sabato 13 ottobre 2012

[QUALIFICAZIONI MONDIALI BRASILE 2014] Commento e analisi 3° giornata. La voce dei protagonisti.

IN COPERTINA - Gareth Bale. La sua doppietta ha regalato
la vittoria al Galles nel "derby" contro la Scozia.

Importante vittoria del Galles contro la Scozia. L'Inghilterra vince senza problemi contro San Marino, anche se la prestazione non è stata molto convincente. Sconfitta casalinga molto pesante per la Repubblica d'Irlanda di Trapattoni. Il commento e la voce dei protagonisti della nazionali d'Oltremanica.




INGHILTERRA - SAN MARINO: 5-0

Nessun problema per l'Inghilterra di Roy Hdogson che liquida con un secco 5-0 il modesto San Marino grazie alle doppiette di Rooney, Welbeck e al goal di Oxlade-Chamberlain. Wayne Rooney grazie a queste due realizzazioni si posiziona al quinto posto nella speciale classifica dei marcatori della nazionale inglese (4° Owen a 40, 3° Jimmy Greaves a 44. 2° Gary Lineker a 48 e 1° Bobby Charlton a 49).
Notizia negative della serata è l'infortunio accorso a Theo Walcott, colpito duramente al petto e costretto a restare sotto osservazione in ospedale per tutta la notte e difficilmente potrà essere impiegato nella sfida di martedì prossimo contro la Polonia. Queste le dichiarazioni di Roy Hodgson al termine della gara: "Loro hanno dato il massimo di quello che avevano e sapevamo benissimo che sarebbe stata una gara in cui noi avremmo solo attaccato e loro si sarebbero difesi strenuamente. Ho seguito la gara tra San Marino e Montenegro ed in quel caso si sono difesi molto meno: noi li abbiamo costretti nella loro metà campo per tutti i 93 minuti. Sono molto soddisfatto del modo in cui abbiamo affrontato la partita, del ritmo e del possesso palla che non abbiamo mai perso per tutto il match".

CLASSIFICA

INGHILTERRA 7
Montenegro 4
Polonia 4
Ucraina 2
Moldavia 1
San Marino 0

Prossima partita, martedì 16 ottobre, Polonia- Inghilterra

GALLES - SCOZIA : 2-1

Nell'attesissimo derby d'Oltremanica, il Galles ha la meglio sulla Scozia per 2-1. Gli ospiti erano passati in vantaggio al 27° minuto grazie alla rete di Morrison prima di farsi raggiungere da una doppietta di Gareth Bale (all'81° su calcio di rigore e all'89°).
Importante vittoria anche per Chris Coleman che evita così di diventare il primo allenatore della nazionale del suo Paese a perdere cinque gare consecutive. "Siamo stati bravi: abbiamo messo tutti noi stessi, ci abbiamo creduto fino alla fine. Senza dubbio tutti si concentreranno soltanto sul goal vittoria, ma credo che il rigore del pareggio sia un segnale di quanto Bale sia un grande campione. Calciarlo con quella freddezza in un derby giocato in casa, in svantaggio, a pochi minuti dalla fine e dopo aver perso le ultime quattro gare consecutive, non è da tutti. Lui è un giocatore molto speciale, tutti lo sappiamo. Un grande campione. La nostra prestazione è stata buona e se avessimo concluso la gara senza ottenere neanche un punto, sarebbe stata una vera e propria ingiustizia." Così Gareth Bale, l'eroe di giornata: "Sapevamo che questa per noi sarebbe stata una gara molto difficile, anche perchè venivamo da un momento molto brutto. Siamo andati sotto, ma abbiamo creduto fino alla fine nelle nostre possibilità e abbiamo ottenuto una vittoria importantissima".
Ben diverso il morale in casa Scozia. Le possibilità di qualificazione ai mondiali Brasiliani, sono ormai ridotte e l'unica speranza è quella di vincere nella difficile trasferta in Belgio di martedì. Così Craig Levein "Dimettermi?Assolutamente no. Questo è il mio lavoro e non voglio lasciare, anche perchè dobbiamo crederci fino alla fine e dare sempre il massimo. La sconfitta contro il Galles ci costringe a cercare la vittoria contro il Belgio: è un impegno molto difficile, ma sarà una gara ben diversa rispetto a questa. Il rammarico è quello di aver mollato negli ultimi dieci minuti della gara perchèp credevamo di aver vinto. Un errore che ci ha puniti".

CLASSIFICA

Belgio 7
Croazia 7
Serbia 4
GALLES 3
SCOZIA 2
Repubblica di Macedonia 1

Prossima partita, 16 ottobre, Croazia-Galles; Belgio-Scozia

REPUBBLICA D'IRLANDA - GERMANIA: 1-6

Supremazia totale della Germania che liquida con un secco 1-6 la Repubblica d'Irlanda di Giovanni Trapattoni. Questa è la seconda sconfitta più larga nella storia della nazionale irlandese (la prima risale nel 1971 nel match valevole per la qualificazione agli Europei contro l'Austria, 6-0). Il goal della bandiera è stato siglato da Keogh al 90'.
Queste le dichiarazioni di Trapattoni: "Ora loro sono al primo posto e credo proprio che vinceranno il gruppo. Non siamo stati in grado di contenerli a centrocampo e loro sono stati superiori. Ora però dobbiamo pensare alle prossime partite e concentrarci sulle altre squadre che possono insidiare la nostra posizione, Svezia e Austria. Dovremo faticare molto per raggiungere il secondo posto".

CLASSIFICA

Germania 9
Svezia 6
REPUBBLICA D'IRLANDA 3
Austria 1
Kazakistan 1
Faer0erne 0

Prossima partita, 16 ottobre, Faer0erne - Repubblica d'Irlanda.

Martedì 16 tornerà in campo anche l'Irlanda del Nord impegnata nella difficile trasferta in Portogallo.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->