martedì 16 novembre 2010

PREMIER LEAGUE: [SPECIALE] Chelsea-Sunderland: 0-3

Un risultato che ha fatto il giro del mondo. Anche il sito
canadese sportsnet.ca  ha dato risalto alla vittoria del
Sunderland con un titolo che non ha bisogno di traduzione.
I Black Cats possono dirsi orgogliosi: oltre ad aver
battuto la corazzata Chelsea, sono riusciti anche a far
notizia in un Paese dove il calcio non ha molto spazio.
Il risultato maturato allo Stamford Bridge ha dell'incredibile. Nonostante i molti assenti tra le file dei padroni di casa, nessuno si sarebbe mai aspettato un tracollo simile: 0-3 ad opera del modesto (seppur combattivo) Sunderland. Il bello (o il brutto, dipende sempre dai punti di vista) è che se gli ospiti avessero vinto con 5 gol di scarto non ci sarebbe stato assolutamente niente da dire. I Blues hanno giocato soltanto i primi 15 minuti e sembrava che stessero preparando una nuova goleada. All'improvviso però, la coppia centrale inedita Ivanovic-Paulo Ferreira ha iniziato a cedere sotto i colpi della velocità di Gyan e Welbeck. Ancelotti, visibilmente deluso e sopreso del risultato a fine partita ha dichiarato: "Dopo la pausa per la Nazionale, ci incontreremo e parleremo di quello che è accaduto. Posso comunque dire che questa è la peggiore prestazione da quando alleno il Chelsea. Questi risultati possono sempre verificarsi quando non sei al meglio e non giochi con la giusta mentalità. Tra l'altro, non è andato niente come volevamo e il Sunderland ha mostrato un grande spirito di gruppo, oltre che un'ottima qualità di gioco. Non siamo mai entrati in partita: una giornata pessima. e' la prima volta che non riusciamo ad imporre il nostro gioco per tutti i 90 minuti. Abbiamo giocato soltanto il primo quarto d'ora. Abbiamo perso due partite in una settimana e certamente questo non è il nostro momento migliore. Soltanto un mese fa tutto andava per il verso giusto, ora abbiamo alcune difficoltà ma dobbiamo reagire immediatamente. Ovviamente Steve Bruce non riesce a trattenere la gioia: "Non capita spesso di battere il Chelsea per 3-0, specialmente a casa loro. I miei ragazzi sono stati fantastici nelle ultime due settimane e sono davvero orgoglioso di loro. Chiunque viene a giocare qui ha il terrore di essere umiliato e penso proprio che con questa vittoria abbiamo dato a tutti un bel messaggio. In ogni caso si ha bisogno di campioni, come Welbeck, che a soli 19 anni ci ha regalato una prestazione straordinaria. Tutti sono stati fantastici e spero che si parlerà più del Sunderland che della brutta partita del Chelsea.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->