sabato 14 maggio 2011

[LEAGUE TWO] Anteprima play offs e classifica finale alla 46° giornata.

Terminata la regular season 2010/2011 anche in League Two, dove sono stati emanati gli ultimi verdetti in attesa dell'inizio dei play-off che sanciranno la quarta squadra che approderà alla prossima stagione di League One. L'ultima gara di campionato ha sorriso al Wycombe Wanderers, che rispettando il pronostico estivo ritorna dopo solo un anno di purgatorio nella terza serie del calcio inglese. La compagine di Gary Waddock pur avendo un organico di prim'ordine per la categoria, ha perso diversi punti per strada durante il campionato rischiando di rovinare il lieto fine che tutti gli addetti ai lavori e non si aspettavano. Nel match decisivo contro il Southend, i Chairboys hanno sofferto più del previsto andando in svantaggio a causa di una rete siglata dall'ex Grant. Ma i locali da grande squadra quali sono, hanno reagito in maniera veemente ed hanno ottenuto la meritata vittoria e promozione grazie ai centri messi a segno da Donnelly, Strevens e Rendell(capocannoniere della squadra con 14 reti). In zona retrocessione fà festa il Barnet dove per il secondo anno consecutivo effettua un vero e proprio miracolo raggiungendo un'agognata salvezza all'ultimo respiro. I Bees hanno mantenuto la serie battendo tra le mura amiche per 1-0 un demotivato Port Vale grazie ad un penalty trasformato da McLeod decisivo per le sorti della squadra londinese. Chi piange invece è il Lincoln City che lascia il calcio professionistico dopo ben 23 anni consecutivi di militanza. Proprio negli ultimi 90' della stagione vengono sorpassati dal sopracitato Barnet, a causa della vittoria di quest'ultimi e dell'inopinata sconfitta interna che gli uomini di Tilson subiscono per 3-0 da un Aldershot che nulla aveva da chiedere a questo torneo: un vero e proprio suicidio calcistico. Il Lincoln ha perso le chances di salvezza a causa dei soli 2 punti totalizzati nelle ultime 11 gare, dilapidando il grande vantaggio che aveva accumulato sulle dirette concorrenti. Ma ora spazio alle quattro squadre che si giocheranno gli attesissimi play-off che porteranno una sola compagine nel paradiso della League One.

- SHREWSBURY TOWN -

Lionel Ainsworth, centrocampista dello
Shrewsbury. Per lui 8 reti in questa
stagione. (foto: shrewsburytown.com
)

La prima squadra ad essere analizzata è lo Shrewsbury Town che alla vigilia del campionato aveva come possibile obiettivo una stagione di transizione, invece alla fine è rimasto per l'intera annata ad alti livelli arrivando persino a sfiorare la promozione diretta ma dovendosi accontentare del quarto posto (posizione migliore per affrontare la lotteria dei play-off) ottenuto grazie ai 79 punti raccolti. Gli Shrews nella season 2009/2010 conclusero con un deludente quanto anonimo dodicesimo posto, mentre due stagioni or sono arrivarono settimi e si qualificarono per gli spareggi promozione dove superarano in semifinale ai rigori il Bury ma alla finalissima si dovettero arrendere di misura contro il Gillingham grazie ad una rete al 90' del canadese Simeon Jackson (ora al Norwich) che diede ai suoi la promozione. Nella doppia semifinale lo Shrewsbury affronterà il Torquay finito al settimo posto della graduatoria. Nei due precedenti della regular season gli uomini di Turner rimediarono un pareggio casalingo per 1-1 e vennero umiliati nel girone di ritorno fuori casa con un sonoro 5-0 in favore del Torquay. Vero che i play-off fanno storia a sè, ma questi precedenti non sono certo incoraggianti per lo Shrewsbury che comunque può contare sull'entusiasmo derivato da un'ottima stagione fin qui disputata. L'unica incognita potrebbe essere rapprensentata dall'appagamento di aver fatto molto di più di quanto richiesto, ma sarebbe inconcepibile non dare il massimo in un appuntamento così importante. 

FORMAZIONE TIPO: (4-4-2), Smith; Raven, Sharps, Cansdell-Sherriff, Sadler; Taylor, Wroe, Davis, Ainsworth (Wright) ; Collins, Bradshaw (Harrold) .


