giovedì 27 ottobre 2011

[CARLING CUP 2011/2012] Gli ottavi di finale.



Si sono completati gli ottavi di finale. Le gare giocatesi martedì non hanno offerto grandissime emozioni. Lo spettacolo vero e proprio si è visto nelle gare del mercoledì.





ALDERSHOT - MANCHESTER UNITED: 0-3 (Berbatov, Owen, Valencia)

Dopo il pesante KO nel derby contro il City, il Manchester United torna alla vittoria nel match di Carling Cup contro l'Aldershot Town, formazione di League Two. Lo United ha avuto sempre il controllo della gara senza mai avere grossi problemi, fornendo un'ottima risposta sul campo a chi temeva che il contraccolpo per i sei gol subito nel derby fosse duro da digerire.

ARSENAL - BOLTON WANDERERS: 2-1 (Arshavin, Young; Muamba)

In tre minuti l'Arsenal è riuscito a ribaltare una gara che si era messa male col vantaggio del Bolton firmato Muamba. La nota positiva della serata è la prestazione del sudcoreano Park Chu-Young che a detta di Wenger è ormai pronto per il debutto in campionato: "Ha giocato benissimo, ottimi movimenti e gol fantastico".

CARDIFF CITY - BURNLEY: 1-0 (Mason)

Joe Mason regala al Cardiff City l'accesso ai quarti di finale grazie ad un preciso tiro di sinistro al 40°. L'ultima volta che il Cardiff era riuscito a superare lo scoglio degli ottavi correva l'anno 1965. Per Malky Mackay è un successo: "La vittoria per 1-0, senza subire reti ed infortuni è segno di una grande serata. Abbiamo creato molte occasioni e sono molto soddisfatto"

CRYSTAL PALACE - SOUTHAMPTON: 2-0 (Ambrose, Easter [rig])

Contando le ultime tre gare di campionato, questa è la quarta vittoria consecutiva per il Crystal Palace che grazie alle due reti siglate negli ultimi quindici minuti di gioco, accede ai quarti di finale. Visibilmente soddisfatto Freedman: "Siamo felici, è stata una vera battaglia. Ci siamo dovuti difendere per larghi tratti del match ma nei 90 minuti abbiamo meritato la vittoria".

BLACKBURN ROVERS - NEWCASTLE UNITED: 4-3 (Rochina, Yakubu [r], Pedersen, Givet; Guthrie, Cabaye, Lovenkrands [r])

Ad Ewood Park si è giocata una gara spettacolare. Il Newcastle era riuscito a recuperare la gara con due reti siglate al 93° e al 96°, dopo aver subito un gol in apertura (al 5°) e al 64°. Nei tempi supplementari succede di tutto. Prima Pedersen segna su calcio di punizione al 99°, poi Lovenkrands al terzo minuto di recupero del primo tempo supplementare segna un nuovo pareggio su calcio di rigore. Quando tutti sono pronti per la lotteria dei tiri dal dischetto, Givet consegna le chiavi dei quarti di finale al Blackburn.

EVERTON - CHELSEA: 1-2 (Saha; Kalou, Sturridge)

Anche questa gara si decide ai supplementari, grazie ad un gol di Sturridge al 116°. chelsea bravo ad andare in vantaggio con Kalou, nonostante il rigore sbagliato da Anelka. Poi accade l'impensabile: espulso Turnbull per fallo su Saha ed è poi lo stesso attaccante francese a pareggiare i conti. Poco prima del gol vittoria di Sturridge, Drenthe espulso per doppia ammonizione.

STOKE CITY - LIVERPOOL: 1-2 (Jones; Suarez, Suarez)

Grazie ad una doppia magia di Luis Suarez, il Liverpool conquista i quarti di finale. Poco prima del termine del primo tempo, i padroni di casa erano andati in vantaggio con Jones abile ad insaccare un cross di Jon Walters.

WOLVERHAMPTON - MANCHESTER CITY: 2-5 (Milijas, O'Hara; Johnson, Nasri, Dzeko, De Vries [aut], Dzeko)

Continua il momento magico del City di Roberto Mancini che vince il suo ottavo di finale contro il malcapitato Wolverhampton ancora una volta con un risultato roboante. La gara si era messa bene per i padroni di casa, che erano passati in vantaggio con Milijas. In tre minuti, dal 37° al 40°, il City ribaltava il risultato e chiudeva la partita grazie ad un autogol di De Vries e alla doppietta di Dzeko. Inutile il gol di O'Hara.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->