mercoledì 11 maggio 2011

[PREMIER LEAGUE] Commento e classifica 36° giornata. La voce dei protagonisti.

La gioia di Hernandez per il gol siglato al primo minuto di
gioco. Grande stagione al debutto in Premier League.
(foto: manutd.com).
Vidic esulta dopo aver segnato il secondo gol
che con ogni probabilità consegna il titolo
al Manchester United. (foto: mantd.com).

La 36° giornata di Premier League poteva essere ricordata come crocevia di uno dei finali di stagione più equilibrati degli ultimi anni ed invece ha rimandato soltanto di un turno i verdetti finali. Il Manchester United ha battuto il Chelsea nel big match di domenica e si appresta ad essere il club più titolato d'Inghilterra. Artefici di questo record, senza dubbio, Ferguson e Giggs. Sir Alex: " E' favoloso essere il club più titolato d'Inghilterra e sono certo che i miei giocatori daranno il massimo per conquistare quest'ultimo punto. Non avrei mai immaginato di arrivare a questi livelli e pensare che il nostro primo titolo risale al 1993. Arsenal e Chelsea sono stati i nostri grandi rivali in tutti questi anni. Nella stagione che sta per terminare l'Arsenal ha provato in ogni modo a raggiungerci, ma la sconfitta contro lo Stoke City ha chiuso i giochi". 
Ben diversa la situazione in casa Chelsea dove tiene banco il futuro di Carlo Ancelotti, che ha visto la sua squadra protagonista di una stagione deludente. Ray Wilkins ex assistente di "Carletto" ha dichiarato: "Non credo sia necessario un cambio totale in squadra; serve soltanto qualche innesto e sostituire l'allenatore sarebbe davvero un gravissimo errore".
Se c'è una squadra che ha più volte illuso i propri tifosi questa è certamente l'Arsenal. La sconfitta rimediata contro lo Stoke City è lo specchio di una stagione (ma non solo di questa stagione) passata a sprecare occasioni clamorose e a mancare gli appuntamenti chiave che avrebbero potuto cambiare le sorti della classifica. Wenger non può negarlo: " Contro lo Stoke non siamo stati abbastanza forti e coesi" - e non solo contro lo Stoke, precisiamo. Poi si consola: "Avremmo potuto fare sicuramente di più, ma comunque ci siamo qualificati per la Champions League, quindi è sbagliato dire che in questa stagione non abbiamo raggiunto alcun traguardo. La Premier League è uno dei campionati più difficili al mondo e noi ci siamo andati vicini".
Grazie alla vittoria nel recupero, il Manchester City è matematicamente in Champions League. Un autogol di Crouch (che lo scorso anno, proprio in questo periodo segnava la rete decisiva che mandava il Tottenham alla massima competizione continentale) consegna le chiavi della Champions a Mancini & co. e costringe gli Spurs a guardarsi dagli attacchi del Liverpool (vittorioso per 2-5 a Londra contro il Fulham con un altro hat-trick di Maxi Rodriguez) che insidia il quinto posto.
In zona retrocessione si fa sempre più critica la situazione del West Ham che anche vincendo entrambe le ultime due partite, non sarebbe sicuro della permanenza in Premier League. Muove la classifica il Wolves grazie alla vittoria per 3-1 sul WBA. Pareggi per Blackpool e Wigan che dovranno lottare sino all'ultimo per  raggiungere la salvezza.

CLASSIFICA, RISULTATI E PROSSIMO TURNO (League Table, Results, Fixtures)









COMMENTA SUL FORUM

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->