domenica 5 febbraio 2012

[ANALISI TATTICA] Alcune amnesie difensive del Chelsea nel 3-3 contro il Manchester United.



Una breve analisi tattica su alcune amnesie difensive del Chelsea che non è riuscito ad approfittare del vantaggio di tre reti sul Manchester United nella 24° giornata di Premier League.

Figura 1















In occasione dell'azione che ha poi portato al rigore per fallo su Welbeck, vediamo come l'errata posizione di David Luiz (cerchio rosso), favorisca l'inserimento di Hernandez, costringendo il brasiliano ad una disperata rincorsa verso la corretta posizione sulla linea difensiva. (Figura 1).

Figura 2

Nel prosieguo dell'azione, la linea difensiva dei Blues è ormai compromessa. David Luiz (linea rossa) continua a scalare, mentre Bosingwa (linea verde) tenta di tamponare imitando il movimento del suo compagno di reparto, lasciando priva di marcatura una vasta zona dell'area di rigore.  (Figura 2)

Figura 3













Quando ormai è troppo tardi, Ivanovic tenta una disperata chiusura su Welbeck che cerca il contatto e viene atterrato in area dal difensore del Chelsea. In questa immagine si nota chiaramente l'errore di posizione della difesa dei Blues. (Figura 3)

Figura 4











Anche sul 3-3 una distrazione difensiva costa caro agli uomini di Villas-Boas. Sia Ivanovic (cerchio grigio) che Cahill (cerchio bordeaux), tentano di chiudere lo specchio della porta a Rooney che abilmente passa il pallone sulla fascia sinistra a Giggs, mentre al centro dell'area Hernandez ha già preso il tempo a David Luiz che si cimenta in un'improbabile marcatura da dietro. (Figura 4)

Figura 5















Sul cross di Giggs, Cahill tenta di intervenire di testa, ma non ci arriva, mentre Hernandez, lasciato solo da Luiz, sigla la rete del pareggio. E' chiaro come David Luiz, poco attento al piazzamento e poco reattivo rispetto ai movimenti dell'attaccante messicano, abbia perso banalmente la marcatura, lasciando el chicharito libero di staccare di testa. (Figura 5).


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->