domenica 9 dicembre 2012

[CHAMPIONSHIP 2012-2013] Analisi e classifica 21° giornata. La voce dei protagonisti.

IN COPERTINA - Cardiff City - Sembra essere l'anno giusto per la squadra
gallese, dopo le delusioni sportive degli ultimi anni.


Grazie alla vittoria esterna sul Blackburn il Cardiff mantiene la testa della classifica e tiene a distanza il Crystal Palace fermato in casa dal Blackpool. In coda, sempre più complicata la situazione per lo Sheffield Wednesday, ma Dave Jones non è intenzionato a dimettersi. Non facile la situazione anche per il Peterborough. Il Watford di Zola, nonostante la sconfitta, è sempre in piena corsa playoff. Questo ed altro nell'analisi della 21° giornata.




L'anticipo della 21° giornata ha regalato il trionfo del Cardiff sul campo del deludente Blackburn Rovers che è stato in grado di ottenere solo un punto nelle ultime quattro partite. Sembra essere questo l'anno buono per la squadra gallese dopo le scottanti delusioni delle ultime stagioni. Mackay, visibilmente soddisfatto, elogia la qualità complessiva della sua squadra: "La nostra forza sta nella qualità dei sostituti: questa soltanto è la differenza tra quest'anno e lo scorso. In questa stagione abbiamo giocatori in grado di cambiare la partita e per una squadra che vuole puntare alla promozione è decisivo." La vittoria del Cardiff sul Blackburn assume ancora più importanza alla luce del pareggio interno della diretta rivale Crystal Palace fermata sul pareggio dal Blackpool all'89° grazie ad una rete di Dicko. Per Holloway, ex Blackpool, era una gara molto particolare: "Non è stato semplice tenere a bada le emozioni. Ho allenato il Blackpool per molto tempo e ho vissuto momenti fantastici, ma bisogna guardare avanti." Tra l'altro, ci sono state alcune polemiche a fine gara, con gli ex giocatori di Holloway che hanno "minacciato" con lo sguardo il loro ex manager, provocandolo dopo il pareggio agguantato in extremis. Per fortuna, nessuna conseguenza.
Dopo l'incredibile serie consecutiva di vittorie, il Millwall sta vivendo un periodo di leggera flessione. Un solo punto nelle ultime due partite, complice la pesante sconfitta esterna rimediata contro l'Ipswich Town. Il Middlesbrough resta in scia del Palace grazie alla sofferta vittoria esterna contro il Peterborough, mentre il big match d'alta quota tra il Watford di Gianfranco Zola e l'Hull City si conclude con la vittoria del City, lasciando l'amaro in bocca al manager italiano che vede la sua squadra nuovamente venire meno in un momento decisivo. Tuttavia il Watford resta in piena zona playoff, anche se la classifica è sempre più corta. Così Zola: "Nel secondo tempo abbiamo giocato meglio, l'approccio alla gara è stato migliore e abbiamo creato più occasioni. Avremmo anche potuto pareggiare alla fine, ma non puoi regalare all'avversario 45 minuti. Non credo che questo sia un passo indietro rispetto a quanto fatto fino a questo momento. E' impossibile pensare che una squadra possa vincere tutte le partite, anche perchè è dalle sconfitte che si impara. Con l'impegno potremo arrivare lontano".
In zona retrocessione, l'importantissimo scontro diretto tra Sheffield Wednesday e Bristol City, vede trionfare i secondi, che condannano il Wednesday alla settima sconfitta consecutiva. Nonostante la crisi, il manager Dave Jones non sembra essere intenzionato a mollare: "Se la società vorrà, prenderà la sua decisione, ma io non mollo. In queste situazioni tutti vogliono che sia l'allenatore a dimettersi ed è triste considerare che qualcuno debba perdere il lavoro solo perchè le cose non stanno andando bene. Dov'è il senso di squadra? Dov'è la volontà di combattere? Sappiamo benissimo di dover far risultato, so come funziona il mondo del calcio. In 15 anni, lo Sheffield Wednesday ha cambiato 12 allenatori, ma siamo ancora qui. Solo sei mesi fa siamo stati promossi ed ora tutti a ripetere che le cose non vanno: ci vuole tempo."
Problemi anche per il fanalino di coda Peterborough che però, a differenza del Wednesday, mostra comunque un barlume di gioco. La squadra di Darren Ferguson, dopo aver recuperato il doppio svantaggio, deve arrendersi nei minuti finali alla rete di Miller, che regala i tre punti al Middlesbrough. Così Darren Ferguson: "Quando abbiamo pareggiato ero certo che avremmo vinto, ma purtroppo non è stato così. Avremmo meritato la vittoria, ma abbiamo concesso dei goals incredibili. In ogni caso ci sono da trarre aspetti positivi dalla prestazione di oggi e le vittorie arriveranno se continuiamo a giocare a questi livelli. Abbiamo ancora 25 partite per poter cambiare l'andamento della nostra stagione."

CLASSIFICA


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->