi retropassaggi errati regalano a Ritchie la palla del terzo gol.
Nei primi minuti della ripresa si è vista una piccola reazione da parte del Birmingham, l'occasione per ridurre le distanze avviene al cinquantunesimo quando il difensore Elphick atterra in area l'attaccante Donaldson. Purtroppo è una giornata nerissima per i padroni di casa: Caddis si fa respingere il penalty da Boruc. Il quarto gol lo realizza Pugh con una girata al volo in area su cross dalla destra di Francis. Un'azione simile porta al quinto gol al sessantottesimo, ma con un colpo di testa. Il sesto gol gli ospiti lo realizzano all'ottantunesimo su rigore per atterramento in area di Francis da parte di Cotteril: Rantie trasforma. Marc Pugh realizza la settima rete all'ottantatreesimo su assist di Gosling. L'ottava rete della partita la realizza Rantie all'ottantacinquesimo su assist di Ritchie. Malcom Crosby, Manager ad interim del Birmigham prova a fornire la sua spiegazione del disastroso risultato odierno della sua squadra: “Si gioca a calcio pensando di poter vincere. Abbiamo subito un gol all'inizio come accade troppo spesso in casa e ottenuto un' espulsione. Poi i giocatori in campo, quando avevano la palla, non riuscivano a effettuare dei passaggi, dando il via alle loro azioni. Il Bournemouth era in una splendida forma e ha alcuni buoni giocatori. Al termine della partita il risultato è stato imbarazzante". Potrebbe aver inciso sul risultato il cambio di allenatore, gli chiede un cronista: "Non cerchiamo scuse, eravamo in un buon stato d'animo per poter giocare. Ho scelto la formazione e ho pensato di poter vincere. La responsabilità è la mia perchè ho deciso di mandare in campo quella formazione e dei giocatori che devono assumersi le proprie responsabilità, perché non hanno giocato molto bene ". E' felice il Manager del Bounemouth Eddie Howe per questa storica vittoria : "Sono delle pietre miliari, queste vittorie, perché non ci eravamo prefissati di realizzare un risultato del genere. Accadono di rado e tra 50 anni se ne parlerà ancora, nelle statistiche, di questa squadra. I giocatori potranno un giorno ricordarla, alla fine della loro carriera, tutto questo sarà per loro un piacevole ricordo”.


Pareggio tra Midllesbrough e Watford per uno a uno. Il Watford è in vetta a pari punti con il Derby Country e il Wolverhampton ed imbattuto da otto partite. Passa in vantaggio il Boro al quarantanovesimo con un acuto dello spagnolo Kike, al suo sesto gol stagionale, su assist di Bamford. Il pareggio lo realizza  Deeney, uno dei beniamini della tifoseria degli Hornets, subentrato dalla panchina per uno spento Forestieri e al rientro dall'infortunio che lo ha tenuto fermo dai campi di gioco per più di un mese. L'azione del pareggio si sviluppa al sessantunesimo con Anya che irrompe di prepotenza in area e serve il compagno smarcato che da distanza ravvicinata non sbaglia. Il capitano di giornata del Watford, il regista ungherese Daniel Tozser rilascia le seguenti dichiarazioni al termine dell'incontro: ”Il primo tempo non abbiamo giocato abbastanza bene, meglio nel secondo. Il mister ci ha chiesto più possesso palla, lo abbiamo fatto troppo tardi. La cosa buona è che anche quando non stiamo giocando bene o sotto pressione, riusciamo a non perdere grazie alla qualità della nostra rosa. E 'un buon punto, ma possiamo fare meglio". E' soddisfatto del risultato e della loro prestazione il Manager del Boro Aitor Karanka: “E' stata una delle nostre migliori partite, giocata bene contro una delle migliori squadre del campionato. Abbiamo avuto molte occasioni e se avremmo segnato nel primo tempo potevamo vincere tre o quattro a zero! Dopo un buon primo tempo, il secondo è stato completamente diverso, ma la cosa più importante è stata la performance e sono stato felice di questo. So di avere una delle migliori squadre del campionato".

