giovedì 26 maggio 2011

[LEAGUE ONE] Semifinali ritorno play offs. Commento.

18 maggio 2011
HUDDERSFIELD 3-3 BOURNEMOUTH (4-2 ai rigori)

L'urlo di gioia dei Terriers (foto: news.bbcimg.co.uk)

La partita di ritorno fra Huddersfield e Bournemouth ha rispecchiato per molti versi il sostanziale equilibrio fra queste due squadre, già emerso nella gara di andata.
I Terriers cominciano subito a farsi vedere in attacco, trovando il vantaggio con Peltier al 26°; i Cherries non si scoraggiano, e al 44° pareggiano con un rigore trasformato da Lovell. All'intervallo il manager Clark dà la carica ai suoi giocatori, e l'Huddersfield inizia il secondo tempo con veemenza, riportandosi in vantaggio dopo 2 minuti con la rete di Ward. Secondo svantaggio per i Cherries, che però non accusano il colpo e reagiscono subito creando diverse occasioni, finchè al 63° il punteggio torna nuovamente in parità, grazie ad un'altra prodezza di Lovell.
Si va quindi ai supplementari: stavolta però il copione cambia, poiché sono gli ospiti a segnare il 3-2 con il giovane Ings (che si riscatta dopo aver sbagliato un rigore nella gara d'andata) al 104°. Partita finita? Neanche per sogno! I Terriers non ci stanno, e nel recupero del primo tempo supplementare Kay porta la sua squadra sul 3-3, e nei minuti finali l'espulsione di Pearce nelle fila dei Cherries non cambia le sorti del match.
Questa sfida così combattuta e spettacolare si conclude quindi ai calci di rigore: i padroni di casa vanno a segno quattro volte contro le due degli ospiti (di Kay il rigore vincente, mentre nel Bournemouth sbagliano Feeney e Robinson), decretando la fine di questo emozionante doppio confronto e ottenendo una sudatissima qualificazione per la finale dell'Old Trafford.
A fine gara il manager Clark ha esaltato l'impresa dei suoi giocatori, dichiarando che la chiave per i recenti successi dei suoi giocatori sta nella forza mentale che hanno saputo sviluppare sempre più, e che la finale playoffs sarà la partita più importante della sua carriera di giocatore e di allenatore.

Huddersfield: Bennett;Peltier (McCombe 94),Naysmith,P Clarke, Hunt; Roberts,Kay,Ward, Kilbane; Rhodes (Novak 67), Afobe (Lee 109)
Bournemouth: Jalal;Pearce,Smith,Wiggins,Cooper;Robinson,Feeney,Hollands,McDermott (Pugh 77):Lovell(Symes 95),Ings(Baudry 113)

Arbitro: Swarbrick
Spettatori: 16,444

LA SERIE DEI CALCI DI RIGORE RACCONTATA INDIRETTA SULLA PAGINA FACEBOOK DI UKCALCIO:




19 maggio 2011
PETERBOROUGH 2-0 MILTON KEYNES

Mackail-Smith festeggiato dai compagni (foto: news.bbcimg.co.uk)

Dopo quei 10 minuti di pazzia dei Posh che avevano permesso ai Dons di ribaltare il risultato ed aggiudicarsi la vittoria nella gara d'andata, era lecito aspettarsi un Peterborough più concentrato nel corso dei 90 minuti, ma allo stesso tempo il Milton Keynes arrivava a London Road con la consapevolezza di poter metter in difficoltà i padroni di casa, nonostante i pronostici sfavorevoli.
I Posh sono determinati a riportare il prima possibile il punteggio in parità, e ci riescono all' 11° con un calcio di punizione di McCann sul quale Martin non può nulla. I Dons non riescono a creare molte occasioni, ma riescono comunque a mettere paura ai tifosi dei Posh, colpendo una traversa con Powell.
Spesso si dice che i veri campioni sono quei giocatori che riescono ad avere un impatto decisivo nelle partite importanti: per questo non poteva che essere il bomber Mackail-Smith, stella indiscussa di questa squadra, a regalare al Peterborough il gol del 2-0 al minuto 54 (34° centro della sua strepitosa stagione), che dà il colpo di grazia al Milton Keynes; gli ospiti infatti sprecano alcune buone occasioni (specialmente con Balanta), e non riescono a riaprire il match, consegnando ai padroni di casa il pass per la finale playoffs del 29 maggio.
Darren Ferguson cercherà quindi di emulare le gesta del padre Alex, che giusto qualche giorno fa ha festeggiato l'ennesimo successo del Manchester United al Theatre of Dreams.

Peterborough: Jones; Little, Zakuani, Bennett, Basey; Wesolowski, McCann (Whelpdale 69), Rowe, Boyd; Mackail-Smith, Tomlin.
Milton Keynes: Martin; Lewington, Doumbe, MacKenzie, O'Hanlon (Guy 86); Gleeson, Clayton, Chadwick (Ibehre 65), Powell (Marsh-Brown); Baldock, Balanta.

Arbitro: Webster
Spettatori: 11,920


La finale sarà dunque quella che sulla carta appariva più probabile alla vigilia dei playoffs: Huddersfield vs Peterborough. Riusciranno i Terriers a mantenere l'imbattibilità che dura ormai da mesi, o dovranno arrendersi alla forza d'urto del Peterborough? Per scoprirlo non vi resta che sintonizzarvi sui canali di Sportitalia domenica pomeriggio...o se non potrete godervi questo interessante match...vi diamo appuntamento qui su UK Calcio per il commento!

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->