giovedì 10 marzo 2011

[COPPE EUROPEE] Gli ottavi di Champions di Arsenal e Tottenham: la voce dei protagonisti.

Un Wenger particolarmente teso durante la conferenza
stampa di giovedì. (fonte: arsenal.com)

In Champions League, l'Arsenal deve arrendersi allo strapotere del Barcellona (and. 1-2; rit. 3-1) e saluta la massima competizione europea agli ottavi di finale. Molto contestato l'arbitraggio dello svizzero Massimo Busacca, che ha espulso Van Persie per doppia ammonizione (la seconda per aver calciato il pallone nonostante il fischio dell'arbitro). Wenger avrebbe usato un "linguaggio inappropriato" nei confronti dell'arbitro, al termine della partita:"Sarebbe meglio se l'UEFA mostrasse più umiltà scusandosi, non accusando le persone" - ha dichiarato l'allenatore dell'Arsenal - "Siamo fuori dalla Champions League, abbiamo perso uno dei trofei cui più ambivamo, siamo stati puniti da degli errori e dovremmo chiedere scusa all'UEFA. Quando si ha un ruolo importante, non si può mostrare tutta questa arroganza; si può sbagliare, certo, ma tutto questo non ha alcun senso." La commissione disciplinare UEFA si riunirà il 17 marzo e deciderà sui provvedimenti da adottare.
Sicuramente Busacca è stato molto fiscale nell'applicare il regolamento, ma è pur vero che l'Arsenal stava soffrendo molto, specialmente a centrocampo. Wenger avrebbe dovuto sostituire proprio Van Persie (la cui presenza era in dubbio all'inizio del match) ed inserire Bendtner subito dopo aver trovato il pareggio grazie all'autorete di Sergi Busquets. Non è la prima volta in questa stagione che Wenger preferisce concentrarsi sugli errori del direttore di gara più che sulle défaillances tattiche del suo Arsenal. La superiorità tecnica dei blaugrana si è palesata non solo nella fase realizzativa, ma anche e soprattutto nel gioco oltre che sul piano fisico. 
Per onore di cronaca, Busacca non ha concesso un rigore netto per fallo su Messi, ma Wenger non sembra essersene ricordato.


La gioia di Dawson e Lennon al termine della gara contro il Milan.
(fonte: triffictottenham.co.uk)

L'altro ottavo di finale che vedeva impegnata una squadra inglese si è disputato al White Hart Lane. Il Tottenham, pur soffrendo per tutti i novanta minuti è riuscito a conquistare una storica qualificazione ai quarti di finale superando il Milan (and. 0-1; rit. 0-0). Palpabile la gioia di Redknapp: "Abbiamo realizzato un sogno impossibile. Due anni fa se qualcuno mi avesse detto che oggi avremmo raggiunto i quarti di finale di Champions League, gli avrei dato del pazzo. Questo è il primo anno che il Tottenham disputa la Champions League e non solo siamo riusciti a vincere il nostro girone, ma abbiamo battuto il Milan senza aver subito gol in entrambe le partite. Non so quanto lontano riusciremo ad andare, ma siamo comunque tra le prime otto".

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->