mercoledì 18 aprile 2012

[LEAGUE ONE 2011/2012] Commento 43a giornata


L'ultimo turno - giocato sabato - ha portato con sè il primo verdetto di questa stagione: grazie alla vittoria esterna sul campo del Carlisle (rete di Wright-Phillips al 76°), il formidabile Charlton Athletic ha infatti ottenuto la matematica promozione in Championship, categoria dalla quale gli Addicks mancavano dalla stagione 2008/2009. Sulla carta, la promozione era un traguardo ampiamente alla portata della squadra allenata da Chris Powell, ma non molti avrebbero scommesso su un dominio così netto lungo tutto l'arco della stagione: il Charlton ha dimostrato di esser una squadra solida, sia tatticamente che mentalmente, composta da giocatori di ottimo spessore tecnico, valorizzati in maniera ottimale dal loro manager.

La festa degli Addicks può iniziare: missione compiuta! (foto: http://www.cafc.co.uk)



Ma quale sarà la squadra destinata ad accompagnare il Charlton in Championship, evitando la giostra dei playoffs?
Nell'infinito derby di Sheffield, sono le Blades a vincere l'ennesima sfida a distanza con i rivali, ottenendo un successo casalingo ai danni del Leyton Orient: i londinesi, assetati di punti, trovano il vantaggio con Lisbie (12°), ma le reti di Williamson (42°) e Doyle (54°) ribaltano il punteggio; l'espulsione di Dickson (61°) favorisce ulteriormente i biancorossi di Sheffield, che mettono la parola fine sul match realizzando il gol del 3-1, firmato Evans (83°). Pari indigesto invece per le Owls, che strappano solo un pareggio sul campo del Colchester: al vantaggio-flash del padroni di casa con Henderson (3°), risponde Llera (52°), segnando la rete che vale l'1-1 finale, risultato che  lascia il Wednesday a -4 dallo United in classifica.

Nel frattempo, continua il momento negativo dell' Huddersfield, che perde di misura in casa del Preston (a segno Robertson al 54°), facendosi agganciare dal Milton Keynes, che si impone in casa dello Scunthorpe segnando tre reti, firmate Bowditch (11°), Powell (54°) e Williams (85°), con gli Irons ridotti in inferiorità numerica per l'espulsione di Robertson (72°). 
Brentford e Notts County non si fanno del male (0 - 0), mentre lo Stevenage travolge  lo Yeovil a domicilio: la rete di Freeman (13°) porta avanti gli ospiti, ma l'episodio decisivo per le sorti del match è l'espulsione di Woods (33°), che lascia i Glovers in dieci, dando il via alla goleada degli avversari, che vanno a segno con Agyemang (44°), Ashton (69°), Lascelles (72°), Roberts (82°) e ancora Freeman (88°).

Il Bury batte il Bournemouth grazie ad una rete di Grella (10°), raggiungendo la quasi matematica salvezza.
In zona retrocessione comunque, almeno a livello teorico, nulla è ancora deciso, visto che dal Leyton - attualmente quintultimo - al fanalino di coda Rochdale ci sono otto punti di distanza, con tre partite rimaste.
Concretamente però l'unica squadra che sembra davvero in grado di salvarsi ai danni di Leyton o Walsall è il Wycombe, reduce da un pareggio casalingo contro l'Oldham: ospiti avanti con Morais (14°), poi Beavon (34°) e Grant (78°) ribaltano il risultato, ma un rigore di Simpson (90°) fissa il punteggio sul 2-2. 
Il Chesterfield, deciso a lottare con le unghie e con i denti fino in fondo, ottiene un successo sul campo dell' Hartlepool: vantaggio Pools con Little (37°), pareggio di Whitaker (59°) e rete decisiva firmata Bowery (69°).Il Rochdale invece inguaia l' Exeter, vincendo una partita incredibile: i Grecians, avanti di due gol - il primo segnato da Nardiello al 26° su rigore, il secondo da Sercombe al 62° - si fanno clamorosamente rimontare dal Dale nel giro di nove minuti, subendo le reti di Adams (79°), Thompson (82°) e Kennedy (88°), gettando alle ortiche un successo che avrebbe permesso all'Exeter di portarsi a -6 dalla salvezza, ed invece significa aggancio a quota 38 da parte del Rochdale, rimasto comunque ultimo per differenza reti.



RECUPERO

Martedì 17 Aprile 2012
Stevenage 1-0 Carlisle

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->