Un'altra squadra che non sta attraversando un buon momento è il Leeds United del Presidente Massimo Cellino. Le acque, in questi giorni, sono agitate dopo l'esonero di Darko Milanic, al termine dell'incontro. Da quando l'ex Presidente del Cagliari è diventato il proprietario del club ha esonerato tre allenatori in sei mesi. Neil Redfearn, colui che ha ottenuto dieci punti in dodici partite in questo campionato, è stato richiamato poche ore dopo. Il match è terminato con il risultato di due a uno per il Wolverhampton, la seconda squadra in questa stagione riuscita nell'intento di portare a casa i tre punti all'Elland Road. Passa in vantaggio il Leeds con l'attaccante italiano Mirco Antenucci al diciottesimo con un tiro preciso su assist di Morrison che batte il portiere Ikeme. Nel secondo tempo i Wolves trovano la rete del pareggio al sessantaseiesimo con Henry che fulmina da distanza ravvicinata Silvestri e all'ottantacinquesimo realizzano quella del vantaggio. Il protagonista dell'azione è Henry che serve un assist a porta vuota per Clarke.Il pensiero del vittorioso Manager dei Wolves Kenny Jacket è il seguente: “Nel secondo tempo, abbiamo giocato in modo eccellente, ottenendo il possesso palla. Abbiamo meritato di vincere”.

Nella giornata delle sorprese e delle goleade, anche la capolista “stecca”. Il Derby County esce sconfitto per due reti a uno con il “resuscitato” Wigan al Pride Park. Per gli ospiti si tratta del primo successo in campionato dal 30 di agosto, quando si imposero per quattro a zero sul Birmingham, mentre i Rams interrompono il loro record di dodici partite di imbattibilità. Al quarantacinquesimo il Wigan potrebbe passare in vantaggio: Bryson tocca la palla con la mano in area di rigore e l'arbitro Madley da buona posizione indica il dischetto. Tavernier lo spreca facendoselo parare da Butland. Passano pochi secondi e il Derby si porta in vantaggio : l'arbitro concede un calcio di punizione al limite dell'area. Cross di Russel e Whitbread sfiora di testa per Eustace che con un tiro da distanza ravvicinata centra lo specchio della rete. Pareggia al sessantottesimo il Wigan con McClean che anticipa Christie e Butland. Si ripete all'ottantaduesimo McClean, anticipando nuovamente Christie dopo che Butland non aveva trattenuto il tiro di Forshaw dal limite dell'area. La doppietta dell'ala irlandese regala ai Latics una insperata vittoria. Il Manager del Wigan, il tedesco Uwe Rosler confessa: "Un sacco di altre squadre sarebbero crollate dopo il primo tempo, ma noi non l'abbiamo fatto mostrando il desiderio di vincere. Devo complimentarmi con ognuno dei giocatori, hanno reagito molto bene”. Infine una dedica speciale: “Il Presidente e i tifosi mi hanno sempre dato il loro sostegno, questa vittoria è stata per loro ".


RISULTATI DELLA QUATTORDICESIMA GIORNATA DI CHAMPIONSHIP SKY BET

Birmingham City v Bournemouth 0-8
Bolton Wanderers v Brentford 2-1
Brighton v Rotherham United 1-1
Derby County v Wigan Athletic 1-2
Fulham v Charlton Athletic 3-0
Ipswich Town v Huddersfield Town 2-2
Leeds United v Wolverhampton 1-2
Middlesbrough v Watford 1-1
Millwall v Cardiff City 1-0
Nottingham Forest v Blackburn Rovers 1-3
Reading v Blackpool 3-0
Sheffield Wednesday v Norwich City 0-0


LA CLASSIFICA













Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->