giovedì 7 aprile 2011

[CHAMPIONS LEAGUE] Tottenham, Chelsea, Manchester: la voce dei protagonisti.

Il disappunto di Crouch per l'espulsione
e la gioia di Marcelo (foto: thisislondon.co.uk)

L'emozione per la storica qualificazione del Tottenham ai quarti di finale di Champions League è durata molto poco. Il Real Madrid di Mourinho non ha avuto pietà degli Spurs, ipotecando l'accesso alle semifinali grazie ad un netto 4-0. Redknapp, visibilmente amareggiato, ritiene che l'espulsione di Crouch abbia segnato la partita: "In 10 era impossibile. E qui per tornare a casa con un risultato positivo bisogna giocare in 11 e in condizioni perfette. Non è ancora detta l'ultima parola, ma è come scalare una montagna". Sulla partita: "Abbiamo perso Aaron Lennon poco prima dell'inizio della gara perchè non stava al meglio, non aveva forza nelle gambe, quindi abbiamo dovuto decidere una nuova formazione poco prima di scendere in campo. Il gol preso e l'espulsione subita ci hanno complicato le cose". Poi ritorna sull'espulsione: "Non ho parlato con Crouch, ma di sicuro non è il giocatore che commette falli da cartellino rosso. E' stata una di quelle classiche partita in cui tutto va male". Bale non vuol sentire parlare di resa incondizionata: "Dobbiamo giocare al massimo, fermare i loro migliori giocatori e segnare molti gol. Sarà un'impresa, tutti lo sanno, ma io credo che sia ancora possibile".

La gioia di Rooney dopo il gol vittoria.
Sentimenti opposti in curva. (foto: manutd.co.uk)

Il Manchester United, grazie al gol di Rooney e ad un'ennesima prestazione superlativa del solito Ryan Giggs espugna Stamford Bridge e muove i primi passi verso le semifinali. Per Ferguson il protagonista assoluto è proprio l'ex attaccante dell'Everton: "Ora ha trovato una maggiore continuità in fase realizzativa e questo per noi è molto importante: siamo molto soddisfatti della sua prestazione". Rooney sarà squalificato per le prossime due gare: la FA ha deciso di punirlo per l'imprecazione rivolta alla telecamera dopo la tripletta siglata contro il West Ham. L'attaccante del Manchester salterà la semifinale di FA Cup contro il Manchester City. Molte critiche all'arbitro per il rigore (netto) non concesso in seguito al fallo di Evra su Ramires: "Dicono che fosse rigore. Da dove ero io non si vedeva bene quindi direi 50-50 perchè non so quanto fosse falloso l'intervento".
Il Chelsea non ha giocato come avrebbe dovuto; tra tutti il più deludente è stato sicuramente Fernando Torres, poco presente in attacco. Ancelotti parla del rigore non concesso: "Non è facile concedere un rigore all'ultimo minuto: devi avere personalità, coraggio e carattere. Non sempre gli arbitri hanno queste caratteristiche. Eppure era netto, tutti lo hanno visto. Al termine della gara, ho detto all'arbitro che avrebbe dovuto fischiare, ma lui non mi ha dato alcuna spiegazione. Ovviamente i giocatori sono dispiaciuti, ma dobbiamo dimenticare questa partita e concentrarci sulla prossima".

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->