martedì 1 novembre 2011

[LEAGUE ONE] Commento 16a giornata


Iniziamo dalla sfida sulla carta più interessante, ovvero Hartlepool - Charlton: i padroni di casa non veleggiano più in zona play offs da diversi turni, ma restano comunque un avversario difficile da affrontare. Gli Addicks però in questo momento sono un vero e proprio rullo compressore, ed infliggono una sonora lezione ai Pools, andando a segno con Wright-Phillips (9° e 37°), Hollands (55°) e Wagstaff (84°).
Teoricamente la partita più facile sarebbe dovuta essere quella dello Sheffield United, impegnato in casa con il traballante Exeter City....ed invece queste due squadre sono state protagoniste del match più pazzo di giornata: Nardiello (9°) e D.Noble (23°) regalano un inatteso doppio vantaggio agli ospiti, ma le Blades non si scoraggiano e reagiscono da grande squadra, compiendo una rimonta completa con M.Phillips (45°), Clarke (65°) e Lowton (70°); i Grecians riescono a reagire con la rete di O'Flynn (82°), ma M.Phillips va nuovamente a segno (85°) e la partita sembra ormai decisa....ma così non è, perchè un minuto dopo Dunne realizza il gol del definitivo 4-4! 

Sul piano delle emozioni e dello spettacolo, non è da meno la partita che va in scena a Brunton Park fra Carlisle ed Oldham: una doppietta di Kuqi (22° su rigore e 38°) ed un gol di Adeyemi (33°) gelano il pubblico di casa, ma allo scadere del primo tempo Miller tiene la sua squadra ancorata alla partita; nel secondo tempo sale in cattedra Zoko, che prima riapre i giochi (48°) e poi fissa il punteggio sul pareggio (94°).
Tornando alle squadre di vertice, l'Huddersfield fatica parecchio sul campo dello Yeovil, ma conquista i tre punti grazie alla rete di Robinson (80°). Vince anche lo Sheffield Wednesday sul campo del disastroso Wycombe: vantaggio Owls al 23° con Semedo, pareggio dei Chairboys sei minuti dopo grazie al gol del quindicenne J.Ibe, e gol vittoria firmato da Lowe al 35°; l'espulsione di Ainsworth al 73° vanifica ogni residua speranza di recupero da parte del Wycombe.
Il Milton Keynes non vuole essere da meno rispetto alle avversarie dirette, vincendo in casa del Walsall:  l'espulsione di Walker al 33° è l'episodio che sblocca il match, poi ci pensano Lewington (35°) ed Ibehre (45°) a consegnare il successo ai Dons.

Un sorriso in casa Wycombe: è quello della giovanissima ala Jordan Ibe, che sta attirando l'interesse di diversi club (foto: www.givemefootball.com)

 Tre punti guadagnati anche per il Brentford contro il Chesterfield: padroni di casa avanti con  Saunders (24°), pareggio di Clarke dopo soli tre minuti, e rete decisiva firmata Bennett (82°); con questa vittoria il Brentford aggancia in classifica il Tranmere, che cade sul campo dello Scunthorpe: Rovers in vantaggio con il solito Tyriaki al 4°, pareggio di Duffy al 20°, replica ancora Tyriaki al 32°, ma poi gli Irons prendono il sopravvento; una doppietta di Grant (44° e 67° su rigore) e il gol di Dagnall (52°), oltre all'espulsione di Baxter (63°), mettono in ginocchio gli avversari.
Continua il momento negativo del Preston, che si fa battere sul suolo amico dal Bournemouth: come spesso accade in questo periodo, sono i Lilywhites a portarsi in vantaggio con Tsoumou, ma nel secondo tempo arriva il gol del pareggio firmato Thomas (48°), ed in seguito le reti di Malone (57°) e Pugh (68°) fanno capitolare i padroni di casa, che ora - pur con una partita da recuperare - sono a ben undici punti dal secondo posto.
Per la serie ''le goleade non stancano mai'', la sfida fra Colchester e Notts County termina con un pirotecnico 4-2:  vantaggio U's con Wordsworth al 49°, pareggio di Sodje al 58°, poi i padroni di casa si scatenano gonfiando la rete con Antonio (66°), Henderson (71°) ed Odejayi (74°)

Completano il quadro della sedicesima giornata  Bury - Stevenage e Rochdale - Leyton: lo Stevenage acquisisce un doppio vantaggio grazie alle reti di Harrison (38°) e Roberts(75°), ed il rigore trasformato da Bishop tre minuti dopo fissa il punteggio sul 2-1; il Leyton mantiene un buon margine dalla zona calda uscendo vittorioso dal campo del Rochdale, grazie ai sigilli di Smith (12°) e Mooney (65°), mentre il Rochdale rimane quartultimo per differenza reti.




Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->