- ACCRINGTON STANLEY -

John Coleman, manager dell'Accrington
stanley. (foto: EUROSPORT UK)


La seconda squadra candidata al possibile salto di categoria è l'Accrington Stanley giunta al quinto posto con 73 punti messi in cascina. I Reds sono stati una delle più liete sorprese di questa stagione: il tecnico Coleman ha compiuto un vero e proprio miracolo sportivo avendo plasmato un'ottima squadra nonostante i problemi economici in cui la società degli Accy versa da alcune stagioni. La maggior parte dei punti ottenuti quest anno dall'Accrington sono arrivati dalle partite interne giocate al "Crown Ground"(che dovrà essere assolutamente risistemato in vista degli spareggi promozione se si riuscirà a fare in tempo), dove la formazione di Coleman ha portato a casa ben 50 dei 73 punti raccolti nell'intero campionato. A maggior risalto della fantastica stagione disputato dallo Stanley è giusto ricordare come nelle due annate precedenti, sempre a causa del quasi inesistente budget concesso dalla proprietà, arrivarono un quindicesimo ed un sedicesimo posto. Sono ben 3 i giocatori che hanno chiuso a quota 13 centri e si sono imposti come capocannonieri della squadra: si tratta del difensore Edwards (centrale difensivo con il vizio del gol) e delle punte McConville e Gornell. Accrington che potrebbe essere la mina vagante dei play-off vista l'ottima condizione fisica con cui arriva a queste partite da dentro o fuori e reduce da una striscia di 13 risultati utili consecutivi. Una curiosità sull'artefice di questo miracolo ossia coach Coleman: dopo i mostri sacri che rispondono ai nomi di Sir Alex Ferguson e Arsene Wenger, è il terzo manager seduto più a lungo sulla panchina della stessa squadra. Nei play-off se la dovranno vedere contro la matricola 'terribile' Stevenage: negli scontri diretti durante la regular season i Reds si sono imposti all'andata per 1-0 tra le mura amiche con rete siglata da McConville, mentre al ritorno hanno strappato un  2-2 in rimonta nei minuti finali.

FORMAZIONE TIPO: (4-2-3-1)  Cisak; Winnard, Edwards, Hessey (Long) , Jackobson; Joyce, Procter; Ryan, Barnett, McConville; Gornell.




-  STEVENAGE -

John Mousinho. (foto: thecomet.net)

La terza papabile al salto di categoria è lo Stevenage la vera e propria sorpresa di questa stagione 2010/2011: partita come neopromossa e debuttante nel calcio professionistico inglese, aveva chiaramente come obiettivo di centrare una salvezza se possibile tranquilla, ma il Boro ha fatto molto di più, e si è classificato al sesto posto della graduatoria collezionando 69 punti. Il matematico ingresso ai play-off è arrivato all'ultima giornata grazie ad un frizzante e divertente 3-3 interno contro il Bury già promosso direttamente. La matricola ha tenuto un andamento parallelo sia in casa che fuori, avendo ottenuto 38 punti tra le mura amiche, e 31 nei match lontani dal proprio pubblico. Stevenage che ha dimostrato di essere una cooperativa del gol, essendo andata a segno con diversi giocatori (buon contributo dai difensori Wilson e Laird autori di 5 reti ciascuno e di Roberts che ne ha messi 6 a referto) pur essendo privo di un bomber da 20 gol a stagione. Giocatore interessante è sicuramente il centrocampista ex Wycombe Mousinho che ha realizzato 7 reti ed è il vero e proprio faro del centrocampo del Boro. Ai play-off dovranno vedersela in semifinale contro l'altra rivelazione Accrington, e saranno due incontri aperti ad ogni tipo di pronostico.


FORMAZIONE TIPO: (4-4-2) Day; Henry, Ashton, Roberts, Laird; Sinclair, Bostwick, Mousinho, Wilson (Charles) ; Harrison, Beardsley (Reid).



- TORQUAY UNITED -


Chris Zebroski. (foto: torqayunited.com).



Ultima ma non per questo meno importante squadra che si giocherà la possibilità della promozione alla lotteria dei play-off è il Torquay United. I Gulls si sono classificati al settimo posto della graduatoria a pari merito con il Gillingham, ma grazie alla migliore differenza reti (+21 a +10) sono riusciti a qualificarsi per gli spareggi promozione. Torquay che nell'ultima giornata ha perso rovinosamente per 3-1 sul campo di un deludente Rotherham ma che è stato salvato dalla contemporanea sconfitta col medesimo punteggio dei rivali sul terreno del Chesterfield campione. Gulls che sulla carta sembrano abbastanza sfavoriti perchè hanno chiuso in grande affanno la regular season avendo collezionato solo 4 punti nelle ultime 5 partite. Capocannoniere della squadra è stato il 24enne attaccante Zebroski autore di 14 centri in 44 gettoni di presenza. Torquay che ha decisamente riscattato il pessimo diciassettesimo posto della scorsa stagione, e che ora pur non partendo come favorito potrà giocarsi la roulette degli spareggi senza avere nulla da perdere. Nella doppia semifinale se la vedranno contro lo Shrewsbury che nella regular season è stato regolato con un perentorio 5-0 casalingo che fa ben sperare i supporters dei Gulls in vista del match di sabato.


FORMAZIONE TIPO: (4-4-2) Bevan; Mansell, Robertson, Branston, Nicholson; O'Kane, Oastler (Kee), Stevens, Stanley (Lathrope) ; Tomlin, Zebroski. 



LA CLASSIFICA FINALE







Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->