sabato 6 settembre 2014

[CHAMPIONSHIP] I motivi delle dimissioni di Giuseppe Sannino.

Con grande sorpresa, Giuseppe Sannino ha assegnato le dimissioni da allenatore del Watford, nonostante la squadra stesse ottenendo ottimi risultati. Cristian La Rosa prova a spiegarci i motivi dell'esonero e ci fa conoscere il suo successore: Oscar Garcia.


Così veniva annunciato Giuseppe Sannino sulla panchina del Watford.

di Cristian La Rosa






Il 31 Agosto è accaduto qualcosa di impensabile al Watford. Dopo un 'ottimo avvio di stagione sono state annunciate le dimissioni inaspettate del tecnico italiano Giuseppe Sannino, che hanno lasciato increduli tutti i tifosi e gli appassionati della Championship. In tanti hanno pensato a uno scherzo e invece no, era tutto vero. Il sito ufficiale ha annunciato: OFFICIAL: Beppe Sannino Resigns”. Nessuno sa quali siano le reali motivazioni che abbiano spinto il tecnico della squadra (seconda in classifica) a dimettersi dopo una bella vittoria in casa per quattro a due contro l'Huddersfield. Chi segue da vicino le vicende del Club afferma che in questi otto mesi non sia mai nato un buon rapporto tra il tecnico e i propri tifosi per via degli scarsi risultati ottenuti nella scorsa stagione, dopo aver ereditato la squadra da un altro tecnico italiano, il dimissionario Gianfranco Zola, ex numero dieci di Napoli, Parma e Chelsea. Sannino riuscì comunque a portarla al tredicesimo posto. Alcuni affermano che non si sia ambientato allo stile di vita britannico e di non aver ancora assimilato bene l'inglese per comunicare con la squadra e i media. Voci insistenti affermano che il tecnico non abbia mai avuto un buon feeling con i propri giocatori e che alcuni di loro non sopportassero i suoi metodi di allenamento, ritenuti troppo duri. Nonostante tutto, la squadra è in ottima salute. A un punto dal Nottingham Forest capolista ha ottenuto quattro vittorie in cinque giornate, segnando tredici reti e subendone sei. Si può discutere o supporre qualsiasi cosa della gestione Sannino, ma non si può negare che il tecnico campano abbia svolto un ottimo lavoro. Giocatori come Deeney e Forestieri hanno migliorato il loro rendimento e in questo momento sono tra i migliori marcatori della Championship con tre reti a testa. Ora tocca al tecnico spagnolo Oscar Garcia riportare in Premier gli Hornets. Nella scorsa stagione alla guida del Brighton ottenne buoni risultati, portandolo addirittura ai Play-off e perdendo la semifinale contro il Derby Country. Il tecnico ha affermato durante la sua presentazione di essere felice di allenare nuovamente in Inghilterra e di aver accettato l'offerta dopo averne rifiutate altre da Grandi Club. Aveva iniziato questa stagione come allenatore in Israele al Maccabi Tel Aviv e lo ha abbandonato per timore di vivere in un luogo dove ogni giorno dilagano scontri. Garcia si è formato come tecnico nel settore giovanile a La Masia del Barcellona, dove nella sua carriera da calciatore aveva esordito in prima squadra nei primi anni novanta guidato dal tecnico olandese Johan Cruyff. Divenne il suo vice nella Nazionale della Catalogna nel 2009-2010 e quella fu la sua prima esperienza in panchina. Ricoprendo il ruolo di centrocampista, vinse molti trofei in quel Barca accanto a campioni del calibro di Laudrup, Stoichkov, Koeman e tanti altri. L'obbiettivo del Watford, una delle squadre di proprietà della famiglia Pozzo, è quello di tornare quest'anno in Premier League. I “Calabroni” non vi partecipano dalla stagione 2006-2007, anno in cui si classificarono all'ultimo posto. I proprietari dell'Udinese sono al quarto cambio in panchina dall'inizio della loro gestione avvenuta nel giugno del 2012. La rosa a disposizione di Garcia per questo campionato risulta decisamente competitiva. Il Club si augura affidandosi allo spagnolo di ripetere i successi ottenuti dai suoi ex compagni di squadra, come ad esempio Pep Guardiola i quali, anche da allenatori, hanno dimostrato di ottenere successi importanti, facendo divertire i propri tifosi.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->